Lasciata l’auto nella piazzetta di Rovegro, si seguono le indicazioni per il “ponte romano”, al quale si arriva rapidamente perdendo circa 80 m di dislivello. Questo ponte, collega da secoli Rovegro a Cossogno scavalcando il torrente S. Bernardino. In origine il ponte era in legno e solo successivamente (nel 1773) venne sostituito da un’arcata in pietra. La sua struttura e il suo aspetto vetusto ingannarono qualche romantico visitatore del secolo scorso e da allora gli fu dato il nome di “ponte romano”.
 


Post a comment»