Monte Todum


Published by imerio , 1 December 2019, 21h08.

Region: World » Italy » Piemonte
Date of the hike:28 November 2019
Hiking grading: T2 - Mountain hike
Time: 6:30
Height gain: 1150 m 3772 ft.
Route:Rovegro - Monte Todum
Access to start point:Usciti dalla A26 a Verbania, si seguono le indicazioni per l’omonima località e quindi per Miazzina - Cossogno, e poi per Rovegro

Come sempre, quando si va in Val Grande, si trovano panorami spettacolari e si provano sensazioni uniche.
Quando si attraversano i gruppi di baite abbandonate, dove gli antichi terrazzamenti sono stati ormai invasi dai boschi, oppure ci si imbatte in nuclei rurali tenuti in vita a fatica dai lontani parenti di chi ha tenacemente vissuto su queste montagne, non si può non provare nostalgia e un po' di amarezza.
Sono però sensazioni che vengono mitigate dalla bellezza dei panorami e delle montagne che si possono ammirare, e anche la giornata di oggi è stata vissuta secondo queste caratteristiche.
Consultati i miei compagni e “captata” la voglia di una tranquilla passeggiata nel bosco, ho scelto questo percorso di "bassa valle“ tra i sentieri “tematici” segnalati sulla cartina del Parco della Val Grande.
Usciti dalla A26 a Verbania, abbiamo seguito le indicazioni per l’omonima località e quindi per  Miazzina- Cossogno, fermandoci però a Rovegro, che si trova agli inizi della lunga stradina (7 km) che si inoltra nella valle per raggiungere Cicogna.
Lasciata l’auto nella piazzetta del paese, abbiamo seguito le indicazioni per il “ponte romano”, percorrendo una bella mulattiera che ci ha fatto superare il torrente San Bernardino per poi risalire a Cossogno.
Anche qui abbiamo visitato un po’ il paese e poi abbiamo iniziato la nostra salita nei boschi seguendo le numerose indicazioni del “km verticale”*.
*Su questi sentieri, gli appassionati di Vertical partecipano ad una gara che si svolge normalmente a maggio e che si sviluppa su un percorso di 5,5 km e 1000 m di dislivello per arrivare in cima al Monte Todum, da cui si gode una splendida vista sul Lago Maggiore.
Molto bello e sempre ben segnato il sentiero che abbiamo percorso, che si mantiene prevalentemente nei boschi e ogni tanto attraversa dei maggenghi dove una volta vivevano numerose famiglie e si praticava l’allevamento del bestiame.
Senza particolare fretta abbiamo visitato tutti i borghi attraversati e, fatta anche qualche piccola deviazione, siamo arrivati in cima al Monte Todum dopo 4 ore di cammino, dove abbiamo sostato e consumato il nostro pranzo sfruttando i due tavoli e la panchina esistente.
Bello il panorama, soprattutto verso i laghi (Maggiore e d’Orta), con le nuvole che andavano e venivano e che hanno conferito alla sosta che ci siamo concessi aspetti molto diversi tra loro: a volte nella nebbia e a volte al sole, che poi si è imposto sempre di più nel pomeriggio.
Alla fine, la “tranquilla” passeggiata nel bosco si è riassunta in 6,5 ore effettive di cammino e un dislivello di 1.150 m, ma non eravamo stanchissimi, tanto che al ritorno abbiamo fatto un’altra deviazione per visitare l’Oratorio di In Oca.
L'unica cosa che è mancata è stata l'incontro con l'animale, sempre frequente in queste vallate, ma in questi boschi i caprioli non sono di facile avvistamento, sarà per un'altra volta.... 

Hike partners: imerio


Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Post a comment»