Percorro indenne la discesa dal Monte San Martino, prima di raggiungere un quadrivio posto in una radura. A questo punto decido di avventurarmi su un sentierino oscuro, senza segnaletica, poco frequentato e invaso dalla vegetazione. Il fondo è coperto da pietre e rametti caduti. La direzione che assume è comunque quella corretta. In effetti, dopo alcune peripezie, con il superamento di valloncelli in secca, pervengo alla Galleria Demidoff e ai negozietti di souvenir della Villa Napoleonica.
 


Post a comment»