Sasso Gordona, finalmente!


Published by Mapuche , 26 May 2015, 14h12.

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike:17 May 2015
Hiking grading: T2 - Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: Gruppo Monte Generoso   I   CH-TI 
Time: 4:00
Route:Cabbio, Vallera, Arla, Rifugio Prabello, Sasso Gordona e ritorno
Access to start point:da Chiasso a Cabbio Bus postale 515
Access to end point:Come per l'andata
Maps:App Svizzeramobile

La mia compagna è ripartita per lavoro verso il Principato, finalmente libero... libero di tornare in montagna.
In queste settimane di forzata inattività escursionistica, ho cercato di mantenere una buona condizione fisica, oltre che ballando con lei in vari locali brasiliani, anche allenandomi su due e su otto ruote. Ma domenica scorsa finalmente è arrivato il momento di rivedere i miei adorati sentieri.
Il Sasso Gordona è stata una scelta quasi obbligata, dato che due anni fa avevo contornato la cima seguendo una tappa del Sentiero Smeraldo da Bruzella a Cabbio; e poi questa cima con la sua caratteristica piramide l'ho sempre ammirata da lontano, dal Generoso, dal Bisbino, dal Boglia, così come dai monti del Triangolo Lariano: con la sua forma tipica e riconoscibilissima non poteva non mancare al mio modesto carnet di conquiste, ed il 17 scorso è arrivato il momento buono.
Anche questa volta, data la prossimità della cima alla Svizzera, ho scelto di utilizzare il mezzo pubblico, complice anche il rinnovo della tessera metà prezzo delle FFS: alle 8:37 ancora una volta il postale 515 è lì ad aspettarmi a Chiasso, con la sorridente Ivana alla guida. Una volta arrivati a Cabbio, seguo un itinerario più volte documentato su queste pagine, raggiungo l'alpe Vallera superando un discreto dislivello ma sempre su tracciato ben pulito e ben marcato, dopo l'alpe il sentiero viaggia quasi in cresta, passando sotto il Dosso d'Arla ed il Poncione di Cabbio. Sul Poncione vorrei anche salire, ma desisto perchè un allevatore ha transennato tutta la cima per le sue mucche: non trovo il cancelletto che solitamente si lascia per gli escursionisti, ed a scanso di equivoci decido di recuperare il percorso principale.
Rimanendo nel bosco raggiungo alla fine il rifugio Prabello, già preso d'assalto da gitanti ed escursionisti ed alla mia destra si staglia la bella piramide del Gordona; l'asprezza del pendio già da lontano fa capire che un po' di energie bisognerà sprecarle, ma il vedere la pendenza della salita ed il sapere, anche consultando le relazioni e le foto di altri hikers, che ci sono dei passaggi con qualche difficolta aiutati da delle catene fisse, mi fa pensare che questa cima di 1410 mt sarà una bella palestra per le mie prossime avventure, brasiliana permettendo.
L'ultima parte della ascesa è divertente e faticosa allo stesso tempo, ma una volta arrivati in cima, il panorama ti ripaga pienamente dello sforzo fatto, con una splendida vista sul Lario, le nostre belle prealpi e con le alpi Retiche in lontananza.
Ridiscendo velocemente per lo stesso itinerario di salita, il postale passa ogni due ore e credo sia poco incline ad aspettare, e durante la discesa faccio qualche progetto per la mia prossima escursione: e se  andassi in Val Vignun partendo da San Bernardino? O sul Piz d'Arbeola?

Hike partners: Mapuche


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Comments (4)


Post a comment

rochi says:
Sent 30 May 2015, 20h05
Bella gita Mapuche: il Gordona è sempre il Gordona!!!
La prossima volta ti consiglio la discesa sul versante italiano (più facile) che permette di osservare belle fortificazioni militari e poi aggirare su gippabile il Sasso per tornare velocemente al Prabello. Così facendo si allunga di una ventina di minuti. Riguardo alla Val Vignun è bellissima e facilmente raggiungibile da San Bernardino, tanto che poi ti verrà voglia di puntare al Piz Uccello (attendi qualche settimana per evitare pericolosa neve). Saluti a te e alla "brasiliana", sperando che tu riesca a convertirla alle terre alte.
Ciaooo!!!
Rocco.

Mapuche says: RE:
Sent 1 June 2015, 08h02
Ciao Rocco, sul Sasso ci tornerò sicuramente e credo proprio che terrò conto del tuo consiglio.
Sulla Val Vignun credo tu abbia ragione: ho già studiato a tavolino la cartografia militare del luogo e credo proprio mi verrà voglia di provare quella cima, con molta attenzione e non subito.
Stammi bene
Sergio

gbal says:
Sent 31 May 2015, 16h45
Bravo! Allora ecco scoperta una nuova forma di allenamento per tenersi in forma: il ballo!
Il risultato la dice lunga.
Ciao

Mapuche says: RE:
Sent 1 June 2015, 08h06
Più che i locali brasiliani, la poca forma che ho adesso l'ho ottenuta rispolverando i pattini in linea. Comunque, se vuoi, puoi provare anche tu con la samba: chiedimi pure, sto diventando un'autorità in fatto di locali :-)


Post a comment»