M. Menegosa, M. di Lama e poi via per le grandi praterie... fortuna che poi mi sono fermato!


Published by Menek , 28 April 2015, 10h12.

Region: World » Italy » Emilia-Romagna
Date of the hike:26 April 2015
Hiking grading: T3 - Difficult Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Height gain: 692 m 2270 ft.
Height loss: 714 m 2342 ft.
Route:Percorso parzialmente ad anello di 14 Km. Se fate l'anello ed evitate la mia divagazione, risparmiate un bel pò di chilometri.
Access to start point:Crema- Cremona- Castelvetro P.ino- Fiorenzuola- Castel'Arquato- Morfasso- Teruzzi

E anche per questo week end  il tempo ha condizionato la scelta del luogo da visitare… Noi amanti della Montagna siamo fatti così, non ci arrendiamo (quasi) mai a ciò che la Natura ogni tanto ci riserva e siamo sempre alla ricerca di uno spicchio di sole che illumini un’angolino del globo terracqueo, un’angolino di globo che sia  posto  a ragionevole distanza dal proprio letto munito di  materasso antidecubito. Et voilà la Val d’Arda…

Mentre sto buttando giù queste quattro righe, mi accorgo che su Hikr  il buon Aldo grandemago ha già relazionato lo stesso giro che ho fatto io ,quindi, sarò meno preciso sulla descrizione del sentiero per evitare inutili doppioni, più che altro, ho da segnalare la mia personale avventura sui  bellissimi sentieri da me calpestati.

Pronti, via! Partiti  dal parcheggio adiacente al cimitero di Teruzzi, io, Piero e il fedele Olmo ci incamminiamo lungo la stradina asfaltata (903) che oltrepassa il piccolo borgo, subito dopo, tenendo la destra  ci immettiamo sul bel sentiero che costeggia le pendici del Monte Menegosa oggi magicamente illuminato dai raggi solari. Da subito la zona colpisce per la sua bellezza e solitudine ed aiutati dal clima  più che mite, risaliamo il facile   sentiero che giunge sino alla Selletta Menegosa.

Arrivati alla selletta, crocevia di sentieri, abbiamo tenuto la destra seguendo sempre il 903 e fatti pochi passi, il bosco ha lasciato spazio ad un’ instabile crinale che in maniera ripida risale sino all’anticima del Menegosa.  Mentre spingo a pieni polpacci, mi accorgo che Piero perde decisamente terreno e fatica a tenere un passo che non sia da pre mortem, il viso è paonazzo e la lingua in un breve lasso di tempo passa nell’ordine  : da  lingua di Bue a lingua blu Ovina, per terminare definitivamente a lingua salmistrata! Lui stesso capisce il dramma in corso  e mi dice di andare pure a  “briglia sciolta”, dandomi appuntamento alla macchina. E allora via…

Raggiunta prima l’anticima e poi la Cima del Menegosa, resto paralizzato dal bellissimo panorama che mi si para davanti agli occhi e  osservo curioso la conformazione del territorio; fatte le dovute foto, sono ripartito per la seconda Croce del Menegosa, il breve crinale di collegamento fra le due cime funge da  culmine per i magnifici calanchi laterali . Spettacolare!

Ritornato alla Selletta, ho imboccato il sentiero 901 che parte in maniera opposta al sentiero 903, attraversa un meraviglioso bosco di Agrifogli, e al successivo bivio, ho proseguito verso  il vicino  M. Lama come da indicazioni (905),  dopo un breve ma sudato strappo  eccomi sulla bella colma del monte. Veloce pit stop e gambe in spalla, Piero mi aspetta all’auto.

Seguendo sempre la bollatura (foto 30), ho continuato il mio cammino sino al sottostante pianoro, al bivio  invece di continuare per il 905 ho ciccato nettamente direzione portandomi su una bella sterrata (907) che mi ha fatto attraversare altri bei  pianori, e solo dopo un bel po’ mi sono accorto di essere completamente dall’altra parte rispetto a dove avevo lasciato la macchina.  Ho fatto talmente tanta strada che ho oltrepassato Il Castellaccio  e il Groppo di Gora ,  ancora un po’di strada e sarei arrivato a Bardi …    chi conosce la zona ha già capito di cosa parlo! Fortuna che oggi le gambe mi “assistono”.

Dietrofront e via lanciato a ritroso sino al bivio “incriminato”,  con un po’ più attenzione,  ho imbroccato la retta via in prossimità di un Cippo Partigiano, poi con una bella e ombreggiata sterrata sono giunto rapidamente al punto di partenza. A mia parziale discolpa, posso solo aggiungere che la deviazione per il Cippo era stata “sabotata”  dagli organizzatori dell’Abbot’s Way, posizionando a mo di ostruzione una fettuccia biancorossa.

Nota 1) : Personalmente ho trovato bellissimo questo giro, divagazione compresa, se il Menegosa stupisce per la sua  conformazione , il Lama può vantare  un bellissimo punto panoramico, l’unico piccolo neo è relativo alla scarsa segnaletica (paline con nome) che porta alle varie cime, mentre la bollatura è iper presente. Da ritornarci.

Nota 2): Radio Menek & cose a caso:

Incredibile ma vero: Una  moglie ha denunciato il marito per abuso di Viagra, il marito una volta  davanti al giudice  s’è “irrigidito”…

Italicum: Passera con  il cerotto sulla bocca davanti a Montecitorio.  La Cicciolina invece, per una volta  è solidale con  Renzi!

Poesia:  M’illumino d’immenso….     disse Thomas Edison.

Cassazione: Coltivare la Cannabis non è reato. Finalmente la legge Jervolino/Vassalli è andata in “fumo”!

Moda: Armani ha detto che gli omosessuali dovrebbero vestirsi meno da “checche”, più sobri, l’Arcigay ha risposto che d’ora in poi organizzeranno il Grey Pride!

Nota 3): Eric ha voluto onorare i miei polpacci visto il giro effettuato…

 

                                                                              MARTELLO.

 

Con il mantello in spalla io parto sul più bello,

col sole molto alto e un cielo  da acquarello,

puntando al Menegosa e non all’Adamello.

Martello,

son solo come un’Orso altro che carosello,

spingendo sul mio Vibram ridotto già a brandello,

e giunto sulla vetta io faccio un gran  bordello.

Martello,

sul Monte Lama sbaglio e m’infilo in un budello,

ma la mia testa dura aumenta il mio fardello,

e mi ritrovo in  culo  un manico d’ombrello.

Se sbaglio ancora strada mi ubriaco a Tavernello, e in fondo mi damando: che cazzo di Martello?

 

A La Prochaine!                       Menek und Olmo


Hike partners: Menek


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window

T2
T2
8 Sep 13
Monte di Lama m 1345 · grandemago

Comments (31)


Post a comment

Amadeus says:
Sent 28 April 2015, 10h40
Bel giro MeneK, pensa lo avevo nel mio archivio....

Menek says: RE:
Sent 28 April 2015, 11h10
Grazie Alex! Sono posti spettacolari, semplici ma allo stesso tempo grandiosi...in più ci sono un sacco di sentieri Partigiani. C'è un Museo della Resistenza vicino a Morfasso, adiacente alla Chiesa di Sperongia.
Ciaooooooooooo

Sent 28 April 2015, 10h58
Certo che anche tu hai una bella fantasia nel cercare posti nuovi..... Se ti può consolare, l'ultima volta che ci sono stato ho toppato anch'io la discesa dal monte Lama, però me ne sono accorto al bivio di quota 1312 e tagliando a sinistra sono ritornato sulla sterrata giusta.....a Bardi non ci sono stato!

Ciao

Menek says: RE:
Sent 28 April 2015, 11h13
In quanto a fantasia, cerco, e dico cerco, di seguire le tue orme! :) Beato te che non sei arrivato nel territorio di Bardi... però è tutta conoscenza ,dai. Concordi che i posti sono proprio belli?
Ciao
Menek

grandemago says: RE:
Sent 28 April 2015, 12h06
Di orme ne ho lasciate tante perché sono più anni che giro di te......sono vecchio!

Si, è tutta conoscenza perdersi, ma in realtà, fin quando sai tornare da dove sei partito non sei mai perso!

Concordo che sono bei posti, sofferti e vissuti da gente generosa che rischiava la vita per aiutare i Partigiani, unici e veri guerrieri in questo paese meschino.....è la quarta volta che ci torno!
Ciao

Menek says: RE:
Sent 28 April 2015, 19h48
Bella Aldo...

danicomo says:
Sent 28 April 2015, 11h45
Bello, socio...
Inarrestabile.

Menek says: RE:
Sent 28 April 2015, 19h49
Mi sono divertito ammostro... e poi ci provo sempre ad incasinarmi! Ciao Doctor

cristina says:
Sent 28 April 2015, 15h24
Bei posti dovremmo cominciare anche noi a girare un poco da quelle parti!

Ciao Cri

Menek says: RE:
Sent 28 April 2015, 19h52
C'è tanto anche qua da scoprire... Ciao raga!

Sent 28 April 2015, 17h39
Ma perchè non vai mai nei brutti posti...???

Razzista geografico che non sei altro... :-))

Bel giro, bravo Domenico e ormai con le frecce rosse sei diventato un maghetto...

Cari saluti a Te e al tuo bel Olmo...

Menek says: RE:
Sent 28 April 2015, 19h55
No guarda, qualche posto non propriamente bello l'ho fatto anch'io, diciamo che oggi ho affinato la tecnica di ricerca e pure la curiosità è cambiata... cmq sono di bocca buona e i posti mi sembrano tutti belli! :)
Grazie per i complimenti... e un salutone a Voi! Bauuuuuuuuuu

rochi says:
Sent 28 April 2015, 21h07
Ci diamo agli Appennini adesso?

Menek says: RE:
Sent 28 April 2015, 21h35
Caro Rock... vado dove mi porta il...Sole! E' una scelta obbligata, e visto i posti anche un pò voluta! Mai stato in quella zona tu?

rochi says: RE:
Sent 29 April 2015, 07h53
No, purtroppo no. Conosco solo gli Appennini Abruzzesi, ad oggi. La tua relazione potrebbe tuttavia essere fonte di ispirazione.
Ciao!!!
R.

Laura. says:
Sent 28 April 2015, 21h31
vagabondo!

Menek says: RE:
Sent 28 April 2015, 21h38
Ciao Lalla!!! Chiamandomi vagabondo non sai che grande onore mi hai fatto... :) :) :) Comunque si, sottoscrivo il tuo commento. Però anche tu non scherzi, pur di trovare neve per i tuoi sci chissà dove andresti a ravanare. Solamente a vedere le tue imprese c'è da stare meravigliati. Ciaoooooooooooooo
Menek

Sent 29 April 2015, 09h12
E per fortuna ..... se nò eri il primo a fare il bagno a Rimini.
bravo ciao

Menek says: RE:
Sent 29 April 2015, 09h20
Taci Luciano... ancora un pò e mi ritrovavo veramente sulla riviera romagnola! Ma è tutto bene quel che finisce bene! Ciaooooooooo

patripoli says:
Sent 29 April 2015, 15h03
Una ne fai.....e cento ne pensi!

Menek says: RE:
Sent 29 April 2015, 21h27
Ai visto??? La mia solita strategia... vai e ravana! :)))

Sent 29 April 2015, 19h07
Senza confini!!!!!!ciao ALE

Menek says: RE:
Sent 29 April 2015, 21h28
Speriamo! Ma purtroppo non è così... :) Ciao Mitico...

GIBI says:
Sent 29 April 2015, 19h37
Sono zone che purtroppo a livello di trekking non conosco minimamente però ad inizio o fine stagione penso possano essere delle più che valide alternative ai soliti e ripetitivi giri nelle nostre zone.

ciao Giorgio

Menek says: RE:
Sent 29 April 2015, 21h30
Centro amico Gibi... e ti dirò che sorprendono come zone. Sembrano posti sfigatelli, ma non è così... e poi per gli amanti del cibo le valli piacentine sono piene di vecchie osterie! Capisciammè... :)
Ciaooooo

GIBI says: RE:
Sent 30 April 2015, 08h47
... e a proposito di cibo ... sabato e domenica ( x modellismo ) ero tra Soragna e Roncole Verdi ... la prossima trasferta è invece a Reggio Emilia ... ti lascio immaginare !!!

Menek says: RE:
Sent 30 April 2015, 10h58
Boia! Li ti ammazzi proprio con le tue mani!!! :)))

veget says:
Sent 30 April 2015, 20h56
Ciao Domenico,
la Tua ormai nota propensione alla scoperta di nuovi territori,Ti ha portato a raccontarci di uno poco noto "ai più"..... Complimenti!!!! Le foto ci offrono molti bei scorci dell'ambiente da te descritto... Comprese le "note" e la Poesia....
Mi spiace che l'amico Piero,abbia dovuto rinunciare, per un malessere......Andrà meglio alla prossima.
Buona Continuazione

Eugenio

Menek says: RE:
Sent 1 May 2015, 18h51
Grazie Eu, scoprire nuove zone stimola il cammino... comunque sti posti sono divertenti! Alla prossima. Ti saluta Eric...

gbal says:
Sent 4 May 2015, 18h23
Olmo lo capisco, ti segue ovunque per via della "pagnotta" ma il povero Piero? Gli tiri il collo approfittando della tua splendida forma ma a Milano dicono di te: "Fa no el ganassa!"
Ciao, sacranon!

Menek says: RE:
Sent 4 May 2015, 21h04
:) :) :) Dall'alto della tua esperienza, giuro che non farò più il ganassa!!! Anche perchè la mia forma non è così splendida...
Col capo chino ti saluto abbestia.
Menek


Post a comment»