COVID-19: Current situation

Pizzo di Nara (2231 m) dalla Leventina - SKT


Published by tapio , 27 February 2014, 21h32.

Region: World » Switzerland » Tessin » Bellinzonese
Date of the hike:27 February 2014
Ski grading: PD-
Waypoints:
Geo-Tags: CH-TI   Gruppo Pizzo Molare 
Height gain: 1132 m 3713 ft.
Height loss: 1132 m 3713 ft.
Route:Tengia (1099 m) – Capinengo (1190 m) - Sorsello (1228 m) – P.1368 m – Aldescio (1554 m) – Alpe Nara (1932 m) – Bassa di Nara (2123 m) – Pizzo di Nara (2231 m) – ritorno per la stessa via
Access to start point:N2 uscita Faido – Faido – Chinchengo – Rossura – Tengia
Maps:CNS 266 T Valle Leventina

La favola bianca continua: è arrivata nuova neve fresca. Vado a testarla, prima che diventi soltanto un altro strato sopra tanti altri. C’è sempre un certo fascino in un bosco appena imbiancato, o no? Bene, visto che è inimmaginabile trovare una traccia già fatta (all’uscita di casa piovigginava ancora a basse quote) e di sfacchinate su neve fresca qualcuna l’ho già fatta, mi limiterò al minimo sindacale, 1100 m e via (tanto più poi che la meteo, tra il certo e l’incerto, virerà verso quest’ultimo).

I bei boschi della Leventina sono noti ai più: la parte più gradevole dell’uscita odierna, sia in salita che in discesa, è quella tra Aldescio e l’Alpe Nara, visto che il bosco presenta parecchie radure. Poi naturalmente i pendii compresi tra la vetta, la Bassa e l’Alpe Nara sono anch’essi interessanti, anche se in discesa la luce diffusa ha un po’ disturbato, ma non più di quel tanto.

Grazie alla copertura nuvolosa, la polvere è rimasta tale per tutto il tragitto. Nella parte inferiore della discesa c’era uno zoccolo tendenziale che cercava ogni tanto di formarsi, ma un paio di carezze alle solette sono state sufficienti per debellarlo.

Ecco qui, posso confermare che anche su neve fresca questa salita non è faticosa, mentre la discesa è una bella discesa, soprattutto per gli amanti  dei boschi. Evviva la polvere, evviva la Leventina!


Hike partners: tapio


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Comments (14)


Post a comment

bigblue says:
Sent 28 February 2014, 09h35
Ciao Fabio,
quale migliore appuntamento, calzare gli scivoli dopo una nuova nevicata? per me è il massimo e non avendo potuto farlo, è già bello poterlo vedere dalle tue foto, di questa giornata favolosa....di cielo, di nuvole....di bianco. Ottima fuga per la "bianca".....
Un saluto al fortunello....invidia :()))
Pia

tapio says: RE:
Sent 28 February 2014, 11h31
Ciao Pia,
è andata bene, nel senso che poi la meteo si è guastata, ma ho fatto in tempo ad arrivare all'auto senza problemi. Il paesaggio dopo una nuova nevicata è come dici tu: per quelli un po' bambini (come me) è il massimo!
Grazie e un saluto a te,
Fabio

bigblue says: RE:
Sent 28 February 2014, 11h43
.....del resto, due come noi, che si mettono in testa le montagne dai nomi....siamo bambini sognanti....sempre bello però, tornare un po' bambini :())).....
Pia

tapio says: RE:
Sent 28 February 2014, 11h56
Convengo, approvo e sottoscrivo :-)

Ciao, Fabio

veget says:
Sent 28 February 2014, 17h47
Ciao Fabio,
inesauribile la Tua conoscenza dei percorsi skialp , anche quelli cosidetti semplici.,(da come lo descrivi) , oltretutto poco distanti da casa!!! Mossa vincente la decisione di proseguire, nonostante la pioggerella alla partenza. Bravissimo!!! L' album fotografico, completa degnamente la Bella relazione..... Escursione invidiabile (forse una così riesce anche a me, naturalmente previa traccia. Magari in sogno.....)

Eugenio

tapio says: RE:
Sent 28 February 2014, 18h30
Ciao Eugenio, sempre squisiti i tuoi commenti... Grazie! Dal versante opposto a quello da cui sono salito io, ci sono le piste (e in Ticino non ti sguinzagliano addosso una muta di cani latranti e affamati, se provi a salire con le pelli a fianco delle piste, come succede da altre parti...) per cui eventualmente, se non piacciono i sentieri stretti del bosco, c'è sempre questa altra possibilità per arrivare in cima senza problemi (e su pendii aperti). Però il bosco ha il suo fascino!

Ciao, Fabio

veget says: RE:
Sent 1 March 2014, 11h02
Ciao Fabio,
Grazie per le Tue gentili e precise indicazioni. Ho frequentato quella località, negli anni /80 per lo sci da pista con i miei figli, ed in una occasione, con le "pelli", in primavera a impianti chiusi, fermandomi al termine degli stessi....Le condizioni della neve era "stramarcia". Bei ricordi!! (vista l'età di allora)
Oggi, la pigrizia di affrontare la sinuosità del percorso in macchina, contribuisce a dimenticare le tante opportunità... che spesso Tu proponi ....
Ancora Grazie!!!
Eugenio

Amedeo says:
Sent 28 February 2014, 18h00
Che paesaggio da favola! Bella uscita Fabio!
Ciao
Amedeo

tapio says: RE:
Sent 28 February 2014, 18h32
Ciao Amedeo, grazie mille!
Come si dice... "cogli l'attimo"!

Ciao, Fabio

peter86 says:
Sent 28 February 2014, 18h58
Non stai fermo un attimo, complimenti Fabio!!! Bravo a sfruttare ogni giornata possibile!!
Che ambiente da favola quei boschi strapieni di neve, il mio ambiente preferito!!
Ciao
Pietro

tapio says: RE:
Sent 28 February 2014, 19h26
Grazie mille Pietro! Anche per me i boschi pieni di neve fresca sono un richiamo irresistibile: se si ha la possibilità, è davvero un peccato non andarci!
Ciao, Fabio

gbal says:
Sent 1 March 2014, 19h17
Ho avuto il piacere di vedere che abbiamo percorso, in momenti diversi, una parte di cammino assieme. Oltre alle mie difficoltà, di quella gita ricordo proprio il fascino del Pizzo di Nara e successivi: http://www.hikr.org/gallery/photo1060904.html?post_id=63246#1
Bravo Fabio

tapio says: RE:
Sent 2 March 2014, 17h41
Ciao Giulio, grazie mille! Andando a vedere le tua traccia gps e tenuto conto del fatto che le condizioni erano ben diverse in occasione delle nostre due salite (abbastanza distanziate nel tempo l'una dall'altra), mi viene da dire che nel tuo tentativo, se avessi raggiunto la Bassa, poi sarebbe stato quasi un giochetto da ragazzi toccare anche il Pizzo di Nara. Dalla parte opposta, cioè dove ti sei trovato tu, la cresta è invece impegnativa e aerea, per cui un vero grattacapo di non facile risoluzione...
Comunque hai ragione: sono zone molto affascinanti!
Ciao, Fabio

gbal says: RE:
Sent 2 March 2014, 18h36
Hai ragione Fabio. Io ero partito col piede sbagliato perchè la mia meta era il Pizzo Molare e dirigermi verso il Pizzo di Nara è stato solo un ripiego altrettanto infruttuoso. Scendendo mi sono accorto che la via dalla Bassa di Nara era di sicuro più comoda x l'omonimo Pizzo ma ormai....
Ciao


Post a comment»