La Cialma (o Punta Cia) 2193 m - Valle dell'Orco


Published by peter86 , 12 December 2013, 22h30.

Region: World » Italy » Piemonte
Date of the hike:12 December 2013
Snowshoe grading: WT2 - Snowshoe hike
Waypoints:
Time: 3:30
Height gain: 783 m 2568 ft.
Height loss: 783 m 2568 ft.
Route:Carello - arrivo skilift Alpe Cialma - ometto quota 1840 m - La Cialma
Access to start point:A5 uscita Ivrea, seguire per Cuorgnè quindi per Ceresole Reale fino a Locana, dove si svolta a sinistra per Alpe Carello/Alpe Cialma. Ampio parcheggio al termine della strada. Al momento la strada è perfettamente pulita, percorribile anche con gomme normali

Altra bella ciaspolata alla scoperta di luoghi per me nuovi.
La scarsità di neve nelle Alpi centro-occidentali rende molto difficile la scelta di un itinerario decente, per fortuna arrivano in mio soccorso un paio di rapporti di stefi (del bellissimo sito climbandtrek.it) che mi mostrano alcune località dove ancora si può ciaspolare.
Decido così per la tranquilla ma panoramica salita alla cima La Cialma (o Punta Cia) da Carello.
Stavolta con me c'è il collega Ahmed, alla sua prima esperienza con le racchette da neve.

Il percorso è davvero facile ed intuitivo, pur non essendoci indicazioni di alcun tipo.
Dal parcheggio di Carello si percorre qualche metro sulla stradina, quindi si inizia a risalire il pendio costeggiando la piccola pista da sci dell'Alpe Cialma.
La neve, seppur poca e parecchio rovinata, è presente fin da subito così possiamo calzare immediatamente le ciaspole.
Risaliamo la pista (oggi chiusa, lo skilift era fermo) tenendoci a sinistra di essa, dapprima su pendio aperto, quindi ai margini di un boschetto di larici.
Arrivati al termine dello skilift gli alberi finiscono e si cammina ora in ambiente aperto e molto panoramico, su pendii ampi e facili.
Continuando a salire, passiamo a destra di alcune roccette per sbucare poi in un tratto di falsopiano.
Saliamo quindi in diagonale per raggiungere un grosso omone di pietre, a quota 1840 m (1 h 10), dove ci fermiamo per una breve sosta.
Da qui proseguiamo, sempre su ampissima traccia ultrabattuta, fino a raggiungere l'ampio crestone che, alternando strappi ripidi a tratti quasi pianeggianti, seguiamo fino alla vetta de La Cialma (2 h 10).

Bellissima vista dalla cima sulla zona del Gran Paradiso, da una visuale per me del tutto insolita.
Per nostra fortuna i tanti scialpinisti presenti in vetta iniziano quasi subito la discesa, lasciandoci la vetta praticamente tutta per noi.
Ci accomodiamo quindi sulle roccette sommitali e mangiamo godendoci il sole e il panorama.

Per scendere seguiamo lo stesso identico percorso dell'andata, solo nella parte terminale (quando si costeggia la pista da sci) faccio qualche deviazione nel boschetto di larici per cercare un pò di neve più soffice. Niente a che vedere con la polvere di qualche settimana fa, ma comunque molto meglio che camminare sul pistone battuto o sul duro crostone pestato nella parte alta.
Dopo circa 1 h 20 di discesa arriviamo alla macchina, soddisfatti della bella escursione e degli ottimi panorami gustati.

Hike partners: peter86


Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window

WT2
8 Dec 19
La Cialma Mt. 2193 · ralphmalph
PD-
28 Jan 17
La Cialma · Andrea!
WT2
25 Jan 15
La Cialma 2193 mt. · ralphmalph
AD-
WT2
24 Nov 13
La Cialma · Max64

Comments (6)


Post a comment

patripoli says:
Sent 13 December 2013, 09h10
C'è chi ricerca neve e ciaspole e chi, come me, fa di tutto per rimandare quest'incontro.....
Sembra proprio un bel posto....spazi aperti e vette ardite....
Complimenti!

peter86 says: RE:
Sent 13 December 2013, 20h08
Grazie Patri. In realtà non sono un super amante della neve neanche io, poi con queste condizioni non è neanche molto divertente ciaspolare. Però ero in parola col mio collega quindi ho fatto i salti mortali pur di trovare un itinerario ancora ciaspolabile!
E tutto sommato è stata una buona scelta!
Ciao
Pietro

bigblue says:
Sent 13 December 2013, 20h37
.....l' importante è respirare "aria sottile"......bravo Pietro, sempre in movimento.....speriamo arrivi un po' di materia soffice:-)
tutta salute...sempre.....
Un bel giro
Un saluto
Pia

peter86 says: RE:
Sent 13 December 2013, 21h26
Grazie Pia. Hai perfettamente ragione, neve o no l'importante è uscire dall'inferno di Milano appena possibile e respirare un pò d'aria sana!!
Ciao
Pietro

gbal says:
Sent 14 December 2013, 15h48
Eh.... questa della neve è una storia che non accontenta nessuno. Quando è poca ci fa portare i pesi in spalla, quando è tanta i tempi di salita si dilatano, senza parlare di quando è pericolosa.
Ma nessuno di noi riesce a sottrarsi al fascino di questa polvere bianca che fa gridare di gioia i piccolini quando scende.
Ciao

peter86 says: RE:
Sent 14 December 2013, 21h14
Ciao Giulio, in effetti è proprio come dici tu! La neve è sempre poca per qualcuno e troppa per qualcun altro!!
Comunque pare che a metà di settimana prossima ne arriverà un pò a rimpinguare lo scarsissimo manto nevoso attuale!
Ciao
Pietro


Post a comment»