COVID-19: Current situation

Monte Zeda da Pian Puzzo


Published by Vatar , 9 July 2013, 16h41.

Region: World » Italy » Piemonte
Date of the hike: 7 July 2013
Hiking grading: T2 - Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Height gain: 800 m 2624 ft.
Height loss: 800 m 2624 ft.
Route:Sviluppo planimetrico 14,8 Km A/R
Access to start point:A Verbania seguire le indicazioni Premeno, continuare fino a Pian di Sole proseguire successivamente fino al colle dove è ubicato il Centro Auxologico di Piancavallo. Mantenendo la via principale percorrere su strada più stretta con alcuni tratti senza barriere ma sempre in buone condizioni, inizialmente asfaltata e successivamente su buon sterrato fino alla località Pian Puzzo, eventualmente continuare fino ad Archia. Prestare attenzione agli attraversamenti in cemento per l'acqua!

Il Monte Zeda è una cima che regala panorami indimenticabili grazie alla sua posizione strategica, viene di conseguenza salita in condizioni meteo ideali, oggi noi decidiamo di fare uno strappo alla regola.
 

Considerata l'instabilità di questa mattina in Ossola, Angela propone la Zeda nel Verbano che io accetto volentieri con la speranza di trovare condizioni migliori.
Dopo un'ora e mezza d'auto raggiungiamo la località Pian Puzzo, dove decidiamo di parcheggiare comodamente l'auto, sarebbe possibile proseguire fino ad Archia ma siccome non conosciamo bene la zona prendiamo questa decisione che ci offre anche la possibilità di scaldare la gamba.

Giunti al P.so Folungo iniziamo la dolce ascesa nel prato poi una successiva impennata ci permette il superamento di un tratto ripido che ci immette nella strada militare Cadorna, costruita nella prima Guerra Mondiale un'opera incredibile che resiste stoicamente agli attacchi del tempo.
Percorriamo così un lungo traverso a semicerchio fino a Pian Vadà dove con sorpresa notiamo l'omonimo bivacco, a noi sconosciuto, con grande stupore ci rendiamo conto che è chiuso, al che sorge spontanea la domanda “a cosa serve un bivacco chiuso?” nel caso ci fosse qualcuno che può illuminarmi sulla stranezza della situazione gliene sarei grato.
Da questa prospettiva ci appare parzialmente la Zeda, purtroppo gli ultimi cento metri sono occultati dalle nuvole, non ci perdiamo d'animo e continuiamo con la speranza di un miglioramento.
L'arteria prosegue più ristretta ma sempre molto evidente per poi trasformarsi in bel sentiero a mezza costa che conduce all'attacco della bella cresta finale con un ultimo dislivello di 300 m., mentre li percorriamo la nebbia si alza regalandoci un arrivo in vetta con buona visuale, solamente la foschia persistente ci limita l'orizzonte, comunque la soddisfazione è grande, chissà, forse qualcuno dall'alto ha voluto premiarci per la mancanza forzata di cime per molti mesi?
In vetta conosciamo due escursionisti saliti dalla Valle Cannobina che ci illustrano il loro impegnativo itinerario di salita con i quali scattiamo delle foto, ora non ci rimane che la discesa.

Hike partners: Vatar


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Geodata
 16700.gpx Monte Zeda

Gallery


Open in a new window · Open in this window

T2
T3
T4+
T3+
T2
24 Oct 14
Monte Zeda (2156 m) · cappef

Comments (20)


Post a comment

Francesco says: ...E vai !!!!!
Sent 9 July 2013, 16h54
Ciao Adriano, son felice di rivederTi.

Vatar says: RE:...E vai !!!!!
Sent 9 July 2013, 17h11
Ciao Francesco

grazie tanto per l'intervento, non puoi immaginare che gioia salire una cima dopo così tanti mesi senza avere male, speriamo continui così...purtroppo come ben sai, conoscendo le tue capacità fotografiche, non era giornata da scatti, causa foschia.

Adry

bigblue says:
Sent 9 July 2013, 21h15
....lo so, sono di parte.....ma la Zeda è sempre la Zeda, anche con un po di foschia.....direi che è un "buon riprendere"...... in bocca al lupo Adry......domenica ero sul lato opposto di una tua relazione....chissà capiterà di incontrarci, così ti dirò:-)
......e allora un brindisi al tuo ritorno
ciao
Pia

Vatar says: RE:
Sent 10 July 2013, 10h39
Ciao Bibi

hai ragione, la prima volta ci siamo stati 9 anni fa, e ho un bel ricordo, devo dire che merita veramente la sua salita, ambiente stupendo, peccato per la visibilità...dov'eri domenica?

Grazie anche a te

Adry.

bigblue says: RE:
Sent 10 July 2013, 13h28
Ciao Adry.
Riguardo al “mostro” così lo chiamo io: se una volta, aveva anche ragione di esserci.....ai nostri giorni molto meno, soprattutto non essendo possibile in caso di necessità usufruirne. Sono legata a questo posto, avevo già chiesto info. Mi hanno detto che il terreno con l' unica falda acquifera presente (cosa fondamentale anche per il valore) era del Cai di Intra che ha venduto per recuperare soldi da dedicare alla ristrutturazione della sezione. Non ricordo quale paese della valle è ora proprietario, il problema, oltre a deturpare, (il tipo di struttura e le dimensioni, stonano in quell' angolo di paradiso)....come hai ben scritto tu, è chiuso e ci aggiungo, destinato a pochi. Mah! Solite cose all' italiana....essì che la Svizzera, come esempio, è molto vicina.
Per il resto, appena un filo di tempo, ti mando un PM, relativo alla tua.....altrimenti qui ne esce un papiro.

Ciao
Pia
p.s. Anche la vecchia croce era "gentile".....quella “nuova” altro sfregio.....capisco io non ami le croci....ma il buon senso non c'è più.

bigblue says: RE:
Sent 10 July 2013, 13h32
p.s. ho guardato ora la foto, del "mostro".....non avevo visto che anche tu lo hai definito con tale nome.....allora è proprio mostruoso....non si scappa!

Vatar says: RE:
Sent 10 July 2013, 17h11
Ciao Bibi

sinceramente appena l'ho visto il primo aggettivo che mi è venuto in mente è stato "mostruoso", molto sproporzionato, guardandolo mi è parsa una costruzione a due piani forse addirittura tre...a mio parere considerando la bella zona che offre la possibilità di molte traversate di lungo sviluppo e l'abbondante frequentazione della zona, il rifugio ha significato in quanto può essere molto d'aiuto come appoggio, ma deve essere aperto.
Come dici giustamente tu l'esempio di come si gestiscono i rifugi l'abbiamo vicino dai cugini svizzeri, quando ho visto la Capanna ad Legn, che tu conoscerai benissimo, sono rimasto sbalordito...

Grazie per le info

Adry

tignoelino says: Finalmente
Sent 9 July 2013, 21h47
Pensavo fossi in ferie sulle spiagge della
Tunisia!! domani o dopo passo a trovarti.
ciao

Vatar says: RE:Finalmente
Sent 10 July 2013, 10h41
Ciao Roby

non ero in Tunisia, detesto quelle zone, siamo appena tornati dalla crociera nelle isole greche...ti aspetto.

Adry.

tignoelino says: RE:Finalmente
Sent 10 July 2013, 22h58
a domani, ciao

tapio says:
Sent 9 July 2013, 22h24
Ciao Adry,
lo so che in Ossola c'è "di tutto e di più", ma anche qualche cima del Verbano ha la sua ragion d'essere, e la Zeda appartiene di certo a questo gruppo... ma meglio con il bel tempo!
Riguardo al bivacco c'è sicuramente gente più titolata di me a parlarne: diciamo solo (per tagliar corto) che si tratta di un uso distorto del denaro pubblico... infatti è a tutti gli effetti una struttura privata... e il nome di "bivacco" è in questo caso quanto mai fuorviante, ci siamo capiti...

Ciao, Fabio

Vatar says: RE:
Sent 10 July 2013, 10h43
Ciao Fabio

condivido, gran bella montagna, come ripeto peccato per la foschia, ma la soddisfazione è stata grande...per quanto riguarda il bivacco le tue parole confermano quello che avevo pensato, grazie molte per il chiarimento.

Adry.

peter86 says:
Sent 10 July 2013, 18h21
Ciao Adry,
gran bel ritorno il tuo! Peccato per la foschia, ma la Zeda merita sempre, è una montagna simbolo che ha sempre un grande fascino!
Complimenti
Pietro

Vatar says: RE:
Sent 10 July 2013, 19h04
Ciao Pietro

grazie molte, il dislivello era contenuto, ma al momento non posso dare di più, in compenso lo sviluppo non è male...hai ragione gran bella montagna, la sua posizione è davvero strategica, certo senza foschia il panorama è indimenticabile, il classico posto che non scenderesti più...

Adry.

gbal says:
Sent 10 July 2013, 18h29
Contavo proprio di ri-farci una capatina sullo Zeda, prossimamente, e la tua escursione mi ha rinfrescato un po' la memoria. Tutto sommato le foto non sono poi così disturbate dalla foschia.....
Complimenti!

Vatar says: RE:
Sent 10 July 2013, 19h08
Ciao Giulio

dalle relazioni precedenti caricate ho notato che questa montagna la conosci bene eh? riuscirai a trovare un nuovo itinerario di salita che non hai ancora percorso?

Solitamente con queste condizioni di foschia non fotografo neppure, ma la zona è talmente bella e mancavo da così tanto tempo che mi sembrava giusto fare qualche scatto.

Grazie come sempre per il tuo puntuale intervento.

Adry.

veget says:
Sent 10 July 2013, 21h05
Caro Adry ,
questa gita , conferma che la Tua ripresa ,è sulla buona strada.... Complimenti per la decisione di affrontarla....(la Zeda). Bravo!!!
Mi spiace ,non essere stato in compagnia.
ciao a Te e Angela
Giancarla + Eugenio

Vatar says: RE:
Sent 11 July 2013, 16h45
Ciao Eugenio

purtroppo l'idea di salire la Zeda è venuta ad Angela domenica mattina alle 8:00, quindi diventava impossibile accordarsi, ormai era tardissimo, siamo partiti da Pian Puzzo alle 10:00...peccato avresti potuto illuminarci sulle particolarità della zona.
Il fatto che sono salito e sceso senza problemi mi fa ben sperare per la ripresa, speriamo in bene...

Grazie e tanti saluti a te e Giancarla.

Adry.

veget says: RE:
Sent 11 July 2013, 19h02
Grazie Adry della fiducia... Visto come stai tornando in forma, le occasioni per gironzolare in compagnia non mancheranno...
Brava Angela per la sua proposta... noi alle otto eravamo a Gomba, per cui...e purtroppo con la nebbia... ritenteremo
Ciao Eugenio

Vatar says: RE:
Sent 12 July 2013, 12h08
Ciao Eugenio

si peccato per questa possibilità sfumata, Angela ha avuto proprio una bella intuizione, d'altra parte le condizioni domenica mattina da noi no erano incoraggianti...

A presto

Adry.


Post a comment»