COVID-19: Current situation

Giro del Pian di Spagna- Alto Lario


Published by morgan , 6 March 2013, 18h03.

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike: 3 March 2013
Hiking grading: T1 - Valley hike
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 4:15
Route:Ponte del Passo- percorso nord del Pian di Spagna- Stalle della Poncetta- Nuova Olonio- percorso sud Pian di Spagna- boschetto- La Punta- Ponte del Passo
Access to start point:Prendere la SS340 della sponda ovest del Lago di Como in direzione di Sondrio. Arrivati in cima al lago, dopo Sorico, superare il Ponte del Passo e voltare subito dopo a sinistra in direzione Chiavenna, fermarsi dopo 100m. al parcheggio a sinistra dotato di area sosta.

Passeggiata interamente pianeggiante nella "Riserva naturale del Pian di Spagna- Lago di Mezzola" area naturale protetta. L'importanza di questa zona paludosa è dovuta al fatto che è una delle poche zone umide delle alpi, quindi è l'ambiente ideale per vari uccelli stanziali e migratori. Il Pian di Spagna è una pianura alluvionale che si è formata con l'apporto di materiale detritico da parte dell'Adda. Il suo nome deriva dalla dominazione spagnola dei secoli XVII- XVIII. Per la sua importanza strategica questa area ha ospitato diverse fortificazioni militari per il controllo dell'accesso dalla Valtellina e dalla Valchiavenna. Le vicine colline di Monterecchio ospitano il medievale Forte di Fuentes e il Forte Lusardi della I Guerra Mondiale.
Lasciamo la macchina nel posteggio del Ponte del Passo e decidiamo di seguire il percorso nord del Pian di Spagna, zona chiamata Baletrone. Prendiamo la pista ciclabile sul marciapiede della SS402. Arrivati in località Poncetta svoltiamo a sinistra poi subito a destra su uno sterrato tra campi coltivati. Arriviamo ad un incrocio dove proseguiamo diritto, passiamo a fianco di una cascina e quando il percorso svolta a sinistra, lo abbandoniamo. Tra i campi proseguiamo in direzione del Mera fino ad un canneto dove un cartello vieta l'accesso ad un'area protetta. Ci spostiamo nei campi liberi da canneti fino a raggiungere la sponda del Mera davanti a Dascio. Un altro breve spostamento ci consente di affacciarci al Lago di Mezzola. Ritorniamo sul percorso ufficiale che ci porta ad un'altra cascina e quindi all'incrocio passato in precedenza. Proseguiamo diritto sulla sterrata che prosegue fino alla strada asfaltata a Nuova Olonio. Svoltiamo a destra fino allo stop successivo, quindi ancora a destra sulla SS402. Dopo qualche centinaio di metri prendiamo una stradina iterpoderale tra i campi. Quando il percorso cambia direzione tornando verso Nuova Olonio decidiamo di abbandonarlo. Tagliamo tra i campi, in questa stagione incolti,  superiamo un ponticello su un canale e ritroviamo il percorso sulla Via della Torre, strada agricola parallela alla SS340. Con questo taglio abbiamo accorciato il monotono percorso. Arrivati nei pressi del punto di partenza decidiamo di percorrere parte del percorso sud del Pian di Spagna. Prendiamo la strada asfaltata che dal Ponte del Passo scende parallela al Mera. Svoltiamo a sinistra su una stradina che attraversa un bosco di robinie e pioppi. Giunti ad un bivio teniamo la destra sul sentiero che tra le recinzioni ci conduce alla Punta, spiaggia panoramica sulla testata del Lario. Torniamo sui nostri passi fino al bivio dove svoltiamo a destra su una strada sterrata tra fattorie e stalle. Passiamo dal Fortino d'Adda, ex presidio militare spagnolo, ora adibito a stalla. Su strada asfaltata torniamo al Ponte del Passo  concludendo la nostra passeggiata.
Dopo questo giro ci spostiamo in auto ad Albonico, paesino in posizione sopraelevata che consente una vista d'insieme del percorso effettuato.
Partecipanti: Dario, Rita.
Tempi di percorrenza: 4h17' (20' di sosta).
Dislivello: trascurabile.
Lunghezza del percorso: 15,2km.
Meteo: Bello, foschie a sud, limpido a nord.
Note: I percorsi e le mappe le ho scaricate dal sito www.pedaleggiando.it associazione di Sorico che promuove il turismo locale.


Hike partners: morgan


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Comments (3)


Post a comment

heliS says: Non male!
Sent 6 March 2013, 18h48
Ci passo spesso e mi sono domandata se c'era la possibilità di farci un giretto da quelle parti ... grazie della perlustrazione!
S.

morgan says: RE:Non male!
Sent 6 March 2013, 21h34
In realtà il percorso è piuttosto monotono, tutto su strade agricole alternati a tratti asfaltati. Comunque ci sono diversi spunti per scatti interessanti e una bella vista sui monti circostanti.
Buone passeggiate!
Dario

gbal says:
Sent 7 March 2013, 16h59
Forse il giro non è adatto a chi predilige dislivelli ma sicuramente è servito a documentare ben bene lo "status" delle cime circostanti.
Grazie per il tuo rapporto.
Giulio

P.S.: Concordo con quanto scrive Uschi su asinelli, foto e natura!


Post a comment»