COVID-19: Current situation

Monte Pin 2419 m


Published by cristina , 13 December 2011, 11h19.

Region: World » Italy » Trentino-South Tirol
Date of the hike: 9 December 2011
Hiking grading: T3+ - Difficult Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Route:Fontane-Malga Stablei-Laghi di Grumi-Monte Pin-Malga Binasia-P.so Binasia-Malga Maso Murada-Malga Lavazzè-Fontane
Access to start point:Da Romeno scendere a Dermulo, proseguire per Cles, al Ponte di Mostizzolo seguire indicazioni per Bresimo e Rumo. Lasciare a dx la deviazione per Bresimo e proseguire verso Rumo fare attenzione al bivio per Mocenigo, la strada torna leggermente indietro. Alle prime case di Mocenigo, su una curva, ci sono due stradine, entrambe vanno bene, si ricollegano poco dopo. Dopo pochi metri si trovano i cartelli segnavia Cai, prendere la strada bassa fino al temine della strada asfaltata, posteggio.
Maps:4 Land Carta Maddalene-Alta Val di Non 1:25.000

Il Monte Pin insieme al Monte Roen sono le montagne della Val di Non a noi più care, il motivo preciso…non lo sappiamo, ma è così.
 
Da Romeno vediamo benissimo che il lato sud è pulito, vediamo un pezzettino di lato nord e sembra ci sia solo poca neve per cui per evitare il passaggino infido in discesa decidiamo di fare un anello sul lato nord.
 
Arrivati a Mocenigo vediamo subito che di neve ce n’è molta di più di quello che pensavamo, ma non sembra alta e soprattutto continua per cui decidiamo di provare lo stesso. Partiamo da Fontane e saliamo a Malga Stablei, dove troviamo la prima neve. Raggiungiamo i laghi di Grumi, dove la neve aumenta e ci rallenta per via del terreno non più sentiero ma su blocchi di pietra. Riprendiamo il sentiero e raggiungiamo la conca sotto la cima, dove decidiamo di raggiungere la cresta molto più in basso di dove di solito la lasciamo in modo da calpestare neve il meno possibile. Una volta in cresta la neve è veramente poca ma a tratti ghiacciata per cui l’attenzione deve essere al massimo e finalmente arriviamo alla croce di vetta, e qui festeggiamo i nostri 16 anni di matrimonio con foto inviata alla mamma che sicuramente mi ha già mandato gli auguri e aspetta una risposta!
 
Abbandoniamo l’idea della cresta perché abbiamo fatto troppo tardi per cui scendiamo sul lato sud e raggiungiamo la Malga Binasia da dove risaliamo all’omonimo passo che nelle nostre intenzioni avremmo dovuto raggiungere per cresta. La discesa dal passo non è molto semplice, il lungo traverso era la cosa che più mi preoccupava, all’inizio la neve è molta e procediamo bene anche se lenti, nei punti, dove è poca, il rischio è la scivolata ma la neve sembra tenere bene, dalla cima avevamo controllato la situazione e la parte innevata non sembrava molta ma ora ci rendiamo conto che molti punti  non si vedevano e quelli sono appunto quelli più innevati, per essere più veloci ci ramponiamo e facciamo davvero bene perché poco dopo passiamo vari canaletti dove ha già slavinato e rinevicato sopra e quindi la neve è molto dura, in questo modo passiamo senza problemi e anche se la discesa ci sembra eterna, arriviamo in poco più di 30 minuti alla Malga Masa Murada, dove ogni casino termina. Sosta panino, anche se ormai siamo all’ombra e fa freddino e poi velocemente scendiamo a Malga Lavazzè e poi a Fontane.
 
Dati GPS:
Dislivello salita 1586
Km 18,29
 
 

Hike partners: cristina, Marco27


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window

T2
26 Feb 12
Monte Pin 2419 m · cristina
T3
23 Oct 12
Cresta Monte Pin 2420 m · cristina
T3
9 Dec 15
Monte Pin 2420 m · cristina
T3
11 Dec 16
Monte Pin 2420 m · cristina
T3
2 Nov 15
Cima Olmi 2656 m · cristina

Comments (1)


Post a comment

Sent 14 December 2011, 19h13
complimenti bella escursione e belle foto ciao


Post a comment»