COVID-19: Current situation

Massa del Turlo (1959 m) e Cima di Ventolaro (1619 m)


Published by peter86 , 8 December 2011, 19h00.

Region: World » Italy » Piemonte
Date of the hike: 8 December 2011
Hiking grading: T2 - Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 3:15
Height gain: 750 m 2460 ft.
Access to start point:Da Milano autostrada per Gravellona, al bivio dopo Castelletto seguire per Genova e uscire a Romagnano Sesia. Seguire per Varallo, poi per Cervarolo e proseguire oltre il paese fino all'Alpe Le Piane
Maps:Kompass n°97 (Omegna - Varallo - Lago d'Orta)

Viste le nevicate dei giorni scorsi che hanno imbiancato buona parte delle valli ossolane e ticinesi, per oggi scelgo un percorso in bassa Valsesia, zona  a me quasi sconosciuta, a quote piuttosto basse e esposto interamente a sud.
Escursione scelta ad hoc anche per la presenza di mio fratello, che non è assolutamente allenato e ha bisogno di pochi chilometri e poco dislivello.

La giornata inizia con una piacevole sorpresa: la stradina che da Cervarolo porta a Le Piane, che da altre relazioni sapevo essere sterrata, è stata asfaltata ed è pure abbastanza agevole.
Parcheggiamo l'auto nei pochi spazi a bordo strada e ci incamminiamo sul sentiero, che parte in prossimità della bella chiesetta.
L'alpeggio è molto vasto ed è davvero meraviglioso. Le baite sono molto particolari e tutte in ottimo stato!
Il primo tratto di salita, piuttosto blanda, si svolge in un luminoso bosco di faggi e betulle, fino a raggiungere la dorsale della montagna.
Si percorre poi un breve tratto sulla cresta boscosa, mentre dietro gli alberi iniziano a spuntare grosse vette innevate.
Poi si aggirano sulla destra alcune bastionate rocciose e, con un breve strappo ripido, si torna in cresta e si raggiunge la modesta, ma molto panoramica Cima di Ventolaro (0 h 55), contrassegnata da un semplice mucchietto di sassi.
Affrontiamo questo tratto ad andatura decisamente blanda: mio fratello deve carburare e a me non dispiace per un volta salire lentamente godendomi il panorama!
Dalla cima si vede tutta la cresta da percorrere per arrivare alla Massa del Turlo, di cui si vede chiaramente la croce di vetta.
Scattata qualche foto ci incamminiamo, seguendo il sempre evidente sentiero che, dopo aver perso qualche metro, inizia ad inerpicarsi sulla cresta.
In realtà è ripido, ma meno di quanto possa apparire dal basso!
Salendo ora a passo più svelto raggiungiamo in breve un'anticima, che si aggira sulla destra, e poi affrontiamo l'ulitmo strappo che ci porta alla croce di vetta della Massa del Turlo (1 h 45).
Di neve, sul versante da noi percorso neanche l'ombra, solo qualche chiazza sul versante nord!
Arrivati in vetta si apre il panorama sulla sottostante Val Strona e ci accoglie una spiacevole sorpresa: sul  versante sud del Monte Massone, proprio di fronte a noi dall'altra parte della vallata, si alzano diverse colonne di fumo.
Col binocolo scorgiamo anche le fiamme e in breve arrivano un aereo e un elicottero a scaricare acqua per cercare di domare il piccolo incendio.
La nuvola di fumo che si alza ci copre una buona porzione di panorama, ma possiamo comunque ammirare il Monte Capio, la Cima Capezzone, il Monte Leone, il Rebbio, il Cervandone, l'Arbola e, più lontana spunta anche l'inconfondibile sagoma del Finsteraarhorn.
Più a sud il massiccio del Rosa, davvero vicino a noi, domina la scena, e alla sua destra compare anche il gruppo del Mischabel.
Ancora più a sud del Rosa continua la distesa di montagne imbiancate, vette a me non familiari che purtroppo non so riconoscere.
Infine vediamo una porzione di Lago d'Orta e di Lago Maggiore e, più lontano, il Lago di Varese.
Consumiamo il pranzo sul bel tavolo posto a pochi metri dalla croce e lasciamo un messaggio sul libro di vetta, purtroppo completamente pieno (ci sono diversi messaggi lasciati su pezzi di carta e addirittura fazzoletti, bisognerebbe portare un quaderno nuovo!!).
Poi il vento gelido ci convince a iniziare la discesa.
Per tornare seguiamo il medesimo percorso dell'andata e rientriamo velocemente a Le Piane (3 h 15).

Escursione davvero alla portata di tutti: breve, con poco dislivello, senza tratti eccessivamente ripidi, e su sentieri sempre facili e marcati alla perfezione.
Non a caso è una cima molto frequentata, il panorama che si gode da lassù è davvero di prim'ordine!


Hike partners: peter86, Ricc


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Comments (7)


Post a comment

gbal says: Per essere giù di forma...
Sent 8 December 2011, 19h46
...credo che il fratello non se la sia cavata male. A me piacciono tanto i monti della Val Strona, quelli che citi (Massone, Capezzone, Ronda, ecc.). Trovo che vi si goda una vista stupenda.
Complimenti per il giro.
Ciao

peter86 says: RE:Per essere giù di forma...
Sent 8 December 2011, 20h00
Eh sì, dopo qualche lamentela iniziale se l'è cavata bene!
La Valstrona finora l'ho considerata poco nei miei itinerari, una volta sola ho tentato di salire al Lago Capezzone ma ho trovato un nebbione pazzesco! L'anno prossimo però conto di fare qualcuna di quelle belle cime
Grazie per i complimenti

tignoelino says: massa del turlo
Sent 8 December 2011, 20h52
bella gita. se la rifarai ti consiglio la bella cresta
che sale da Quarna passando per il monte croce.
è impagabile. ciao, roby. saluto anche il Grande
Giulio.

gbal says: RE:massa del turlo
Sent 8 December 2011, 21h48
Ciao Roby. Spero di non aver sbagliato ad intendere che ti rivolgevi a me. So che tu sei un gran conoscitore di quelle zone un po' trascurate dai più; anche a me piacciono molto e vorrò tornarci presto.
Un saluto anche a te
Giulio

peter86 says: RE:massa del turlo
Sent 9 December 2011, 19h03
Da Quarna (anzi dall'Alpe Camasca per la precisione) avevo tentato di farla due anni fa, ma poi a causa delle nuvole minacciose e del poco tempo a disposizione mi ero fermato al Monte Croce.
Prima o poi la riproverò!
Grazie per il consiglio! Pietro

Luca_P says: Bravo Peter
Sent 17 December 2011, 14h18
Complimenti, bel giro.
In Val Strona ho fatto solo un'escursione parecchi anni fa e di tanto in tanto mi riprometto di tornarci.
Magari sarà la tua relazione a darmi lo spunto buono.
Ciao Luca.

peter86 says: RE:Bravo Peter
Sent 17 December 2011, 21h58
Grazie Luca!
Eh sì la Val Strona offre alcune cime semplici ma degne di nota (Cima Capezzone, Cima Scaravini, Monte Massone, la stessa Massa del Turlo). Pure io però ho sempre un pò snobbato questa valle, preferendole spesso mete più "famose".
L'anno prossimo però ho intenzione di rimediare e di girarla in lungo e in largo!
Ciao Pietro


Post a comment»