verso il Monte Bisbino (P1241.4)


Published by Sky , 6 December 2010, 22h07.

Region: World » Switzerland » Tessin » Sottoceneri
Date of the hike: 5 December 2010
Hiking grading: T1 - Valley hike
Snowshoe grading: WT2 - Snowshoe hike
Waypoints:
Geo-Tags: CH-TI   Gruppo Monte Generoso 
Height gain: 600 m 1968 ft.
Height loss: 600 m 1968 ft.
Route:Bruzella - sella Cavazza - P1241.4

Sabato sera Antonio mi telefona. Gli svizzeri domani non ci sono, andiamo da qualche parte ? Certo ! Restiamo d’accordo per il ritrovo al solito posto a Mendrisio, poi decidiamo.

Io propongo il monte Bar, ma lui opta per il monte Bisbino. OK, è una cima, anche se solo 1325 m, va bene !

Prendiamo la sua macchina alla volta di Bruzella. Un primo tratto nelle stradine del paese e poi calziamo le ciaspole. Saliamo finché ci troviamo, seguendo delle tracce che credevamo essere “buone”, ad attraversare un bosco. Le mie ciaspole con i pioli non tengono niente in traverso, faccio una fatica tremenda, ogni due per tre a cercare di “ramponare” il terreno con la punta. Se li avessi avuti a dietro, avrei messo i ramponi.. Ad un certo punto dico al mio amico che io torno indietro. Lui va avanti ad esplorare, e dopo un po’ torna indietro dicendo che la traccia finisce !

Non ho con me la cartina, non sapevo dove saremmo andati..

Torniamo sui nostri passi, proviamo a salire il pendio, ma senza traccia è stupido, finché incontriamo un sentiero che nella salita non avevamo notato. Capisco che è quello buono, e lo prendiamo. Dei signori che scendono ci dicono che di lì è facilissimo (accidenti averlo trovato prima ! mi sarei risparmiata un’inutile faticaccia, ma succede, specie se non hai con te la cartina..) e decidiamo, nonostante l’ora, di prenderlo. Risaliamo fino alla sella Cavazza, con il panorama che si apre sempre più (e che cavolo !), con il Bisbino di fronte a noi. Incomincia a nevicare ghiaccio, Antonio è preoccupato per il ritorno in macchina fino a Mendrisio – ha le catena ma non le gomme da neve. Per me non ci dovrebbero essere problemi, in basso non nevica e anche qui è un nevischio, e comunque le strade sono pulite, di giorno, ma è lui che guida e quindi lascio decidere a lui. Arriviamo fino ad una “anticima” (segnata P1241.4 sulla carta), 360° statico, foto di “vetta” e giù subito. Il Bisbino è lontano ancora una ventina di minuti e, con la sosta, un’altra mezzora per scendere.

Poco dopo smette di nevicare (come avevo immaginato), ma ormai stiamo scendendo. Mi ripropongo di rifarlo, stavolta non sbagliando ! Vediamo un prato e tagliamo alla grande nella neve. Wow!


Hike partners: Sky


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Comments (4)


Post a comment

gbal says: La prossima volta....
Sent 7 December 2010, 23h07
....che sia d'estate o in inverno, attrezzati dovutamente e con la meteo giusta vi suggerisco di salire da Bruzzella al Bisbino e fare tutta una cresta fino al Sasso Gordona dal quale poi tornare a Bruzzella passando per Cabbio. E' bello e ripagante.
Ciao
Giulio

Sky says: i giri ad anello...
Sent 8 December 2010, 10h35
...mi hanno sempre dato poca fiducia : e se nella via del ritorno c'è un passaggio brutto che faccio..?!

A parte questo... volentieri seguo il consiglio !

Ciao, a presto !

Luca

gbal says: RE:i giri ad anello...
Sent 8 December 2010, 15h01
Hai ragione, questa può essere una incognita se non hai sufficiente documentazione ma anche uno stimolo a superare l'ostacolo perchè sai che tornare indietro...ahimè sarebbe più dura. D'altra parte i percorsi andata-ritorno per la stessa via personalmente mi vengono un po' a noia nella seconda parte.
Nel caso specifico non ci sono ostacoli a sorpresa. Se ti interessa chiedi e recupererò quanto avevo usato per programmare il tour.
Però uno deve fare esattamente ciò che si sente di fare, primo comandamento in montagna!
Ciao
Giulio

Sky says: RE:i giri ad anello...
Sent 8 December 2010, 21h36
Ad essere sincero in tutta la mia vita "escursionistica" mi sono trovato solo una volta di fronte ad una difficoltà "inaspettata" : se il sentiero è segnato T2, puoi star certo che non ci saranno difficoltà di sorta !!

Personalmente non mi dispiace più di tanto tornare per l'itinerario dell'andata - c'è sempre qualcosa che salendo non hai notato, una foto che non hai fatto... - però mi piacerebbe sperimentare il "giro ad anello" e di sicuro prenderò spunto da qualcuno che avete descritto qui su HIKR..

Il comandamento che hai scritto (fare esattamente ciò che uno si sente di fare) è anche il mio.. però dopo tanti anni in cui mi sono "limitato" voglio, gradualmente e con la testa, passare a qualcosa di tecnicamente più impegnativo.

Grazie, ciao, a presto !!

Luca


Post a comment»