Monte Colmegnone (1389 m) dalla Valle di Muggio


Published by siso Pro , 8 November 2009, 14h17.

Region: World » Switzerland » Tessin » Sottoceneri
Date of the hike: 7 November 2009
Hiking grading: T2 - Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: Gruppo Monte Generoso   I 
Time: 8:45
Height gain: 956 m 3136 ft.
Height loss: 956 m 3136 ft.
Route:Sotto Zöch (690 m) – Crotta (655 m) – Alpe Alveggia (952 m) – Rifugio Bugone (1119 m) – Rifugio Murelli (1209 m) – Agriturismo “Roccolo” San Bernardo (1290 m) – Monte Colmegnone (1389 m) – Monte Bisbino (1325 m) – Sotto Zöch (690 m).
Access to start point:Autostrada A2 - uscita Mendrisio – Castel San Pietro – Valle di Muggio – Bruzella – Valle della Crotta – Sotto Zöch.
Accommodation:Rifugio Bugone, Rifugio Murelli, Agriturismo Roccolo San Bernardo
Maps:C.N.S. No. 1373 – Mendrisio - 1:25000 C.N.S. No. 1374 – Como - 1:25000

Lunga e bella passeggiata tra Svizzera e Italia, in buona parte lungo la Via dei Monti Lariani. Occorre chiarire subito che il termine “Monti” non è da intendere come “Montagne”, bensì come alpeggi di media altitudine o, meglio ancora, come maggenghi, che nel dialetto locale sono chiamati appunto “munt”.

 

Inizio dell’escursione: ore 7:40

Fine dell’escursione: ore 16:20

Temperatura alla partenza: 4°C

Temperatura al rientro: 8°C

 

Lasciata l’auto sotto Zöch (690 m), ci incamminiamo lungo la Valle della Crotta, una valle secondaria alla Valle di Muggio. Il cielo è ancora sereno ma, come previsto da Meteo Svizzera, in poche ore si coprirà completamente e produrrà pioggia o neve. Ci troviamo sul versante orografico sinistro, completamente a bacio.

Come ci capita spesso di buon’ora in questa valle, ammiriamo la spettacolare visione del Monte Generoso al sorgere del sole. A poco a poco si ravvivano gli splendidi colori autunnali del versante destro della valle.

La stradina, in leggera discesa, passa davanti ad alcuni casolari isolati e fattorie: il silenzio è  brevemente interrotto dall’abbaiare dei cani. Alcuni cartelli appesi a cataste di legno pubblicizzano la vendita di legna da ardere: da 25.- a 27.- CHF al quintale, pronta consegna a domicilio.

Osserviamo uno stagno didattico (“Bolla”, a 700 m di quota) e due interessanti fontane appartenenti al Comune di Bruzella.

In circa 45 minuti raggiungiamo Crotta: ultimo piccolo insediamento abitativo.

Qui la valle si dirama in quattro tronconi: la Valle Cugnolo, la Valle di Rema, la valle che porta all’Alpe Grosso e quella che sale verso la Colma del Bugone. Proseguiamo lungo l’ampio sentiero, senza segnaletica, che svolta decisamente a sud, in direzione dell’Alpe Alveggia. Sui versanti di queste valli si scorgono, qua e là, alcuni edifici, un tempo caserme delle guardie di finanza. L’ambiente è decisamente selvaggio; persino il telefonino non riceve segnali.

A quota 800 m circa attraversiamo il confine di stato. Un grande cancello arrugginito, semiaperto, costituisce la porta per il Belpaese.

Raggiunta una torretta metallica per la caccia, simile ad un seggiolone da arbitro da tennis, deviamo leggermente a destra, in graduale salita. In pochi minuti raggiungiamo il pascolo dell’Alpe Alveggia (952 m). Non sembrerebbe abitato, tuttavia, vicino ai casolari, notiamo una mula e alcuni cavalli Haflinger: che siano i famosi cavalli del Monte Bisbino, che quest’anno hanno fatto scrivere paginate sui giornali italiani e svizzeri?

 

Poco dopo il pascolo entriamo in un’ariosa faggeta. Involontariamente mettiamo in fuga sette cervi. Troppo veloci perché possa fotografarli. Fuggono in fila indiana, guidati dal maschio dominante. Rimane evidente la traccia nello spesso strato di foglie secche.

 

Sono le ore 10.00: pausa caffè al Rifugio Bugone (1119 m).

Ora il percorso prosegue su una comoda carrareccia, con modeste pendenze, che corrisponde al sentiero no. 1 della Via dei Monti Lariani.

Il cielo, purtroppo, si è già parzialmente coperto, impedendoci la visione delle Alpi vallesane. Passiamo dapprima in prossimità della Baita Krinken e poco dopo dal Rifugio dei Murelli (1209 m). Per la prima volta lo troviamo aperto: ne approfittiamo per visitarlo e apprezzare la riuscita ristrutturazione interna. L’edificio, un tempo caserma delle guardie di finanza è stato trasformato in rifugio dal Club Alpino Italiano, Sezione di Moltrasio. Dalla sua terrazza panoramica si gode una splendida visione del versante orientale del Lago di Como.

Ancora 50 minuti di salita ci separano dalla Vetta del Monte Colmegnone o Poncione di Laglio (1389 m).

Il crinale terminale presenta una lunga serie di omini di pietra o piccoli menhir. È il risultato di una “moderna civiltà megalitica” che con questi gesti propiziatori vuole forse ingraziarsi gli spiriti della natura.

 

Il panorama che si gode dalla vetta è superbo. Il Lario è visibile sia a sud che ha nord. Sembrerebbero due laghi. L’effetto è dovuto al brusco cambiamento di direzione che il lago assume dopo Laglio.

 

Dopo una gradevolissima pausa pranzo all’Agriturismo Roccolo San Bernardo  (imperdibile lo squisito lardo nostrano) riprendiamo il cammino, molto più allegri di prima.

Decidiamo di risalire al Monte Bisbino (1325 m), tanto per smaltire un po’ di colesterolo, e di scendere a valle passando da Sella Cavazza, dai bellissimi boschi di betulle, faggi e castagni.  Al calar della sera, poco sotto l’oratorio di Zöch si conclude il circuito di 20,7 km.

 

Tempo di salita: 4 h 10 min (comprese le pause)

Tempo totale: 8 h 40 min

Tempi parziali

Sotto Zöch (690 m) – Crotta (655 m): 45 min

Crotta (655 m) – Alpe Alveggia (952 m): 1 h 05 min

Alpe Alveggia (952 m) – Rifugio Bugone (1119 m): 30 min

Rifugio Bugone (1119 m) – Rifugio Murelli (1209 m): 1 h 05 min

Rifugio Murelli (1209 m) – Agriturismo “Roccolo” San Bernardo (1290 m): 30 min

Agriturismo “Roccolo” San Bernardo (1290 m) – Monte Colmegnone (1389): 25 min

Dislivello teorico: 956 m

Sviluppo complessivo: 20,7 km

Difficoltà: T2

Copertura della rete cellulare: scarsa o nulla nella Valle della Crotta, discreta sul crinale
Partecipanti: Lore e siso


Hike partners: siso


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Post a comment»