Dal centro di Varese a Bregazzana guadando l'Olona.


Published by paoloski , 12 October 2021, 13h48.

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike: 9 October 2021
Hiking grading: T2 - Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 1:15
Height gain: 254 m 833 ft.
Height loss: 155 m 508 ft.
Route:5,6 Km

Il sabato, se il tempo è bello, mi piace tornare a casa a piedi, possibilmente stando lontano dal traffico e dall'asfalto. Chiaramente queste due condizioni, partendo dal centro cittadino, non sono facilmente soddisfabili ma, nel corso del tempo, sono riuscito a trovare percorsi che mi permettono di percorrere buona parte del tragitto fra boschi e prati.
Oggi, dopo aver studiato per bene le mappe, decido di seguire quello che dovrebbe essere il percorso più breve fra il centro di Varese e Bregazzana.
Chiaramente non sarà quello con il dislivello minore ma questo non ha importanza, raggiungo quindi Biumo Superiore, scendo all'Ippodromo, salgo al quartiere Sangallo percorrendo via Andrea dal Sarto e poi via Sangallo, prendo via Borromini e, all'altezza del tornante, imbocco il sentiero che passando accanto ad alcuni orti, entra nel bosco, devio a destra al primo bivio e, dopo pochi metri di salita, mi trovo sul grande prato che divide i quartieri di Sangallo e Sant'Ambrogio. normalmente lo attraverso per raggiungere via Virgilio e da questa Fogliaro e quindi Bregazzana, oggi però entro nel bosco a Nord Est del prato e seguo un sentiero che va dapprima verso Nord Ovest per poi abbassarsi in direzione Est, dopo poco incontro un sentiero che, come scoprirò poi studiando la mappa, mi avrebbe consentito di scendere più direttamente a questo punto, io continuo la discesa, fin qui dolce e senza problemi, finché il sentiero devia decisamente verso Nord abbassandosi in maniera più repentina, con tutta evidenza questo tratto è molto meno percorso: vi sono alberi caduti ed a tratti ho qualche incertezza sul proseguio.
Seguo le tracce e finalmente raggiungo il fondovalle nei pressi della zona industriale di Olona, il sentiero diviene nuovamente ben visibile fino alla sua interruzione dinanzi all'Olona. Lo vedo proseguire sulla riva opposta ma per andare sull'altra sponda non ci sono né passerelle né sassi su cui attraversare...vabbé di tornare indietro non se ne parla neppure, l'acqua è limpida, neppure tanto fredda...mi tolgo scarpe e calze, mi arrotolo i pantaloni al ginocchio ed inizio la mia traversata. Saranno circa 5 - 6 metri da percorrere, fino a metà tutto bene poi la limpidezza dell'acqua mi inganna e quelli che mi sembravano una decina di centimetri di profondità si rivelano invece essere una quarantina, risultato entro fino alle ginocchia e i miei pantaloni accuratamente arrotolati si bagnano.
Poco male, arrivato sulla riva opposta reinfilo scarpe e calze, e con l'estremità inferiore dei miei calzoni ben rinfrescata mi avvio verso Olona, raggiungo via Molini Trotti, salgo la breve scalinata accanto all'edicola votiva e pochi metri dopo imbocco la Strada Vecchia per Bregazzana, poco prima di arrivare in cima devio a sinistra per passare nei pressi del roccolo ed infine eccomi davanti all'elefante del cimitero.
Ancora pochi metri e sono a casa dove mia moglie mi guarda perplessa poi, raccontatole del mio attraversamento dell'Olona si mette a ridere.

Percorso molto divertente, migliorabile, nel senso che può divenire ancora più breve percorrendo il sentiero più diretto che dal prato di Sangallo scende al bivio per Olona e orientandomi meglio nella zona industriale.
Per chi volesse ripetere l'esperienza, in questa stagione il bosco è pieno tanto di castagne che di funghi.

Hike partners: paoloski


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Comments (4)


Post a comment

Poncione says:
Sent 13 October 2021, 21h00
Bel giro Paolo... così a mente, e come lo farei io, accumulando forse meno dislivello, mi chiedo se sia possibile farlo anche senza scendere a Olona passando direttamente da Sant'Ambrogio alla via per Bregazzana transitando dalla via Mulini Grassi e dal sentiero che contorna Villa Toeplitz...

paoloski says: RE:
Sent 14 October 2021, 10h27
Il problema è che al termine del prato di Sangallo devi comunque percorrere tutta via Bicocca e tornare a Sant'Ambrogio per poi prendere via Mulini Grassi e contornare Villa Toeplitz. In teoria i collegamenti fra via Bicocca e via Mulini Grassi e da questa a via Vico esisterebbero, sulle vecchie mappe di Varese sono segnati, ma nel corso degli anni sono stati inglobati da proprietà private che hanno chiuso i collegamenti con cancelli e recinzioni. Il Comune non se ne è accorto, o ha fatto finta di non sapere e vedere, ed ormai questi diritti di passo non esistono più :-((

Poncione says: RE:
Sent 14 October 2021, 12h41
D'altronde Varese (ma un pò tutta la provincia direi) ormai è più nota come Città-Lottizzata che come Città Giardino... di cosa stupirsi ormai?

gbal says:
Sent 17 October 2021, 17h43
Ciao. Un giro che ho fatto alcune volte in MTB. Il problema del guado dell'Olona, credo, è che tu l'hai tentato un po' presto. Io vado piu' avanti (Nord) (c'è da combattere un po' con la vegetazione) e quando sono proprio di fronte al parcheggio del confettificio attraverso il fiume. Lì il guado è fattibile su pietre predisposte e con un po' di equilibrismi i pantalone restano asciutti :):)


Post a comment»