Traversata Monte Giove (1298m) - Gridone (2188m)


Published by Camoscio , 18 October 2019, 21h01.

Region: World » Italy » Piemonte
Date of the hike:12 October 2019
Hiking grading: T4 - High-level Alpine hike
Climbing grading: I (UIAA Grading System)
Waypoints:
Geo-Tags: CH-TI   I   Gruppo Gridone 
Time: 10:15
Height gain: 2574 m 8443 ft.
Height loss: 2554 m 8377 ft.
Route:25,63 km
Access to start point:Alla stazione FFS di Locarno prendere il bus 316 della FART per Brissago e scendere alla fermata Brissago Posta. Da qui prendere il bus della linea 3 per Verbania e scendere alla prima fermata di Cannobio, nei pressi del campeggio.
Accommodation:Rifugio Capanna Al Legn (CH), Bivacco Giorgio Ielmoni (I)
Maps:CNS 1332

Le vette esposte direttamente sul lago sono da molti considerate tra le più attrattive. Per questa ragione oggi intendo recarmi a Cannobio per compiere una bella traversata, già compiuta, anche se in maniera diversa per quanto concerne la discesa, da Poncione e froccolone ed emulata da cristina e Marco27. Mi alzo presto in quanto verso le 7:30 vorrei essere già a Cannobio. Mi accorgo che non ho nemmeno un euro per il biglietto del bus da Brissago a Cannobio e che, oltretutto, la coincidenza è molto ridotta. Fortunatamente il conducente che mi porta a Brissago mi lascia uscire un attimo dal bus per prelevare. Parto con tanti dubbi e incertezze per quanto concerne la riuscita di questo giro a "ferro di cavallo". Non so se ce la farò, non essendo in forma. Per questa ragione penso che proseguirò finché riuscirò, senza farmi troppi problemi, dato che il Monte Faierone non l’ho ancora mai raggiunto e quindi anche solo fermarmi lì per me sarebbe comunque un giro appagante. Per sicurezza decido di mettere nello zaino un sacco letto per un’eventuale notte alla Capanna Al Legn nel caso in cui le mie ginocchia si infiammassero. Adesso però è il caso di muoversi invece di stare a rimuginare troppo. Inizio a salire dalla scalinata che si trova in faccia al campeggio all’entrata di Cannobio (arrivando dalla Svizzera). Passo da Campeglio, Sant’Agata, la chiesetta di San Luca e gli stupendi Monti Marcalone. Da qui inizio a seguire la strada asfaltata, scavalco un gregge di capre che si sta rilassando in mezzo alla carreggiata e imbocco un sentiero nel bosco parecchio esposto, ma munito di “ringhiere” protettive. Per giungere al Monte Giove la  via non è lineare, a meno che non ci si voglia avventurare tra arbusti e felci, ma non posso permettermi di perdere tempo oggi, quindi seguo fedelmente il sentiero e la strada sterrata. Dopo aver salutato il piccolo Monte Giove torno al bivio per il Monte Faierone, che conquisto facilmente passando da Scierz. Ora arriva la parte più impegnativa per me: l’ambiente della Punta Fronzina. Il terreno erboso è umidiccio. Sarà la rugiada. I licheni su alcune rocce non sono d’aiuto. Devo procedere con calma perché si può scivolare. È vero che sono presenti delle catene, ma non in tutti i passaggi. Insomma, a me che ho le vertigini, questa parte fino al Passo di Percadugine, ha stancato psicologicamente. Arrivato al passo decido che sicuramente non tornerò indietro da lì, quindi tanto vale affrontare il grande, ma più dolce, Cruit. Poco sotto la vetta incontro dei parapendisti in procinto di lanciarsi in cielo. Mi chiedo come sono arrivati fino a lì con tutta quella mercanzia. Uno di loro mi dice che sono saliti dal versante svizzero, verosimilmente da Cortaccio. Aggiunge che i loro parapendii sono compatti e pesano poco. Proseguo il mio cammino verso l’anticima S del Gridone, su cui si trova quel manufatto in pietra contenente un pluviometro per la misurazione delle precipitazioni, dopodiché, a stenti, raggiungo la vetta principale del Gridone. Mi riposo e mangio. Purtroppo il tempo è peggiorato e il cielo si presenta coperto da nuvole grigie. Sono le 15:00 ed è il momento di scendere verso la Capanna Al Legn, senza però dimenticare di fare prima un salto alla Fumadiga, da cui parte la Cresta dei Lenzuoli, che termina al Pizzo Leone. Arrivato nei pressi della capanna riempio le borracce alla fontana e mi rimetto in marcia rinunciando a fermarmi in quanto sto bene e penso di farcela con i tempi ad arrivare a Brissago prima del tramonto. Naturalmente devo darmi una mossa. Al limite, se dovessi camminare al buio meglio farlo dove c’è la civiltà. Attraverso il Bosco Sacro di Mergugno, che è conosciuto per la bellezza dei maggiociondoli fioriti, che si possono ammirare in primavera. A Mergugno mi tocca seguire la strada asfaltata per un po’, ma poi posso tagliare attraverso i boschi riducendo il tempo di discesa. Ce l’ho fatta! Alle 18:30 circa sono a Brissago e non è ancora buio… Le emozioni che ho provato sono indescrivibili.
 
Inizio escursione: 7:37
Fine escursione: 18:33
Sviluppo totale: 25,63 km
Dislivello positivo: 2574 m
Dislivello negativo: 2554 m
Tempo per il Monte Giove: 2h10min
Tempo per il Monte Faierone: 3h37min
Tempo per la Punta Fronzina: 4h16min
Tempo per il Cruit: 5h55min
Tempo per il Gridone: 6h45min
Tempo per la Fumadiga: 7h30min
Tempo totale: 10h14min
 
Nei tempi sono incluse le pause. La pausa pranzo di 42min sul Gridone è invece esclusa dal tempo totale.
 
Nota:
 
Ho indicato come grado complessivo dell’escursione T4 a causa del tratto Monte Faierone-Passo di Percadugine (essenzialmente l’ambiente della Punta Fronzina) che presenta passaggi esposti perlopiù attrezzati e brevi passaggi di I grado. Il resto della cresta è T3/T3+. 

Hike partners: Camoscio


Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window

T4
T5
T3
9 May 15
Un Super-Gridone · Poncione
T3+ F
24 May 15
Un Gridone un po' meno super! · cristina

Comments (24)


Post a comment

Sent 18 October 2019, 21h43
Bel giro, complimenti.
roby

Camoscio says: RE:
Sent 19 October 2019, 12h09
Grazie, Roby! Un giro che ti lascia il segno! ;)

numbers says: Bravo!
Sent 18 October 2019, 23h32
Che maratona...
Complimenti!

Mario

Camoscio says: RE:Bravo!
Sent 19 October 2019, 12h10
Grazie, Mario! Ho fatto quello che ho potuto pensando che "comunque vada sarà un successo!" :)

beppe says: Bravo
Sent 18 October 2019, 23h58
Che girone
Beppe

Camoscio says: RE:Bravo
Sent 19 October 2019, 12h11
Grazie, Beppe! Un giro transfrontaliero per evitare la dogana! :)

Michea82 Pro says:
Sent 19 October 2019, 07h58
Caspita viaggi bene!
Io sono stato pure al Gridone in settembre ma itinerario easy.
Ottima scelta.

Camoscio says: RE:
Sent 19 October 2019, 12h12
Grazie, Michea! Beh, anche tu non scherzi tra il giro al Legnone e quello al Basodino! ;)

gbal says:
Sent 19 October 2019, 10h05
Hai cominciato titubante ma strada facendo ti sei rinfrancato, eccome! Alla faccia delle ginocchia infiammate....
Bravo

Camoscio says: RE:
Sent 19 October 2019, 12h14
Grazie, Giulio! Ormai fa parte di me essere titubante, purtroppo... Vallo a capire il corpo umano, sia dal punto di vista psichico che fisico! :)

Seeger Pro says: Wow
Sent 19 October 2019, 11h10
Un vero camoscio :-))
Complimenti.

Camoscio says: RE:Wow
Sent 19 October 2019, 12h15
Grazie, Seeger! È il miglior complimento che potevi farmi, anche se loro (i camosci) sono al di sopra di tutti! ;)

Sent 19 October 2019, 12h12
.....e meno male che non eri in forma!!!!!
Girone, dislivello e kilometraggio super!!!!!
Bravissimo!!!
Ciaoooo
Graziano

Camoscio says: RE:
Sent 19 October 2019, 12h28
Grazie, Graziano! "Se ti ci metti con impegno raggiungi qualsiasi risultato!"... e questo vale per tutti!

Poncione says:
Sent 19 October 2019, 21h24
Bravo Camoscio, traversata stupenda in questa stagione.
Qualche anno fà feci un giro simile fermandomi però al passo Percadugine causa giornate corte, e rientrando a Cannobio. In quella occasione trovai identica situazione scivolosa sulle ganne che precedono la Punta Fronzina... ;)

Camoscio says: RE:
Sent 19 October 2019, 21h43
Grazie, Poncione! Ho fatto appena in tempo perché con il ritorno dell'ora solare questa traversata non l'avrei più fatta (non essendo uno skyrunner)! Comunque sono contento di averla fatta con i colori autunnali! :)

cristina says:
Sent 20 October 2019, 16h29
La ricordo ancora come una bellissima traversata.... Complimenti

Camoscio says: RE:
Sent 20 October 2019, 16h45
Grazie, Cri! Ci credo... Tutte le vette che circondano i laghi sono un bene prezioso! ;)

Menek says:
Sent 20 October 2019, 19h29
Esagerato!

Camoscio says: RE:
Sent 20 October 2019, 19h44
Ma no... Chi fa trail running, allora? Ognuno fa quello che più gli interessa. Sono un amante delle traversate e finché riuscirò bene, poi mi darò al giardinaggio! :D

Alpingio says:
Sent 22 October 2019, 21h03
Grande!!

Camoscio says: RE:
Sent 22 October 2019, 21h12
Grazie, Alpingio! Il Gridone sì...è grande...soprattutto dal lago! :)

GIBI says:
Sent 24 October 2019, 21h21
Giornatona ... a livello meteo, a livello di sviluppo ... e sopratutto per il dislivello ... grande, quella poi è una zone di creste proprio per camosci !!!

... io già mi accontenterei di andare sul Faierone che ho sempre nei miei programmi ma che poi per un motivo o per l'altro devo ancora salire ...

Complimenti ... ciao Giorgio

Camoscio says: RE:
Sent 25 October 2019, 07h42
Grazie, Giorgio! Di veri camosci purtroppo non ne ho visti! Anche a me sarebbe bastato il Faierone, ma l'altra parte di me mi diceva di continuare... e alla fine ho dato retta a lei! :)


Post a comment»