COVID-19: Current situation

Mittenwald – Gole del Leutascher – cascata del Leutascher (Garmisch-Partenkirchen - Baviera - German


Published by gianolinib , 31 July 2019, 08h39.

Region: World » Germany » Alpen » Karwendel
Date of the hike:24 July 2019
Hiking grading: T1 - Valley hike
Height gain: 191 m 626 ft.
Access to start point:dall’Italia si oltrepassa la frontiera del Brennero seguendo le indicazioni stradali per Innsbruck. Si prosegue sulla A12 fino all’uscita 87 Zirl Ovest dove si imbocca la 177 in direzione di Seefeld in Tirol e Garmisch Partenkirchen. Si affronta una durissima salita fino a Seefeld in Tirol poi si prosegue, sempre sulla 177 si oltrepassa Scharnitz, la frontiera Austria – Germania. La B177 diviene la B2, si arriva a Mittenwald, si prende la prima uscita e si imbocca la Innsbruckerstrasse. Poco prima del ponte sull’Isar si trova un parcheggio a pagamento.

Località di partenza: Mittenwald (890 m) Baviera - Germania
Lunghezza: 6,1 km
Quota massima: 1061 m
Dislivello complessivo in salita: 191 m
Arrivo: Mittenwald (890 m) Baviera - Germania
Acqua lungo il percorso: NO
Come arrivare: dall’Italia si oltrepassa la frontiera del Brennero seguendo le indicazioni stradali per Innsbruck. Si prosegue sulla A12 fino all’uscita 87 Zirl Ovest dove si imbocca la 177 in direzione di Seefeld in Tirol e Garmisch Partenkirchen. Si affronta una durissima salita fino a Seefeld in Tirol poi si prosegue, sempre sulla 177 si oltrepassa Scharnitz, la frontiera Austria – Germania. La B177 diviene la B2, si arriva a Mittenwald, si prende la prima uscita e si imbocca la Innsbruckerstrasse. Poco prima del ponte sull’Isar si trova un parcheggio a pagamento.
Lasciamo l’auto nel parcheggio e ci incamminiamo lungo la Innsbruckerstrasse. Appena attraversato il ponte sull’Isar giriamo a sinistra e seguiamo la segnaletica verticale indicante Leutasch (ore 1), Gletscherschliff (ore 0,30) e Leutascher Geisterklamm (ore 0,15). Ci incamminiamo su questa carrareccia sterrata dal fondo compatto e ricoperto da un leggero strato di pietrisco. Camminiamo mantenendo il torrente Muhlbach sulla nostra sinistra e rapidamente raggiungiamo l’ingresso alle cascate del Leutascher. Sono le ore 8:30 e la biglietteria è chiusa. Decidiamo di proseguire il giro incamminandoci lungo il sentiero che conduce alle gole. Imbocchiamo il sentiero sulla nostra destra, guardando la biglietteria, e iniziamo la salita. Il sentiero è un’opera d’arte. sono stati creati vari tornanti utilizzando dei tronchi e il tutto è stato ricoperto da terra battuta e ricoperta da un leggero strato di pietrisco così come per la carrareccia. Lungo il sentiero si trovano vari pannelli didattici, in tre lingue, che spiegano in maniera simpatica e adatta ai bambini, come si sono formate le gole. Ad esempio “Durante i seguenti sentieri il folletto sfoglia il diario delle età glaciali. Per alleviare gli sforzi della salita racconta ad ogni serpentina un episodio della storia infinita dell’età glaciale delle Alpi. Noi cominciamo dall’anno 2003, quando a causa di un eccezionale inverno mite ed un’estate molto calda, si registrarono sulle Alpi delle considerevoli riduzioni di masse di ghiaccio. L’intero volume di tutti i ghiacciai dell’arco alpino, in confronto al 1850, si ridusse della metà.” Nel bosco si incontrano scoiattoli che fanno capolino fra i tronchi degli alberi di faggio e non hanno paura dell’uomo. Percorriamo questo magnifico sentiero fino ad arrivare all’ingresso delle gole dove inizia la passerella metallica. Questa opera di alta ingegneria, lunga circa 900 metri, è tutta sospesa lungo la gola, ancorata alle pareti rocciose tramite …continua su: http://gianolinibike.it/node/10497

Hike partners: gianolinib


Gallery


Open in a new window · Open in this window


Post a comment»