Mont de Panaz 2512-Mont Ros 2286 e Bec Barmasse 2311 m


Published by cristina , 9 July 2019, 17h15. Text and phots by the participants

Region: World » Italy » Val d'Aosta
Date of the hike: 7 July 2019
Hiking grading: T2 - Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Access to start point:Milano-Aosta uscita Pont Saint Martin proseguire in direzione di Aosta. Svoltare per Champorcher. Giunti al bivio per Champorcher tenere la dx, indicazione Dondena. Zona molto frequentata per cui macchine ovunque lungo la strada.

 Considerato che la strada della Val d’Aosta è quella che, solitamente crea meno problemi per il rientro, torniamo nella Valle di Champorcher. 

La giornata però inizia male. Vorremmo risalire una delle valli parallele a quella fatta la settimana scorsa e, lasciata l’auto a Place ci dirigiamo verso l’alpe Borney. Attraversato il ponte in pietra si comincia subito a salire ripidamente. Parecchi alberi schiantati ma il sentiero è stato pulito recentemente o meglio lo stanno pulendo mi sa…infatti dopo circa un centinaio di metri, nei pressi di un rudere, troviamo il primo albero non tagliato. Ops…poco dopo un altro di più difficile superamento, un altro ancora e poi sembra si riesca a proseguire. Saliamo ancora ma dando uno sguardo attorno la situazione non sembra rosea. Infatti poco sopra ci troviamo un muro di abeti impossibili da superare. A che pro poi? Di questo passo non andremo da nessuna parte e il tempo a disposizione è poco…scendiamo velocemente con un nervo per capello e, per salvare la giornata, andiamo sul sicuro andando a posteggiare sulla strada per il rifugio Dondena.

Lasciata l’auto nel primo posteggio, saliamo lungo la strada asfaltata per un paio di tornanti fino al bivio per il Lago Muffè. Partiamo a razzo per evitare il gruppo in arrivo. Non siamo più abituati a partire a orari da merenderos e in posti da merenderos anche….Giunti al rifugio, breve sosta per cercare di capire che fare in giornata… l’anello che vorremmo fare ci viene sconsigliato perché temono non sia stato ripulito…quando eravamo stati al Bec Gavin anche lì avevamo trovato alberi schiantati…per cui niente, che fare allora?

Cominciamo con il salire al Mont de Panaz e poi vedremo...

Proseguiamo quindi per il Col du Lac Blanc fino al bivio per il Col de la Croiz. Fare attenzione all’ometto che indica la ripida salita alla cima. Giunti in cima tra sole e qualche goccia, decidiamo di tornare al Col de la Croix e scendere al rifugio Barbustel. Raggiunto il rifugio facciamo rifornimento acqua e ripartiamo immediatamente…una bolgia…

Saliamo al Col du Lac Blanc, torniamo al rifugio Muffè e deviamo per il rifugio Dondena. Giunti al colle, facciamo una veloce deviazione a sx, al Mont Ros dove facciamo sosta pranzo.

Tornati al colle proseguiamo per il rifugio Dondena facendo un’altra deviazione alla particolare Bec Barmasse, la traccia evidente ci ha invitato alla salita…ritornati sui nostri passi tagliamo per prati fino a raggiungere il sentiero ufficiale che velocemente ci porta sulla strada del rifugio Dondena e da qui torniamo al posteggio.

Poco tempo, disguido iniziale ma giornata salvata, in attesa di tempi migliori….


Hike partners: cristina, Marco27


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Comments (2)


Post a comment

GIBI says:
Sent 11 July 2019, 20h15
Anni fa ad uno raduno nazionale di ciaspolatori ( ben 7 presenti ) organizzato da una Rivista di Montagna una volta raggiunto il Rifugio Barbustel e trovandolo chiuso ho fatto fatica intanto che aspettavamo il gestore a convincerne almeno uno a seguirmi almeno fino al Col du Lac Blanc !

cristina says: RE:
Sent 11 July 2019, 20h33
Un raduno di gran successo :-D
Pensa che la prima volta che siamo stati nel parco, da champdepraz, non c'erano indicazioni, cartine, praticamente sconosciuto.... ce lo aveva suggerito un amico che da anni faceva le ferie in Val D'Aosta....bellissimo in qualsiasi stagione


Post a comment»