Weekend orobico: Pizzo Tre Confini (2823m) e Monte Alben (2019m)


Published by Chiara , 4 October 2018, 11h07.

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike:29 September 2018
Hiking grading: T3 - Difficult Mountain hike
Time: 2 days
Height gain: 3000 m 9840 ft.
Height loss: 3000 m 9840 ft.
Access to start point:sabato: uscita A4 Bergamo - seguire indicazioni per Val Seriana e poi Valbondione; da Valbondione proseguire fino all'abitato di Lizzola e parcheggiare in cima al paese nei pressi dell'albergo Camoscio - domenica: uscita A4 Dalmine; seguire indicazioni per Valbrembana, passando per Almè e Zogno, poi ad Ambria girare a dx e proseguire per Serina e poi Cornalba - parcheggio adiacente la Chiesa e il Cimitero o in paese dopo il bar centrale - il sentiero parte nei pressi del bar centrale

"Avere la testa fra le nuvole è comodissimo: permette di incontrare solo gente che sa volare"

E domenica lo eravamo letteralmente fra le nuvole, dapprima.........ma poi la giornata c'ha regalato quelle meravigliose visioni e soprattutto sensazioni di stare e di ammirare da oltre le nuvole!!!!!

Ma prima sabato: lunga e soprattutto nuova salita al Pizzo Tre Confini (non c'ero mai stata!), situato lungo il crinale che collega il Monte Gleno al Pizzo Re Castello, in un ambiente non nuovo ma sempre affascinante e selvaggio, e con persone in parte nuove e in parte piacevolmente riviste. Percorso ad anello da Lizzola (1350m) per il sentiero 322 fino al Passo Bondione (2680m); poi filo di cresta per facili roccette fino al Tre Confini (2823m); discesa al rifugio Curò, e infine leggera risalita fino a ritornare a Lizzola 
.
..


Domenica invece escursione CAI Brugherio con giro a "otto" al Monte Alben, ripercorrendo più o meno il percorso fatto con il gruppo HIKR nel 2017: da Cornalba (893m), salita con sentiero dei partigiani alla Madonna della Cornabusa (1120m), poi alla Baita Sura (1568m), e da qui raggiungiamo la Cima La Croce percorrendo direttamente il sentiero posto alla sinistra di quello principale per il passo, leggermente più impervio e "arrampicoso" (presenza di qualche facile passaggino di 1° grado). Alla Cima La Croce (1978m) ormai le nubi sono state "bucate" e lo spettacolo è suggestivo!
Scendiamo al Passo La Forca (1848mt) e dopo la breve visita al bivacchino (stavolta aperto! Meno male: ci raccontano che è stato chiuso per un po' per atti di vandalismo...... Assurdo!), riprendiamo il sentiero per il Monte Alben (2019m). Sosta. E nuova ammirazione dell'affascinante mare di nubi.
Proseguiamo infine per cresta fino alla cima con l'antennone, da dove ridiscendiamo alla Baita Sura e infine a Cornalba, con altro sentiero dei partigiani differente rispetto quello di salita.

Hike partners: Chiara


Gallery


Open in a new window · Open in this window


Comments (2)


Post a comment

blepori says:
Sent 6 October 2018, 19h06
in queste condizioni sembra di volare sopra il mondo, che meraviglia.

Chiara says: RE:
Sent 12 October 2018, 15h42
In cima al mondo...... e noi piccoli piccoli, sopra, in ammirazione...... Sensazioni meravigliose! Ciao


Post a comment»