Terzo tentativo alla Tête du Grand Désert


Published by Sky , 17 September 2018, 07h03.

Region: World » Switzerland » Valais » Mittelwallis
Date of the hike:20 August 2018
Hiking grading: T4 - High-level Alpine hike
Mountaineering grading: F
Waypoints:
Geo-Tags: CH-VS 

La Tête du Grand Désert la tentai una prima volta in invernale dalla cresta W, ma dovetti tornare indietro perché con la neve la progressione risultava difficile. La volta successiva la provai, in estiva, dal Col de la Rionde. La cresta SE mi sembrò impossibile e tornai indietro nuovamente. Quello che non mi tornava era che il Brandt scrive “lo si sale senza difficoltà dal Col de Momin o dal Col de Cleuson in 20 minuti”. Va bene che il giudizio del Sommo talvolta sottostima le difficoltà, ma in questo caso mi sembrava impossibile. Così decido di tornare una terza volta e riprovare la cresta W che, in fondo, la volta scorsa non avevo potuto valutare appieno le difficoltà, che erano incrementate dalla presenza di uno straterello di neve insidiosa. Mi preparo di tutto punto, portando con me la mia corda gemella da 30 metri, e decido di farla breve, salendo dal Val de Nendaz ed attraversando l’inoffensivo ghiacciaio del Grand Désert, invece che fare il giro dalla Val des Bagnes. Poco prima di arrivare sul ghiacciaio, vedo in lontananza un gruppo numeroso. Li raggiungo e li saluto, ma loro sicuramente non verranno a fare la mia cima, di sicuro andranno a fare la classicissima Rosablanche. Mi rampono e punto verso il Col de Momin. Evito un grosso crepaccio, aggirandolo completamente. Il ghiacciaio è completamente scoperto, quindi i crepacci non sono fonte di pericolo. Prendo la cresta un po’ più in alto del colle e incomincio ad alzarmi fintanto che il terreno è facile, poi mi imbrago e lascio giù il materiale che non mi servirà, come ramponi e bastoncini. Parto. Il primo tratto è divertente, poi arrivo in un punto dove le cose si fanno difficili: se vado a sinistra, c’è una parete verticale a strapiombo sul ghiacciaio, allora provo a destra, nella speranza che il lato bagnardo sia più facile. In verità, è più facile, erboso, ma è comunque tremendamente esposto. A questo punto, ad una novantina di metri dalla vetta in linea d’aria, con l’enorme ometto della vetta sopra di me, decido che proseguire è impensabile, ma, visto che ce l’ho con me, tiro fuori la mia corda, allestisco una sosta e faccio una doppia veloce, giusto per andare avanti di qualche metro, fare qualche foto e dire addio a questo posto. Sì, perché una quarta volta non ci sarà. Se tornerò qui, è perché avrò trovato qualcuno che vive la montagna come la vivo, andando all’assalto di una vetta senza nome (sì, perché sulla CNS la Tête du Grand Désert è semplicemente il P3141, nonostante la sua imponenza) circondata da montagne a cui è affezionato, con una corda, una piccozza, tanta inventiva e poca voglia di rischiare. Ma dubito fortemente che mai lo troverò.

Per la discesa, invece di tornare indietro e risalire il Col de Prafleuri, mi viene in mente che potrei aggirare la catena dei Mont Calme, restando alto sul ghiacciaio, e ridiscendere sul Glacier de Prafleuri. Mi rampono e vado, puntando verso la Rosablanche, che però oggi non sarà la mia meta. Nel frattempo il tempo sta peggiorando, devo muovermi! Incontro il gruppo di stamattina, in prossimità di un punto in cui il ghiacciaio è ricoperto e non mi dà fiducia a passarlo seguendo la mia via, così faccio un arco di cerchio restando sempre su ghiaccio scoperto. Loro sono incordati, ma non sono arrivati in vetta perché avevano trovato ghiaccio vivo e non avevano i ramponi. Mah. Proseguo, passando sotto l’imponente vetta del Petit Mont Calme ed evitando degli altri crepacci, comunque ben visibili. Una volta uscito dal ghiacciaio, mi riporto sul sentiero. Da qui in poi, è tutto a me stranoto.


Hike partners: Sky


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window

T2
T4+ PD- II
PD-
23 Sep 12
Rosablanche 3336 m · CarpeDiem
PD-
14 Sep 14
La Rosablanche 3336m · Freeman
T4- F
10 Aug 18
Col de Mourti (2908 m) · Sky

Post a comment»