Monte Pic (2363 m) - anello da Ortisei


Published by peter86 , 17 September 2017, 15h33.

Region: World » Italy » Trentino-South Tirol
Date of the hike: 7 September 2017
Hiking grading: T2 - Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 4:15
Height gain: 1130 m 3706 ft.
Height loss: 1130 m 3706 ft.
Route:16,13 km come da traccia gps
Access to start point:Ortisei, secondo parco giochi lungo la passeggiata Louis Trenker

Cimetta non molto alta, il Pic gode di uno straordinario panorama, grazie alla sua posizione centrale e isolata rispetto alle cime più alte!
Diversi sentieri percorrono i suoi versanti, permettendo agli escursionisti di avere l'imbarazzo della scelta tra vari possibili anelli.

Mi incammino con tutta calma da casa poco dopo le 9, quando il cielo finalmente inizia ad aprirsi.
Raggiungo la passeggiata Louis Trenker, dove in corrispondenza del secondo parco giochi (in direzione Santa Cristina), trovo le prime indicazioni.
Su piacevole sentiero con diversi scorci panoramici raggiungo il paesino di San Giacomo, quindi percorro un brevissimo tratto di asfalto, per andare ad imboccare il sentiero per la Chiesetta di San Giacomo, che raggiungo in una decina di minuti (0h40).
Alla Chiesetta seguo le indicazioni per la mia meta e continuo la salita nel bellissimo bosco.
Raggiungo prima il punto panoramico del Balest (1h05), dove ci si affaccia sulle dirupate pareti che precipitano verso la Val d'Anna, quindi la bella radura del Plan da Rolès (1h25).
Un tratto più ripido mi porta ad aggirare alcune rocce per sbucare in pochi minuti alla croce della Crujeta, dove l'ambiente di colpo cambia radicalmente e si entra in una stupenda zona pascoliva.
Rapidamente mi porto al bivio sotto la cima, dove si stacca la sterrata per la Baita Seurasas. Proseguo dritto verso la cima, ed affrontando con ottimo passo la ripida rampa finale, raggiungo in breve la vetta del Monte Pic (2h00) con larghissimo anticipo rispetto al previsto (le paline segnavia riportano tempi di percorrenza biblici!).

Bella sosta in vetta per godermi la bella giornata e lo stupendo panorama a 360°, peccato solo per le nuvole sul Sassolungo!
Quindi torno al bivio sotto la cima, e svolto a sinistra per la Seurasashutte (2h30), dove mi fermo per il pranzo, in compagnia di due escursionisti torinesi già incontrati in vetta.
Per scendere percorro quindi la piacevole sterrata, seguendo le indicazioni per San Giacomo e Ortisei, fino ad arrivare ad un bivio dove abbandono la sterrata che scende diretta e proseguo a destra sul sentiero pressochè pianeggiante che mi riporta in breve alla Chiesetta di San Giacomo. 
Da qui decido di allungare il giretto e, anzichè scendere a San Giacomo, proseguo dritto sul sentiero n°6, che con un bel mezzacosta ed alcuni comodi tornanti, mi porta al Col de Flam.
Da qui passando a margine del parco avventura raggiungo il "Sentiero del dialogo", che in pochi minuti di discesa mi porta sulla asfaltata Via Sacun, nella parte alta di Ortisei.
Con alcune scalette scendo quindi comodamente tra le case fino a raggiungere nuovamente la passeggiata Louis Trenker, da cui in pochi minuti torno a casa (4h15).


Hike partners: peter86


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Post a comment»