COVID-19: Current situation

Berchidda - Punta Bandiera


Published by imerio , 24 August 2017, 22h09.

Region: World » Italy » Sardinia
Date of the hike: 7 August 2017
Hiking grading: T2 - Mountain hike
Time: 5:00
Height gain: 800 m 2624 ft.
Height loss: 800 m 2624 ft.
Access to start point:Percorrere la SS597 (Sassari-Olbia) ed uscire a Berchidda; una volta in paese seguire le indicazioni per la caserma CC e poi per la Forestale.

 Rientrati alla base (Ploaghe, a sud di Sassari) dopo aver visitato il territorio dell’Ogliastra, non poteva mancare una visita al massiccio granitico del Limbara, dove vado regolarmente ogni anno quando vengo in Sardegna.
Improntata l’uscita alle caratteristiche del “mordi e fuggi”, ho scelto un sentiero*che ho già fatto altre volte, ma che è sempre molto bello ripercorrere, perché attraversa una zona sufficientemente vasta e con ambienti molto vari.
*sitratta del sentiero contrassegnato con la lettera “C”, che parte dai pressi della Caserma Forsestaledi Berchiddae permette di arrivare nella zona di Punta Bandiera, situata nell’altopiano sommitale del Limbara.
Partito presto, verso le sei ho parcheggiato l’auto sulla stradina che sale a Vallicciola, dopo circa 500 m dagli edifici della Forestale presso una piazzola con curva a sxe presa d’acqua; da lì si oltrepassa un cancello chiuso (per le auto) e si percorrono altre piste tagliafuoco (segnaletica presente) seguendo le direzioni con l’indicazione della lettera “C”.
Dopo circa 50 minuti di veloce cammino, ho superato il guado di Badue Furru, per iniziare il sentiero vero e proprio che porta verso la meta, attraversando boschi di leccio e arbusti di macchia mediterranea, fino ad arrivare con pendenze non eccesive in un’area ai piedi di Punta Paltilatte, caratterizzata da una vegetazione ricca di eriche.
Nel tratto di salita precedentemente descritto, ho avvistato due esemplari di muflone (ho avuto molta fortuna), che fanno parte del gruppo di animali liberati due anni fa, provenienti dall’allevamento del Corpo Forestale del Limbara(Su Curadureddu), versante di Tempio Pausania.
L’unico fugace avvistamento di mufloni da me effettuato in Sardegna (4 femmine con 3 giovani) risaliva al 26.08.2008  quando, durante un’ escursione mattutina, ero salito a Punta La Marmorapartendo da una zona nei pressi di Fonni.
Raggiunta la zona alta del Limbaradopo aver superato un ultimo ripido pendio, ho proseguito fino ad arrivare nei pressi di Punta Bandiera, dove si può godere dei panorami verso nord, su zone più boscose e con presenza di aree con conifere, piantate anni fa dopo che un rovinoso incendio aveva devastato la zona.
Intorno alle nove, ho  iniziato la discesa sullo stesso percorso fatto durante la salita, che ho effettuato a ritmi sostenuti (anche con un po’ di corsa sulle piste tagliafuoco), per poter ritornare a casa poco dopo mezzogiorno.
Il Limbaraè sempre una gran montagna, che grazie alla discreta conoscenza del territorio che ho maturato negli anni, riesce sempre a regalarmi delle belle emozioni.
Mi ha fatto piacere inoltre constatare che l’ambiente non è stato deturpato dagli incendi e che è stata migliorata la segnaletica, rendendo fruibile la zona ad altri potenziali escursionisti (anche se durante tutta la mattinata non ho incontrato nessuno); una persona che ho conosciuto fermandomi a fare benzina, mi ha detto che in questa zona si possono vedere anche le aquile, che nidificano su alcune guglie del Limbara.
Bella escursione dai ritmi sostenuti, con circa 5 h di cammino e dislivello intorno agli 800 m; tempo fresco al mattino presto, ravvivato anche da un leggero venticello in quota, ma piuttosto caldo in tarda mattinata. Pomeriggio mare. 

Hike partners: imerio


Gallery


Open in a new window · Open in this window


Post a comment»