COVID-19: Current situation

Cappella Fina - Pizzo Marona


Published by imerio , 21 May 2017, 21h20.

Region: World » Italy » Piemonte
Date of the hike:16 May 2017
Hiking grading: T3 - Difficult Mountain hike
Time: 8:00
Height gain: 1500 m 4920 ft.
Height loss: 1500 m 4920 ft.
Route:P Cappella Fina - Pizzo Marona.
Access to start point:Uscire A26 a Verbania, seguire indicazioni per Miazzina e poi per Alpe Pala.

 Dopo l’uscita del n°85 della rivista “Meridiani Montagne” del marzo scorso dedicata alla ValGrande, ho notato un aumento del numero di escursioni effettuate nella zona e postate su www.hikr.org e devo dire che anche a me è venuta voglia di ritornare in questo magnifico posto. Quello che ho potuto constatare sono stati: il miglioramento della segnaletica, la manutenzione effettuata su alcuni sentieri e un maggior numero di incontri con escursionisti (alcuni stranieri). Non che questo abbia snaturato la natura selvaggia del Parco  Nazionale della ValGrande, istituito nel 1992 e che si estende per 150 km2(che diventano oltre il doppio -386- se si considerano le zone confinanti altrettanto aspre) anzi, secondo me, gli interventi effettuati, primo fra tutti la riattivazione di alcuni bivacchi sparsi sul territorio, hanno reso più fruibile il Parco all’escursionista medio, migliorando la sicurezza senza intaccare la wildernessche ha reso famosa la ValGrande.
Partiti di buon’ora dal parcheggio presso la Cappella Fina (uscire dall’A26 a Verbania e poi seguire le indicazioni per Miazzina– Alpe Pala), abbiamo raggiunto la Cappella di Pian Cavallone passando prima per l’omonimo bivacco.
Da lì abbiamo seguito  il traverso*che in leggera discesa ci ha portati al Colle della Forcola per poi iniziare la salita dei ripidi pendii della Cima Cugnacorta.
* A circa metà del percorso abbiamo visto su un larice isolato un bel gallo forcello(è la prima volta che mi capita di vederlo posato su un ramo) che stava controllando la zona, ma che si  è subito involato inabissandosi verso il fondo valle appena ci siamo avvicinati, mostrando la sua caratteristica coda a lira.
Dopo un po’ Fabrizio (meno allenato…) ha preferito fermarsi e ritornare alla cappella di Pian Cavallone, mentre io ho proseguito verso il Pizzo Marona, che ho raggiunto altre volte negli anni scorsi.
Belli ripidi e senza attimi di respiro gli ultimi 450 m di dislivello, che però ho superato bene grazie all’allenamento maturato con l’uscita della scorsa settimana. Fatte le foto di rito, ho subito iniziato la discesa salendo anche al monte Todanodal Colle della Forcola, per poi ricongiungermi con Fabrizio.
Consumato il nostro pranzo nei pressi del Bivacco Pian Cavallone, abbiamo poi disceso la cresta erbosa fino ai piedi del Pizzo Pernice, che abbiamo raggiunto dopo aver fatto una breve deviazione per visitare il Bivacco Curgei: veramente bello !
Nell’ultimo tratto di discesa abbiamo seguito le indicazioni per raggiungere il Monte Todun(che si raggiunge normalmente salendo da Cossogno) per percorre infine una lunga e comoda mulattiera che ci ha riportati alla Cappella Fina.
Escursione impegnativa per durata (nove ore, con otto ore di cammino effettivo) e dislivello (circa 1.500 m), che richiede un discreto allenamento e in qualche punto assenza di vertigini, ma di grande soddisfazione.
Zona meritevole di ritorno, che ho pensato di effettuare tra un po’ facendo un’escursione con partenza da Trontano(ValVigezzo) e dormendo in un bivacco nella zona nord del Parco.
Se riesco a mantenere questo allenamento, il mese prossimo vorrei fare il Sentiero Walter Bonatti(2 gg). 

Hike partners: imerio


Gallery


Open in a new window · Open in this window


Comments (6)


Post a comment

Sent 23 May 2017, 11h25
Sempre belli i tuoi giri e molto vari !
ciao

imerio says: RE:
Sent 26 May 2017, 21h48
Grazie Giorgio. Molto bella anche la vs. ultima escursione al Monte de Corgell - Piano del Cursgell, ricordo che ce ne aveva parlato molto bene un'escursionista svizzero che avevamo incontrato quando eravamo saliti quest'inverno al Monte Magno. Ciao, Imerio.

Sent 29 May 2017, 14h18
Mettila in cantiere, e viste le tue performance, puoi anche allungare :-)

Panoramix says: Devo riscrivere il commento ...
Sent 26 May 2017, 19h24
perche' mi sono accorto solo in un secondo momento che hai fatto questa salita lo stesso giorno in cui GAQA ed io abbiamo fatto il giro di Corte Bue' ... ed il bello e' che, in sosta all' Alpe Basseno ho puntato il binocolo verso il Marona per avvistare il ricovero sotto la cima e poi verso Todano e Pernice e li ho avvistato una persona vestita di blu ... probabile che sia il tuo socio. Per il resto, giro ben documentato ... utile sapere che non si trova piu' neve. Ciao. MARCO

imerio says: RE:Devo riscrivere il commento ...
Sent 26 May 2017, 21h44
Io sono arrivato sul Pizzo Marona intorno alle 9.50, ma il mio compagno si è fermato molto prima tornando alla Cappella di Pian Cavallone dove poi ci siamo ritrovati. Quando sono sceso, fino al Colle della Forcola non ho incontrato nessuno. Ciao. Imerio.

Panoramix says: RE:Devo riscrivere il commento ...
Sent 27 May 2017, 17h52
Io ero sul lato opposto della valle ... sotto il Faie' e osservavo, come ho scritto, con il binocolo ... chiaro quindi che non ci siamo incrociati ...


Post a comment»