COVID-19: Current situation

Cima delle Mandrie, Cima Lainert, Cima Lac, Cima Vese


Published by Andrea! , 26 April 2017, 10h40.

Region: World » Italy » Trentino-South Tirol
Date of the hike:14 April 2017
Hiking grading: T3+ - Difficult Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Height gain: 1500 m 4920 ft.
Route:15,8 km a/r
Access to start point:Località Masi di Sopra, Ingegna (Pracorno, Val di Rabbi).

Volendo rubare a Cristina lo scettro di "Regina delle Mandrie" ... :)))), oggi proviamo a salire su questa cima ma dal versante della Val di Rabbi dopo aver scoperto che è permesso salire in macchina anche alle malghe in quota permettendoci così di mantenere il dislivello a cifre accettabili.

Da i Masi di Sopra, imbocchiamo la strada sterrata per Malga Arnago (sentiero 117B), sfruttando qualche comodo taglio (non segnalati ma evidenti) per evitare i lunghi e noiosi tornanti. La Malga Arnago è un piccolo paradiso, con questo contorno di colori, e lo è anche la continuazione del sentiero 117B che ci porta prima ad un belvedere sulla Val di Rabbi (e il nostro chalet di pernottamento) e successivamente, con un bel traverso nell'incantato bosco, a transitare dalla semi diroccata Malga Mandriole.

Sentiamo qualche verso di animale, forse un cervo, ma non riusciamo a scorgere nulla. Proseguiamo e andiamo a collegarci con il sentiero 117 poco sopra a Malga Cortinga di Sotto. Fatta poca strada sulla sterrata, imbocchiamo il sentiero che ci conduce a Malga Cortinga di Sopra. Oggi Manuela non è molto in forma e preferisce tagliare qualche pezzo dell'escursione. Ci diamo così appuntamento al Passo dell'Om, mentre io provo a salire un po' più "speedy" verso la Cima delle Mandrie.

Percorro per un tratto il sentiero per il Passo dell'Om per poi abbandonarlo e per pratoni liberi portarmi all'ampia sella tra la Cima Lainert e Le Mandrie dove incrocio il Sentiero 118. Svolto a sinistra e inizio a percorrere la bella cresta verso la cima, parzialmente coperta di neve che costringe ad effettuare qualche passo fuori sentiero sui pratoni del versante sud. Comunque i passaggi resi un po' più complicati dalla neve sono pochi ed in breve sono in vetta. Bella cima e bel percorso.

Ritornato all'ampia sella proseguo lungo la facile dorsale per andare a toccare Cima Lainert (il sentiero ufficialmente passa sotto la vetta) e poi iniziare la discesa verso il Passo dell'Om, dove ritrovo Manuela. Proseguiamo insieme verso Cima Lac, che da lontano sembrava più ripida, e poi con un sali-scendi tocchiamo anche Cima Vese.

Da questa vetta prendiamo il sentiero 117A che prosegue verso sud, rimanendo per un buon tratto lungo la cresta (molto bello) e poi aggirando un saltino roccioso con un "destra-sinistra" sul versante ovest (tutto segnato con bolli). Arriviamo così a quota 2150 circa, dove si potrebbe imboccare un sentiero (cartelli) che porta direttamente a Malga Mandriole ma noi preferiamo scendere verso Malghetto. Questo sentiero risulta abbastanza ripido e nella parte alta non immediatamente visibile poi passata la sorgente di Poz di Marghjeritini diventa tutto più evidente.

Da Malghetto si prosegue su strada sterrata e al primo tornante si imbocca un sentiero (senza indicazioni) che prosegue con qualche breve sali-scendi fino a ritornare sulla sterrata percorsa al mattino, da questa sempre sfruttando i tagli nuovamente alla macchina.

Hike partners: Andrea!


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Post a comment»