COVID-19: Current situation

Fuorcla Valletta mt 2858+Piz Padella mt 2857 da Muntarutsch


Published by turistalpi , 17 September 2016, 14h30.

Region: World » Switzerland » Grisons » Oberengadin
Date of the hike:14 September 2016
Hiking grading: T3 - Difficult Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: CH-GR 
Time: 7:30
Height gain: 1400 m 4592 ft.
Height loss: 1400 m 4592 ft.
Route:come waypoint

Oggi l'idea era di salire per la visita annuale al Piz Ot e la giornata sembra perfetta. Lasciata l'auto al solito parcheggio di Muntarutsch seguo la stradina per Peidra Grossa e poi il sentiero nel bosco sino all'alp Munt. E fin qui tutto bene, il passo è buonissimo ed arrivo in circa un'ora (anche troppo presto per me...). Ed ora inizia invece l'illusione. Dopo breve sosta riparto ma stranamente il passo non è più veloce come prima ed ho problemi di imbarazzo intestinale: cosa avrò mangiato tra ieri ed oggi? (ricordo personale di tanti anni fa: salgo al pizzo Tre Signori e Pinuccia mi aveva preparato una borraccia colma di succo di prugne ed io sudato in cima al pizzo l'avevo bevuta tutta; poi erano iniziati dolori di pancia ad ogni passo e  fino al rifugio Madonna delle Nevi in Biandino). Comunque proseguo, passo Margunin, passo il primo bivio per il piz Ot segnalato su un sasso e proseguo ancora un poco affannosamente sino al bivio del laghetto di Funtauna Fraida ed ivi sosto per decidere se è il caso di proseguire. Orca la giornata è così bella e poi non c'è proprio nessuno, è l'ideale per andare avanti. Ma sembra che non mi passi....Mangio qualcosa....il tempo passa, non mi va di tornare ed allora decido per salire alla vicina Fuorcla Valletta di modo poi eventualmente scendere a Margun....Arrivo alla Fuorcla e poi scendo per sentiero alla stazione superiore della funivia di Las Trais Fluors di quota 2752 (piccola sosta). Poi continuo a scendere  per il sentiero che in fondo porta al bivio per Margun e l'alpe Clavadatsch. Sempre qualche piccolo crampo intestinale ma vado avanti, ogni tanto mi fermo per qualche foto. Arrivo al primo  bivio quello  per il piz Padella e penso che, anche se in salita, è più breve che fare il lungo traversone per Margunin. In salita il passo è tornato buono pur tra brontolii interni, mi raggiungono due ragazze di Samedan che poi ovviamente mi superano....e meno male poiché superato il tratto ripido quando il sentiero comodo attraversa una zona di grossi massi non ce la faccio più e mi devo liberare del mio malanno. Oh meno male, ora cammino più speditamente ed in poco tempo arrivo in cima dove trovo le due ragazze di prima. Scrivo il libro di vetta, faccio foto e non mangio (per sicurezza). Saluto e riparto in discesa per il sentiero che volge ad est per arrivare a Margunin. Bel sentiero tranquillo tra l'altro rimesso a posto credo due anni fa. Ormai sto benissimo ma naturalmente il piz Ot è ormai fuori portata...sarà per la prossima volta od il prossimo anno! Il cielo si è un poco rannuvolato e penso che magari stanotte pioverà (meteo: soleggiato, nel pomeriggio addensamento nuvoloso e verso sera possibilità di un locale rovescio). A Margunin tralascio di salire al Cho dla Valletta (depressione in atto) e subito scendo a Muntarutsch. Spiace per la sopravvenuta temporanea  défaillance fisica ma sono stato sempre sui monti dell'Engadina!  Peccato per le previsioni meteo successive che per qualche giorno sembra che non lascino molte speranze....Alla prossima finestra di bel tempo.....

Hike partners: turistalpi


Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Comments (7)


Post a comment

Sent 17 September 2016, 20h25
Azz, succo di prugna: sei un genio!!! Comunque, Bravo.
ciao, roby.

turistalpi says: RE:
Sent 18 September 2016, 20h51
Grazie Roby, nella gita di tanti anni fa al Pizzo Tre Signori era stata Pinuccia che a mia insaputa mi aveva preparato quel famoso succo....lei non era venuta....oggi avevo succo di arancia...
Ciao Enrico

Sent 17 September 2016, 21h03
Ciao Enrico,
millequattrocento metri di dislivello con il magma che ribolle in pancia non è male .... ma, alla nostra età la "prugna" va presa con moderazione!

Comunque ti è venuto fuori un bel giro, di tutto rispetto!
Ciao
Aldo

turistalpi says: RE:
Sent 18 September 2016, 20h58
Grazie Aldo oggi avevo il succo di arancia e non di prugne per fortuna altrimenti mi sarei fermato al laghetto.....Ho letto che recentemente tu e Lella siete stati al Padella e Cho dla Valletta e sono contento che vi sia piaciuto anche se di livello modesto. E noto con ben piacere che il piede sembra finalmente abbastanza rimesso ed ora ti permette di fare maggiori dislivelli....e torni giovane fra le montagne. Tanti saluti a te e Lella.
Enrico

GIBI says:
Sent 19 September 2016, 09h53
Mi spiace Enrico per la défaillance fisica, anche a me una volta è successo probabilmente per una bibita fredda della sera prima e non è piacevole, però bene o male un bel giro in queste splendide zone lo hai comunque portato a casa !

Ho anche visto che oramai per te il Piz Ot .. è quasi come una seconda casa !

ciao Giorgio

turistalpi says: RE:
Sent 20 September 2016, 21h15
Grazie Giorgio, vorrei tanto che non solo il piz Ot ma l'Engadina intera fosse la mia prima casa....e non si sa mai...Ciao
Enrico

GIBI says: RE:
Sent 21 September 2016, 09h53
... e chi non lo vorrebbe ... te lo auguro !


Post a comment»