Rifugio Curò 1915 m - Rifugio Coca 1892 m


Publiziert von cristina , 10. September 2015 um 14:37. Text und Fotos von den Tourengängern

Region: Welt » Italien » Lombardei
Tour Datum: 6 September 2015
Wandern Schwierigkeit: T3 - anspruchsvolles Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Zeitbedarf: 1 Tage
Strecke:Valbondione-Rifugio Curò-Lago di Coca-Rifugio Coca-Maslana-Valbondione
Zufahrt zum Ausgangspunkt:A4 Uscita Bergamo. Seguire indicazioni per Val Seriana. A Ponte Nossa continuare per Valbondione. Entrati in paese ampio posteggio sulla sx. A pagamento solo nei giorni di apertura delle cascate del Serio.

Entrati in Val Seriana cominciamo a vedere qualcosa che ci piace poco, le cime imbiancate!

Imperterriti proseguiamo fino a Valbondione e saliamo al Rifugio Curò.

Al rifugio quello che vediamo ci piace ancora meno, la nostra meta sembra già in versione invernale. Non essendoci mai stati e avendo letto di sentiero e cresta esposti preferiamo evitare di andare a metterci nei casini. Entriamo nel rifugio e sentiamo che altri stanno facendo le stesse considerazioni.

Che fare? Se saliamo verso il Rif. Barbellino ben presto finiremmo nella neve e poi ci siamo stati da non molto, stessa cosa per la Val Cerviera. Perché non fare la traversata al Rifugio Coca, è un po’ di anni che non la facciamo…

In molti hanno avuto la nostra stessa idea, anche se i più la fanno in senso contrario.

Scendiamo quindi sotto la diga del Barbellino, attraversiamo la piana e riprendiamo a salire ripidamente sul versante opposto. Dopo la ripida salita parte un lungo traverso a saliscendi che scavalca tre colletti mi sembra. Il sentiero è bello esposto e con qualche breve tratto attrezzato.

Ottimo panorama proprio come ricordavamo.

Giunti a vista del rifugio Coca sentiamo parecchi vocii, immaginando l’affollamento ci dirigiamo verso il lago di Coca, dove in tutta tranquillità mangeremo i nostri panini.

Nonostante il sole, l’aria è parecchio fredda o forse sono io che sto covando qualcosa, sono ben imbacuccata ma sento freddo lo stesso per cui la sosta è breve. Scendiamo al rifugio per un caffè e grazia vuole che la maggior parte della gente sia già scesa.

Non ci resta che tornare a Valbondione. Discesa ripida e piuttosto scomoda. Al cartello Maslana prendiamo a sx, non abbiamo mai fatto questa deviazione speriamo che non sia peggiore del sentiero classico!

Si scende in maniera più comoda per qualche tornante, poi diventa più ripido, si traversa una cascatella e in leggera risalita si arriva alle case di Maslana.

Si rientra quindi nel bosco e forse in maniera leggermente migliore si ritorna a Valbondione. Potrebbe essere una valida alternativa quando si trovano le orde di gitanti!

CONSIGLIO: Chi volesse fare la traversata,  meglio farla nel senso opposto al nostro.


Tourengänger: cristina, Marco27


Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen

T3+
16 Okt 16
Monte Cimone 2530 m · cristina
T5- WS III
11 Jul 15
Pizzo Coca, Cresta Est · ser59
T5 ZS+ IV
T5 WS II
23 Aug 16
Pizzo Coca - 3050 m · irgi99
T4- I

Kommentare (6)


Kommentar hinzufügen

grandemago hat gesagt:
Gesendet am 10. September 2015 um 18:35
C'erano residui di grandine anche alle quote basse che abbiamo percorso.

La folla all'Alpe Corte era da spiaggia agostana!

Ciao
Aldo

cristina hat gesagt: RE:
Gesendet am 11. September 2015 um 08:22
Grandine niente, neve purtroppo!

Grazie al cielo al Curò siamo arrivati prima dell'orda barbarica e al Coca dopo :-))))

Menek hat gesagt:
Gesendet am 10. September 2015 um 18:41
Un classico che non tramonta mai! Ciaooo

cristina hat gesagt: RE:
Gesendet am 11. September 2015 um 08:23
E' vero!

froloccone hat gesagt:
Gesendet am 22. September 2015 um 18:26
Posso solo cercare di immaginare la vostra meta meta reale........Comunque,già l'attraversata deve essere di grande soddisfazione!!!! Ciao ALE

cristina hat gesagt: RE:
Gesendet am 23. September 2015 um 09:32
Quella nevicatina ha spiazzato in molti quel giorno...va beh la metà rimane lì per il futuro!


Kommentar hinzufügen»