Pizzo Cefalone e Pizzo Intermesoli (Gruppo del Gran Sasso)


Published by Andrea! Pro , 7 September 2015, 20h13.

Region: World » Italy » Abruzzo
Date of the hike:13 August 2015
Hiking grading: T4+ - High-level Alpine hike
Climbing grading: I (UIAA Grading System)
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Height gain: 1370 m 4494 ft.
Height loss: 2040 m 6691 ft.
Route:18,9 km a/r
Access to start point:Albergo Campo Imperatore.
Access to end point:Prati di Tivo.

Puntata 3/6. Il nostro piccolo viaggio alla scoperta del Gran Sasso d'Italia.

Ripartiamo ben rigenerati da Campo Imperatore, dopo la comoda notte nella camerata dell'albergo. Un sentiero che si stacca a sinistra poco dopo la stazione d'arrivo della funivia, ci porta comodamente al Vado Portella.

Tira il solito vento e la temperatura al momento rimane frizzante. Proseguiamo in costa per portarci sotto il Pizzo Cefalone e, strada facendo, avvistiamo altri camosci. E' curioso vedere un camoscio e sullo sfondo un'autostrada ...

Affrontiamo gli ultimi metri sotto la cima superando qualche roccetta con l'aiuto delle mani e giungiamo in vetta al Pizzo Cefalone. La giornata è bella e il panorama ampio ma il mare ancora non riusciamo a vederlo.
Iniziamo la discesa sulla dorsale nord, superando qualche breve passaggio di facile arrampicata, reso però un pochino più insidioso dalla solita ghiaietta.

Arriviamo sull'ampia Sella dei Grilli, dove riusciamo a dare uno sguardo al versante ovest del Corno Piccolo su cui passa il sentiero Ventricini. Davanti a noi la grossa mole del Pizzo Intermesoli e la traccia del sentiero che senza molti giri di parole va su dritta. Con uno bello scatto parto all'attacco, poi aspetto Manuela, dopodiché affrontiamo gli ultimi metri per la vetta, non prima di aver atteso che un tipo davanti a noi proseguisse e la smettesse di far cadere sassi (fare attenzione nell'ultimo canalino).

Dopo la pausa pranzo in cima proseguiamo per raggiungere anche la seconda elevazione del Pizzo Intermesoli, la vetta settentrionale. La dorsale che collega le due punte è semplicemente fantastica: semplice ma in un ambiente straordinario. Poi l'incontro improvviso con un numeroso branco di camosci ha reso il tragitto molto selvaggio.

Raggiunta la cima, proseguiamo nella "terra incognita": la discesa diretta verso Pietracamela. Di tutti quelli a cui avevo chiesto informazioni su questo sentiero, nessuno aveva saputo darmi indicazioni di nessun genere. Proviamo, resi fiduciosi da un ometto incontrato poco sotto la vetta e dalla possibilità di sfruttare il gps.

Subito sbagliamo direzione, portandoci troppo al centro del pendio, su sfasciumi e roccette poco stabili. Ci riportiamo in cresta dove il terreno è migliore e la seguiamo finchè non la si abbandona per proseguire su pratoni con percorso libero nel vallone sul versante est (destra scendendo). Lasciandosi sulla destra il Picco dei Caprai, verso quota 1800 si incontra finalmente una traccia di sentiero con qualche ometto, poi anche qualche segnale bianco-rosso. Più avanti riperdiamo misteriosamente il sentiero, ma con l'aiuto del gps, tagliamo per i boschi e lo riagguntiamo molto più in basso, nei pressi di un incrocio di sentieri (tra cui il Sentiero Italia). Da qui una volta capita la giusta direzione da prendere, il sentiero rimane ben visibile e con segnavia evidenti e senza altre difficoltà (a parte la lunghezza) arriviamo a Pietracamela.

Meritata sosta al bar e poi riprendiamo il cammino per salire a Prati di Tivo lungo un tranquillo e bel percorso nel bosco (solo un po' complicata l'individuazione nella prima parte per uscire dal paese). Arriviamo stanchi e soddisfatti alla macchina dopo questi primi giorni nel Gran Sasso e ci trasferiamo sull'altro versante del gruppo per alcune visite turistiche e per prepararci alle prossime escursioni.

Hike partners: Andrea!


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Comments (4)


Post a comment

Menek says:
Sent 7 September 2015, 20h32
Bello anche l'Intermesoli...

Andrea! Pro says: RE:
Sent 8 September 2015, 10h52
Si, bello.
Tra tutti i monti della zona è uno di quelli che mi ha affascinato di più.
A.

rochi says:
Sent 7 September 2015, 20h38
Tutto bello: la luce, l'ambiente, l'idea, la relazione.
Ciao!!

Andrea! Pro says: RE:
Sent 8 September 2015, 10h53
Grazie.
La zona merita più di una visita.
A.


Post a comment»