Monte Generoso (1'701 m.s.m.)


Publiziert von ale84 , 30. November 2008 um 16:12. Fotos von den Tourengängern

Region: Welt » Schweiz » Tessin » Sottoceneri
Tour Datum:27 November 2008
Wandern Schwierigkeit: T2 - Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-TI   I   Gruppo Monte Generoso 
Aufstieg: 820 m
Strecke:[LUNGHEZZA 7,5km] Roncapiano (957 m.s.m.) - Nadigh (1295 m.s.m.) - Piana (1404 m.s.m.) - quota 1589 m.s.m. - Monte Generoso (1701 m.s.m.) - Ristorante Vetta (1601 m.s.m.) - Motto di Cima (1615 m.s.m.) - quota 1452 m.s.m. - Alpe Génor - Roncapiano (957 m.s.m.)
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Roncapiano è l'ultimo paesino della Valle di Muggio, alla Valle di Muggio si può accedere da Mendrisio.

Prima dell'arrivo del vero inverno abbiamo deciso di concederci ancora una tranquilla escursione a basse quote. Dopo aver valutato diverse possibilità la nostra scelta è ricaduta sul Monte Generoso.
Montagna ben nota del Sottoceneri, forse più conosciuta dai tanti turtisti che giungono dalla Svizzera tedesca e dalla vicina Italia, luogo molto frequentato soprattutto grazie allo storico trenino a cremagliera che permette di raggiungerlo in breve tempo e senza sforzi. Per gli interessati ecco il sito: www.montegeneroso.ch 
In questo periodo fortunatamente il treno è fuori servizio e perciò la zona rimane tranquilla e si incontra di rado qualche escursionista giunto in vetta con le proprie gambe. 
Noi abbiamo deciso di raggiungere il Monte Generoso partendo dal piccolo nucleo di Roncapiano, ultimo paese della Valle di Muggio. Questo itinerario c'è sembrato il migliore per questo periodo, poiché vista la sua esposizione verso sud rimane soleggiato per l'intera giornata.
Dopo una buona oretta (e anche qualcosina di più) passata in automobile, abbiamo finalmente raggiunto le case di Roncapiano e ci siamo messi in marcia seguendo il sentiero segnalato che passa tra le abitazioni e sale tra i pascoli fino a raggiungere le cascine di Nadigh a 1295m.
A Nadigh, come negli alpeggi vicini, si posso ammirare delle nevere ben conservate. Le nevere sono costruzioni di pietra a forma cilindrica, edificate solitamente in zone d'ombra. Queste erano utilizzate un tempo come grandi frigoriferi. Infatti vi si depositava la neve scesa durante il periodo invernale e questo permetteva di conservare al suo interno gli alimenti deperibili durante i periodi più caldi.
Dopo aver ammirato queste antiche costruzioni abbiamo ripreso a salire, 100 metri più in alto si incontrano le cascine di Piana dove è visibile un'altra nevera. In seguito salendo sulla cresta erbosa sul confine italo-svizzero, facendo qua e là tra i cippi di confine siamo transitati dalle quote 1476m e 1589m fino a raggiungere la cima del Monte Generoso.
La zona attorno al Monte Generoso è "bandita di caccia" ed è facile imbattersi in qualche camoscio. 
Noi ne abbiamo avvistati parecchi, quello che si è lasciato avvicinare di più però l'abbiamo proprio incontrato sulla vetta. Non sembrava troppo disturbato dalla nostra presenza e nemmeno da quella di Miky. 
La temperatura in cima non era delle più calde ma il sole ci ha riscaldati permettendoci di sostare per il pic-nic! Un panorama magnifico a 360° si è aperto davanti a noi...incredibile! Abbiamo ammirato in lontananza il Monte Rosa, il Cervino, Monte Leone, Dom, l'immancabile Finsteraarhorn e poi molte cime delle Alpi Retiche. Più vicino a noi invece il Tamaro, l'inconfondibile Poncione d'Alnasca con la sua impressionante parete, Sassariente, Adula, Camoghé per citarne alcuni, ma le cime che si possono ammirare sono molte molte di più! Bellissimo! 
Sulla cima del Monte Generoso si trovano degli utili pannelli che aiutano a riconoscere le montagne che spuntano tutte attorno.
Siamo poi scesi fino al Ristorante Vetta (attualmente chiuso) e siamo passati ad ammirare la piccola Cappella nei pressi della stazione. Dopo aver ammirato il panorama anche dalla quota 1615m (molto bella la visione frontale sul Generoso) e aver fotografato i camosci nei pressi dell'Osservatorio Astronomico abbiamo constatato che era giunta l'ora di tornare a casa.
Per il rientro abbiamo deciso di percorrere un altro sentiero, passando dapprima nel boschetto sopra i binari fino a quota 1452m, a quel punto li abbiamo attraversati per poi prendere il sentiero che tagliando orizzontalmente per i grandi pascoli portava all'Alpe Génor. 
Seguendo sempre il sentiero segnalato si raggiunge di nuovo il paese di Roncapiano. 
Per concludere direi bellissima gita e stupenda giornata, peccato per la foschia che ha compromesso il panorama verso sud. Miky si è divertito tantissimo specialmente perché ha trovato un leggero strato di neve polverosa nella quale tuffarsi e giocare! La gita non presenta alcuna difficoltà e non è impegnativa. 
Consiglio di recarsi al Monte Generoso proprio in questo periodo, il turismo è fermo e la zona è molto tranquilla, come la montagna dovrebbe essere!


Per ulteriori informazioni su questa gita vedi: Ariafina: Monte Generoso

 


Tourengänger: ale84, Mauro78

Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Geodaten
 510.xol Tragitto Generoso

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen

T2
T3
T3
T2 L
T4+

Kommentar hinzufügen»