Pizzo di Gino


Publiziert von ivanbutti , 30. November 2008 um 18:40.

Region: Welt » Italien » Lombardei
Tour Datum:28 Oktober 2007
Wandern Schwierigkeit: T3 - anspruchsvolles Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 

 

San Nazzaro Val Cavargna ( Monti Fous ) – Pizzo di Gino

 

Cronaca di una escursione nata male; la partenza doveva infatti avvenire dalla località Tecchio, sempre a S. Nazzaro V.C., ma un bivio sbagliato con l’auto mi ha portato sul versante orografico dx. della valle di Piazza anziché sul sx. L’ho  però capito solo una ventina di minuti dopo aver iniziato a camminare, quando ho incontrato un paio di persone; a quel punto mi sono fatto indicare da loro come poter arrivare comunque sul Pizzo di Gino, ed ho proseguito. Certamente il tragitto è avvenuto per buona parte fuori sentiero con tutti i disagi che ne conseguono, ma è stato comunque divertente.

Lasciata l’auto sotto i Monti Fous, a 1050 m. circa, li si attraversa e si prosegue per sentiero ripido fino ai Monti Zartigna. Qui si ignora il sentiero che a sx. porterebbe verso la valle del Cuccio di Cavargna, ma si prosegue in direzione nord risalendo il fianco della valle di Piazza. Il sentiero è presente solo per un breve tratto, e si continua poi tra i prati, avendo davanti a sé la cima che costituisce la nostra meta. Di tanto in tanto appare a dx. l’alpe di Piazza Vacchera, che va tenuta presente in quanto si deve puntare verso di essa come orientamento, anche se si passerà circa 200 metri al di sopra come altitudine. Continuando a salire piegando leggermente verso dx. si incrocia infatti ad un certo punto la mulattiera militare che aggira il Pizzo di Gino; la si percorre fino sopra Piazza Vacchera, e qui la si abbandona risalendo per prati alla bocchetta di Pianchette, evidente sella  posta tra la nostra meta e la Cima Pianchette.

Arrivati alla bocchetta si incrocia il sentiero dell’Alta Via del Lario, contraddistinto da segni bianco-rossi. Lo si segue per dieci minuti circa ma poi, quando esso punta deciso sul versante della Valle Albano, lo si abbandona, in quanto aggira la cima. Si prosegue su tracce abbastanza evidenti fin sotto la vetta, alla quale si arriva attraverso un canaletto e roccette che richiedono l’uso dei quattro appoggi,  ma che non sono mai particolarmente esposte. Sulla cima è posta una grande croce.

Il ritorno avviene per la stessa via a ritroso.

 

Partenza : 1050 m. circa

Arrivo : 2245 m.

Dislivello : 1200 m. circa

Tempo : 3 ore e 30 minuti la salita; 3 ore  la discesa.

 


Tourengänger: ivanbutti

Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentar hinzufügen»