Parpaner Rothorn


Publiziert von Mapuche , 7. Oktober 2015 um 08:16.

Region: Welt » Schweiz » Graubünden » Schanfigg
Tour Datum: 7 August 2015
Wandern Schwierigkeit: T3 - anspruchsvolles Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-GR 
Zeitbedarf: 5:00
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Treno RhB da Coira ad Arosa
Zufahrt zum Ankunftspunkt:Bus postale 182
Kartennummer:App Svizzeramobile

Seconda ed ultima puntata delle mie escursioni agostane per il 2015. Scusate se solo ora pubblico questa mia cronaca, ma superlavoro e "impegni di cuore" mi hanno impedito di essere più sollecito, e stanno anche rendendo nulla la mia attività escursionistica.
Questo itinerario, ve lo confesso, l'ho scelto osservando la mappa CNS svizzera: non ero mai stato ad Arosa, non avevo mai sentito parlare di questa montagna, ho voluto addentrarmi in un territorio a me sconosciuto, per provare l'ebbrezza dell'esplorazione, il fascino della scoperta.
Arrivo ad Arosa, partendo dalla mia base in quel di Coira, con il trenino della Rhaetische Bahn, attraverso un itinerario davvero suggestivo: comincia quasi come un tram tra le vie della capitale grigionese, per poi addentrarsi in una valle magnifica, attraverso boschi, viadotti e villaggi puro stile cartolina elvetica (versione Grischuna) passando sotto innumerevoli vette che paiono essere lì ad aspettare l'arrivo degli escursionisti di tutto il mondo. Devo confessarvi di essere rimasto un po' deluso dalla nota località turistica grigionese: mi pare che ad Arosa si sia un po' troppo sacrificato il buon gusto in favore della massimizzazione dei guadagni, tanto che la città ormai ha ben poco di alpino, ma sembra (a parer mio) una Viserbella "d'élite" senza le spiagge. Dulcis in fundo mi imbatto in un noto hotel pluristellato con un'architettura che lo fa sembrare un condominio stile socialismo reale (evidentemente ben più lindo e pulito) e che ha in dotazione una sorta di monorotaia privata, ad uso e consumo dei facoltosi ospiti: che strana contaminazione, Leonid Breznev e Homer Simpson che si tengono a braccetto.
E così, perdendo tempo inutilmente, raggiungo le case di Innerarosa e la stazione di partenza della funivia dell'Hörnli. Un consiglio a chi volesse, come me, percorrere questo itinerario: dalla stazione RhB di Arosa parte un bus cittadino che arriva fino alla stazione a valle della funivia, io consiglierei di prenderlo, vi farebbe risparmiare tempo prezioso, tempo che si perde attraversando Arosa dove i segnavia CAS sono sostituiti dalle indicazioni per raggiungere i numerosi alberghi.
Poco più a monte della stazione della funivia, parte l'evidente percorso sterrato che segue la valle e che, diventando più a monte un sentiero ben battuto, raggiungerà dopo una lunga ma appagante ascesa la vetta del Parpaner Rothorn. Da questo punto osservo la lunga valle di fronte a me e mi rendo subito conto di quanto sarà lunga l'ascesa, la vetta che mi sono prefisso di raggiungere non si riesce nemmeno a scorgere: cos'altro fare se non cominciare a camminare, trovare il giusto ritmo tra piedi e bastoncini, innestare il Diesel e proseguire con questo passo fino alla fine dell'ascesa.
Risalendo la valle formata dal torrente Plessur, si raggiunge in pochi minuti il laghetto Schwellisee e proseguendo su un sentiero divenuto ormai single track, si arriva anche all'Älplisee attraversando un paesaggio magnifico che non mi fa pentire di aver scelto di arrivare fin qui. Da questo punto il sentiero comincia ad aggredire il dislivello, dai 2156 mt del lago fino ai 2615 mt della Gredigs Fürggli la pendenza si fa sentire, ragione di più per proseguire con il passo Diesel, concentrarsi sui propri passi, ma anche sul meraviglioso panorama circostante, per combattere la fatica e dare una ragione al proprio incedere ritmato.
Alla Gredigs Fürggli si incontrano torme di ragazzi in MTB: si può salire in funivia da Lenzerheide fino alla Westgipfel del Parpaner Rothorn e da lì, seguendo una discesa davvero mozzafiato, si può ridiscendere al punto di partenza. Subito dopo la Gredigs Fürggli, il sentiero diventa uno stradello arroccato sul fianco della montagna, protetto e preservato da una struttura di legno e metallo, bisogna entrare in questa sorta di galleria sospesa a più di 2600 mt, facendo attenzione ai ciclisti che arrivano in velocità dalla direzione opposta. Ad onor del vero, i Downhiller paiono ben consci del fatto che il sentiero sia percorso da parecchie persone e prestano la dovuta attenzione.
Alla fine di questa galleria sospesa, i due tracciati (quello dei ciclisti e quello dei trekker) si separano e seguendo le indicazioni, si prende un sentiero piuttosto impervio sulla destra, che conduce fino alla stazione della funivia, situata sulla cima Ovest del Parpaner Rothorn. Ancora un ultimo sforzo e si raggiunge la prima cima della giornata, situata a 2861 mt.
Devo ammettere che, arrivato in cima, la stanchezza si è fatta sentire, ma la visione della cima vera e propria di questa montagna, la Ostgipfel a 2899 mt, raggiungibile anche lei con un bel sentiero ben tracciato, mi ha infuso nuove energie ed in pochi minuti di cammino arrivo sulla vera vetta: ormai sto lambendo la fatidica quota dei 3000 mt.
A questo punto la soddisfazione è massima, mi rilasso scattando foto e mangiando le provviste che ho portato con me, e mi godo un magnifico panorama, dove la vista spazia dalla Bregenzerwald fino al Bernina. Ritorno alla Westgipfel e decido di scendere a valle con la funivia fino a Lenzerheide, che raggiungo in pochissimi minuti (anche se a caro prezzo) e da lì a poco, da quella curva sul laghetto, spuntera il bus giallo che mi riporterà a Coira ed al mio meritato riposo in Hotel. Felice per la giornata passata, felice per aver scovato su di una mappa un itinerario davvero notevole, sempre più innamorato delle nostre alpi e di questo Cantone dei Grigioni, sempre così ospitale nei miei confronti.

Tourengänger: Mapuche


Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen

T2
13 Okt 18
Plongée sur Arosa · gurgeh
T2
22 Aug 18
Die Rot-, Schwarz- und Weisshörner · CampoTencia
T5 II
T2
15 Aug 12
Parpaner Rothorn nach Arosa · 2Cool4You
WS
5 Feb 12
Freeridetour Lenzerheide · Kieffi

Kommentare (1)


Kommentar hinzufügen

gbal hat gesagt:
Gesendet am 12. Oktober 2015 um 16:41
Una bella descrizione la tua.
Complimenti per aver così bene amministrato le tue risorse.
Ciao


Kommentar hinzufügen»