Ahornspitze (2973 m)


Published by siso Pro , 18 July 2015, 18h45.

Region: World » Austria » Zentrale Ostalpen » Zillertaler Alpen
Date of the hike:10 July 2015
Hiking grading: T3 - Difficult Mountain hike
Climbing grading: I (UIAA Grading System)
Waypoints:
Geo-Tags: A 
Time: 6:00
Height gain: 1010 m 3313 ft.
Route:Stazione a monte della Ahornbahn (1955 m) – Edelhütte (2238 m) – Ahornspitze (2973 m).
Access to start point:Dalla Svizzera: Feldkirch – Passo dell’Arlberg – Autostrada A14 – Autostrada A12 – Innsbruck – Uscita Zillertal – Zell am Ziller – Mayrhofen.
Accommodation:Karl von Edel-Hütte (2238 m).
Maps:Kompass 037, Mayrhofen, Tuxer Tal, Zillergrund – 1:25000.

Fantastica escursione sulla cima di casa di Mayrhofen, nell’Hochgebirgs-Naturpark Zillertaler Alpen, lungo il sentiero dedicato a Peter Habeler, il primo conquistatore del Monte Everest senza bombole d’ossigeno, in compagnia di Reinhold Messner, l’8 maggio 1978.

La guida alpina Peter Habeler accompagna tutti gli anni su questa bella vetta molti turisti di Mayrhofen.

 

Inizio dell’escursione: ore 8:45

Fine dell’escursione: ore 14:45

Pressione atmosferica ore 9.00: 1023 hPa

Isoterma di 0°C a 3500 m

Sorgere del sole: 5.24

Tramonto del sole: 21.07

 

Oggi il cielo è tersissimo e la visibilità è fantastica: è una giornata spettacolare, che non mi faccio sfuggire.

Da quattro giorni osservo da Mayrhofen la piramidale Ahornspitze, che svetta ad oriente 2300 m più in alto. Vista dal fondovalle suscita ammirazione ma anche doveroso rispetto.

In circa 7 minuti, la Ahornbahn mi porta da Mayrhofen alla stazione a monte superando un dislivello di 1295 m. Arrivo su un bellissimo altopiano denominato Filzenalm, a due passi dalla Ahornhütte (1955 m), punto di partenza dell’escursione. Seguo una comoda stradina che mi conduce dapprima ad uno stagno recintato e poco dopo all’arco d’ingresso dell’Hochgebirgs-Naturpark Zillertaler Alpen. 

Il comodo sentiero per l’Edelhütte (2238 m), disegnato sul versante nord-orientale del Filzenkogel (2227 m), non pone difficoltà nemmeno ai turisti che calzano i sandalini. Lo affronto con passo celere, tantè vero che impiego solo 55 min per raggiungere la capanna, invece dell’ora e trenta indicata sul segnavia. Mi concedo una pausa caffè, quindi imbocco il sentiero “Peter Habeler Gipfelanstieg”, probabilmente il più ambito dagli appassionati di escursionismo che soggiornano nella valle.

 

La prima parte della salita si svolge sul pascolo, attualmente occupato da un gregge di pecore, che si radunano su un paio di nevai.

A circa 2680 m il pascolo lascia spazio ad una zona di detriti di falda, completamente priva di vegetazione, che conserva ancora un piccolo nevaio. Da questo punto il sentiero compie un ampio arco verso SE, fino a raggiungere la cresta SW dell’Ahornspitze a circa 2727 m di quota. I gruppi di escursionisti si avvicinano: è un passaggio obbligato per conquistare la cima. Domina una perfetta cordialità: sembrerebbero tutti gentili e disponibili. Qualcuno, un po’ preoccupato e con il fiatone, chiede consigli: “Manca molto?”, “È pericoloso?”, “Com’è più in alto?” …

Un fatto conforta i più diffidenti: sul percorso ci sono anche delle famiglie con ragazzini preadolescenti.

Dopo mezz’ora di salita lungo la cresta raggiungo un omino di pietre; per un attimo credo di aver raggiunto la vetta. Si tratta solo della cima meridionale, quella principale è nascosta da speroni rocciosi. Il sentiero, segnato con bollini rossi, prosegue in una stretta breccia fra i macigni di gneiss, in leggera discesa. A questo punto conviene riporre i bastoncini telescopici e aiutarsi con entrambe le mani. La croce di vetta appare all’improvviso, a circa 70 m di distanza. Un nugolo di escursionisti occupa la cima: per oggi sarà impossibile scattare foto senza persone. Dapprima una fune di acciaio offre sicurezza per il passaggio più aereo, comunque non particolarmente esposto, quindi si affronta l’ultima salita, fra blocchi di roccia e placche inclinate.

Dopo circa 2 h 55 min di cammino posso affermare: Ahornspitze (2973 m) geschafft!

 

Bellissima escursione su una cima vera, con percorso molto ben segnalato; irrinunciabile per tutti coloro che soggiornano a Mayrfofen!

Una guida descrive questa gita con le seguenti parole: “Auf keinem anderen Zillertaler Wanderberg hat man mehr Luft unter den Sohlen”.

 

Tempo di salita: 2 h 55 min (comprese le soste)

Tempo totale: 6 h

Tempi parziali:

Stazione a monte della Ahornbahn (1955 m) – Edelhütte (2238 m): 55 min

Edelhütte (2238 m) – Ahornspitze (2973 m): 1 h 50 min

Dislivello in salita: 1010 m

Sviluppo complessivo: 11,0 km

Difficoltà: T3

Copertura della rete cellulare: buona

Libro di vetta: sì.

Hike partners: siso


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Comments (4)


Post a comment

Daniele66 says:
Sent 18 July 2015, 20h18
Bella anche questa .....Complimenti ancora x la cura e le informazione post escursione...........ciao Daniele66

siso Pro says: RE:
Sent 19 July 2015, 11h37
Ciao Daniele, grazie!
Questa è stata veramente bella, la rifarei senza esitare.

A presto,
siso.

cristi4n says:
Sent 20 July 2015, 12h33
Complimenti molto bella, mi piace perchè ha un percorso molto vario e poi quel finale su roccette...bellissimo, sembra parecchio divertente!

siso Pro says: RE:
Sent 20 July 2015, 15h50
Infatti, è una delle più belle che ho fatto in settimana.
Ciao,
siso.


Post a comment»