Falscher Kaserer (3254 m) - Skitour


Published by siso Pro , 16 July 2015, 16h35.

Region: World » Austria » Zentrale Ostalpen » Zillertaler Alpen
Date of the hike: 8 July 2015
Ski grading: F
Waypoints:
Geo-Tags: A 
Time: 2:30
Height gain: 651 m 2135 ft.
Route:Tuxer Fernerhaus (2610 m) – Tuxer Ferner – Wildlahnerscharte (3220 m) – Falscher Kaserer (3254 m).
Access to start point:Dalla Svizzera: Feldkirch – Passo dell’Arlberg – Autostrada A14 – Autostrada A12 – Innsbruck – Uscita Zillertal – Zell am Ziller – Mayrhofen – Hintertux.
Accommodation:Alberghi nella Zillertal, Spannagelhaus (2531 m).
Maps:Kompass 037, Mayrhofen, Tuxer Tal, Zillergrund – 1:25000.

Prima escursione con le pelli di foca nel mese di luglio, sul Tuxer Ferner.

 

Inizio dell’escursione: ore 9:30

Fine dell’escursione: ore 11:55

Pressione atmosferica, ore 9.00: 1012 hPa

Temperatura alla partenza: 12°C

Temperatura all’arrivo: 13°C

Isoterma di 0°C a 3900 m

Vento: sulla cresta finale raffiche di 70 km/h

Spessore neve alla partenza: 5 cm

Spessore neve in quota: 220 cm

Sorgere del sole: 5.25

Tramonto del sole: 21.09


Dopo la splendida giornata di ieri passata con gli sci da discesa sulle piste dell’Hintertuxer Gletscher, oggi programmo un’escursione con le pelli di foca, la mia prima nel mese di luglio.

Le previsioni meteo non promettono nulla di buono: verso mezzogiorno sono attesi violenti temporali con grandinate e raffiche di vento molto forti. Già alle otto il cielo è coperto di dense nuvole e nebbia; non mi faccio comunque scoraggiare: parto da Mayrhofen in direzione di Hintertux, dove parcheggio sul grande piazzale invaso da decine di auto e furgoncini di squadre di sci che si allenano intensamente in questa località sciistica, che vanta di essere aperta 365 giorni all’anno. Le cabinovie mi portano fino alla Tuxer Fernerhaus (2610 m), la quota più bassa delle piste estive. Non sfrutterò gli impianti superiori, che portano i turisti fino alla grande terrazza panoramica della Gefrorene Wand (3250 m). La lingua inferiore del ghiacciaio è parzialmente ricoperta da enormi teli bianchi: essi proteggono il ghiaccio dal calore estivo, che ne accentuerebbe la fusione. Il Grosser Kunerbach riversa dalla bocca glaciale ettolitri di litri al secondo; il suo fragore irrompe nel bancone di nebbia creando un ambiente inquietante.

Parto alle 9:30 salendo ai margini della pista battuta. A poche decine di metri dal bordo affiorano delle placche di ghiaccio vivo, con evidenti fenditure e crepacci più ampi. Dei cartelli invitano i turisti a non avventurarsi sul ghiacciaio fuori dalle piste di sci. Superata l’erta iniziale, il terreno spiana: è un vero relax. La temperatura è molto gradevole, qui si dimentica la canicola opprimente delle località di pianura.

La nebbia tende a diradarsi, il vento per contro si intensifica. Dai 3020 m di quota svolto a destra, affrontando l’ultima salita vera, che mi porta alla sella denominata sulla carta Wildlahnerscharte (3220 m). Mi trovo ai piedi dell’ardita cresta nord dell’Olperer (3476 m): le folate di vento mi fanno letteralmente barcollare. Tolgo gli sci, li assicuro con due pesanti pietre, quindi attacco la breve cresta a macigni che mi separa dalla vetta stabilita. Dopo 1 h e 50 min di salita posso affermare: Falscher Kaserer (3254 m) geschafft!  
 

                                           Falscher Kaserer (3254 m)

Non cerco il libro di vetta; le condizioni meteo non facilitano i movimenti né invitano ad una sosta. Scatto qualche foto panoramica e ritorno subito alla sella per spellare e scendere a quote più basse, dove il vento è meno forte.

 

Breve escursione estiva con le pelli di foca: 3,25 km di salita per un dislivello di 600 m. Una prima estiva tanto per non prolungare troppo il digiuno, tutt’altro che terapeutico, del mio sport preferito.

 

Tempo di salita: 1 h 50 min

Tempo totale: 2 h 25 min

Dislivello in salita: 651 m

Sviluppo complessivo: 6,6 km

Difficoltà: F

LWD (Lawinenwarndienst Tirol): 1 (debole)

Copertura della rete cellulare: buona.

Libro di vetta: no.

Hike partners: siso


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Comments (8)


Post a comment

Sent 16 July 2015, 21h34
Bravo. Con queste temperature, non oso più.
roby

siso Pro says: RE:
Sent 16 July 2015, 21h47
Ciao roby,
sul ghiacciaio si sta bene, il problema è arrivarci...
A presto,
siso

Sent 17 July 2015, 21h58
Ciao Siso!
Dimmi, sei un orso bianco? Cerchi la neve anche in piena estate?!
Io invece sono molto felice che non la vedo!:-))

Ciao e tanti saluti!
Uschi

siso Pro says: RE:
Sent 17 July 2015, 22h07
Ciao Uschi,
confermo: adoro la neve e i ghiacciai!
Mi piace comunque anche il mare, specialmente dove l'acqua è molto limpida, come all'Elba, in Sardegna, in Sicilia, in Grecia o in Turchia...

Cordiali saluti!
siso


cristi4n says:
Sent 18 July 2015, 11h57
Adesso mi hai fatto venire voglia di montagna e fame insieme!!

siso Pro says: RE:
Sent 18 July 2015, 12h16
Allora buona montagna e buon appetito!

Un caro saluto,
siso.

Felix Pro says:
Sent 27 July 2015, 21h06
Bravo siso!

saluti, Felix

siso Pro says: RE:
Sent 27 July 2015, 21h15
Grazie Felix!

Saluti dal Ticino,
siso.


Post a comment»