Generoso Wild - Tri Bocc o Casa dei Pagani.


Published by danicomo , 25 April 2015, 16h28.

Region: World » Switzerland » Tessin » Sottoceneri
Date of the hike:25 April 2015
Hiking grading: T6 - Difficult High-level Alpine hike
Waypoints:
Geo-Tags: CH-TI   Gruppo Monte Generoso 
Time: 1 days
Height gain: 200 m 656 ft.
Height loss: 200 m 656 ft.
Access to start point:Si parte da località Crotti a Mendrisio. Posteggio di fronte all'Azienda Vinicola o ai Crotti.

Mi piace il Generoso e mi piace in tutte le sue pieghe nascoste. Il versante ovest, da Mendrisio ad Arogno, è pieno di chicche da andare a scoprire. Mesi fa mi è capitato di vedere una relazione di mong sulla Casa dei Pagani e mi sono fatto un nodo al fazzoletto. La relazione di mong era fin troppo dettagliata nelle descrizioni e nelle foto (quasi 500 foto!!!) e si perdevano, a favore dell'aspetto poetico, alcuni dettagli pratici. Approfittando del meteo bruttino e della mezza giornata a disposizione sono andato a curiosare.
Premetto che si tratta di un percorso difficile (ho scritto T6 per scoraggiare ma non siamo lontani...), da montanari esperti. Avevo dietro una corda da 20m e in discesa è stata la mano di Dio... Il secco dell'ultimo periodo ha dato problemi di poca tenuta del terreno, vi è qualche problema di orientamento che cercherò di spiegare e, soprattutto, necessari piede fermo ed esperienza. Meglio essere in pochi per i sassi che volano.
Cosa sia la costruzione medioevale che siamo andati a cercare è ancora un mistero, anche per gli storici. Dopo averla vista sembra più un posto dove i briganti si rifugiavano dopo aver razziato che un posto dove venivano recluse le persone. Il libro di Valsecchi sul Generoso spiega alcune cose tra cui una descrizione di salita del Lavizzari che è preferibile leggere a "cose fatte". Il Valsecchi descrive il percorso da Somazza, raccontandolo come più pericoloso di quello dal basso. Forse ho capito dove si incontrano le due vie e lo mostro in una foto.
Partiamo: auto ai crotti di Mendrisio, posto splendido che non conoscevo e scaletta tra due case fino ad un cartello "strada alta" che non si capisce a cosa faccia riferimento. Quindi salita fino ad una rete paramassi per cercare il pilone 13, passarci a dx e salire dritti per cercare la via, assolutamente virtuale, descritta da una serie di tondini in acciaio conficcati nel terreno.
Frequentemente i tondini sono coperti da materiale di frana ma, seguendoli, il percorso diventa sempre più erto e in piedi fino a trovare il cosiddetto Tanun, grotta con muretto davanti. Appena a destra dovrebbe scendere la via da Somazza (visto cordino e sosta) ma non garantisco.
Dal Tanun il percorso diventa più alpinistico ma il terreno, paradossalmente migliora... Si arrampica qualcosa e aumenta l'esposizione, si seguono i tondini e si arriva alla corda fissa che precede di 10m l'imbocco della costruzione. La corda è in buono stato e ben fissata e ci siamo fidati, dentro c'è tanto spazio e tanta suggestione e una gamella per la raccolta delle firme con descrizione del Lavizzari. Si intuisce che la costruzione aveva un interno su tre piani e la vista è da i brividi. In discesa calate di 10m da un albero all'altro fino a miglioramento del terreno e discesa libera fino ai crotti.
Molto selvaggio e di soddisfazione....., con Giuseppe, valente e solido.

Hike partners: danicomo, giuseppino


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Comments (23)


Post a comment

Poncione says:
Sent 25 April 2015, 16h58
Ciao Dani,
verso mezzogiorno io e Ale eravamo (in auto) tra Mendrisio e Riva San Vitale, e guardando in su verso il Generoso abbiamo "stranamente" pensato a te. ;)
Possiedo il libro di Valsecchi e ho presente le difficoltà mica da poco da affrontare per salirvi da Somazza. Ma le tue foto non ci raccontano comunque una "passeggiata", come quel libro lascerebbe credere... Bravi davvero. A presto

danicomo says:
Sent 25 April 2015, 17h02
Per allenarsi al ravano....
Daniele

Poncione says: RE:
Sent 25 April 2015, 17h11
Al "gran ravano", direi... il verde ha preso il sopravvento con l'esplosione estiva anzitempo.

danicomo says: RE:
Sent 25 April 2015, 17h14
Non penso comprometta ql che abbiamo in mente. Importante sia asciutto....

Sent 25 April 2015, 17h31
Bravo Daniele!!!!Davvero interessante questa!!!!!!!! Ciao ALE

danicomo says: RE:
Sent 25 April 2015, 17h39
Grazie Ale,
ci si farà onore.....

Sent 25 April 2015, 17h38
Con le tue belle foto-indicazioni andremo anche in piena foresta pluviale senza perderci... :-))

Ottime indicazioni per i futuri ripetitori nel Generoso che a te e a Giulio ormai non ha più segreti da mostrare...

Ciao e complimenti e... bella la nuova foto del tuo avatar!

Angelo & Ele

danicomo says: RE:
Sent 25 April 2015, 17h40
Grazie Angelo,
salutami la corridora...
Daniele

Angelo & Ele says: RE:
Sent 25 April 2015, 18h09
Già fatto... :-)

Daniele66 says:
Sent 25 April 2015, 19h44
Ciao Daniele sempre attento e preciso nelle tue relazioni..Bella uscita Daniele66

danicomo says: RE:
Sent 26 April 2015, 07h59
Grazie Daniele,
come a voi piace la sciata a me piace andar alla ricerca di stranezze...

patripoli says:
Sent 25 April 2015, 20h27
Che avventura!

danicomo says: RE:
Sent 26 April 2015, 08h00
Ciao bella!!
Che piacere rileggerti...
Appena finito le risposte mi dedico alla "tua" Sardegna.
Daniele

Menek says:
Sent 25 April 2015, 22h45
Và che scoperte... bella Doctor!

danicomo says: RE:
Sent 26 April 2015, 08h01
Un escursionismo simile al tuo, fatto con curiosità...
Ciao

GAQA says:
Sent 26 April 2015, 10h27
Bello veramente leggere storie ancora irrisolte e avvolte da misteri,chissà che brividi una volta scoperta la meta,così nascosta e ambigua risalente a epoche medioevali.
Complimenti!
Buona domenica.
Alessandro.

danicomo says: RE:
Sent 26 April 2015, 17h18
Ciao Alessandro,
tanto da scoprire, ancora....
Daniele

mong Pro says:
Sent 26 April 2015, 14h55
Ciao danicomo

Super !! Bravissimo!! Complimenti!!

Io posso sottoscrivere tutto quello che hanno già scritto qui sopra gli altri Hikr.

Ma innanzitutto mi sono accorto che tu hai dato tutte le indicazioni importanti per salire dalle Cantine di Mendrisio fino alla Casa dei Pagani Tri Böcc. Sia nella relazione sia nelle foto. Quello di certo non è tanto facile.

Ciao
Grazie mille
mong



danicomo says: RE:
Sent 26 April 2015, 17h19
Ciao Mong,
la mia era solo una "seconda"..
Il merito principale è tuo e ho cercato di riconoscerlo.
Grazie a te
Daniele

gbal says:
Sent 26 April 2015, 16h16
Chi avesse la malsana idea di ripetere l'itinerario dovrà ringraziare mong per primo e te che hai messo in ordine la bella relazione, il percorso e ben documentato il tutto.
Quanto alla tua proposta di salirvi come fosse un giretto da 1/2 giornata tanto per.......svelato l'arcano: non fidatevi degli itinerari di danicomo: sono terribili!!!!
Ciao Doc!

(Consolazione: almeno dal punto di vista sanitario....saremmo a posto con te)

danicomo says: RE:
Sent 26 April 2015, 17h21
Grazie Giulio,
ho voluto proseguire la tua "sistemazione" degli itinerari del Generoso.
Ma resta ancora lavoro da fare...
Daniele

GIBI says: RE:
Sent 27 April 2015, 13h28
bravi ... che storia quasi incredibile, certo che i piolini mi inquietano un po' non vorrei mai scivolare e fare la fine del vampiro trafitto al cuore !

Comunque grazie alla vostra precisa e minuziosa descrizione chi vorrà curiosare ne trarrà sicuramente un bel vantaggio.

ciao Giorgio

danicomo says: RE:
Sent 27 April 2015, 16h02
Giuro che pensavo a quel che hai scritto ad ogni piolino, in salita e in discesa...
Ciao
Daniele


Post a comment»