Die Mute (2395 m) - Skitour


Published by siso Pro , 11 April 2015, 22h00.

Region: World » Austria » Zentrale Ostalpen » Stubaier Alpen
Date of the hike: 6 April 2015
Ski grading: F
Waypoints:
Geo-Tags: A 
Time: 2:00
Height gain: 443 m 1453 ft.
Route:Kühtai (2017 m) – Talstation Alpenrosenlift (1960 m) – Auf der Burg – Die Mute (2395 m).
Access to start point:Feldkirch – Tunnel dell’Arlberg – Autostrada A12 – Imst – Oetz – Kühtai.
Accommodation:Dortmunder Hütte (DAV), alberghi a Kühtai.
Maps:Alpenvereinskarte 31/2 – Stubaier Alpen, Sellrain – 1:25000.

Da tre giorni nevica ininterrottamente a Kühtai: il pericolo di valanghe è marcato! Che fare, scio sulle piste oppure scelgo un itinerario in zone relativamente sicure? Opto per un’escursione in prossimità delle piste battute, che le guide indicano come una meta adatta anche ai ragazzini, una sorta di battesimo delle pelli di foca.

 

Inizio dell’escursione: ore 8:40 da Kühtai, ore 9:00 dalla stazione di partenza della sciovia Alpenrosenlit (1960 m).

Fine dell’escursione: ore 11:15.

Pressione atmosferica, ore 9.00: 1026 hPa

Temperatura alla partenza: -3°C

Isoterma di 0°C, ore 9.00: 1100 m

Temperatura all’arrivo: -2°C

Vento: 10 km/h

Spessore neve alla partenza: 135 cm

Spessore neve in quota: 155 cm

Sorgere del sole: 6.46

Tramonto del sole: 19.51


Pasquetta a Kühtai, nel comune di Silz, in Tirolo. Questa volta le condizioni meteorologiche proprio non mi hanno favorito: da sabato nevica insistentemente ed il pericolo di valanghe è 3! Prendiamola con filosofia; invece delle fantastiche escursioni sulle cime importati di cui si pregia questa località, mi devo accontentare di itinerari secondari, meno esposti alle slavine.

La meta odierna è sì veloce e priva sia di creste che di canaloni ripidissimi, ma non per questo è da considerare banale!

Parto da Kühtai alle 8:40, in discesa, fino alla stazione di partenza della sciovia Alpenrosenlit (1960 m).

Monto le pelli e inizio la salita ai bordi del Superpipe. Per la prima volta vedo l’apposito macchinario che fresa  questo enorme tubo con le pareti alte 7,2 m e il fondo largo 19 m. Si tratta di una specie di gatto delle nevi munito di un lungo braccio meccanico armato di lamine rotanti. Mi soffermo a lungo, incuriosito, e registro pure dei filmati. La prima parte della salita, corrispondente alla pista no. 13 del comprensorio sciistico di Kühtai, non pone nessun problema: è effettivamente adatta anche ai principianti. Poco sotto la stazione a monte della Hohemutbahn, la pendenza raggiunge per contro dei valori notevoli: vorrei vedere i neofiti in questi tratti!

La luce è diffusa, ma se non altro non nevica; le previsioni meteo parlavano, infatti, di una tregua di mezza giornata. Dalla quota di 2325 m, poco sotto la stazione della seggiovia, abbandono la pista numero 1 e mi avvio, su terreno vergine, verso la croce di vetta della “Die Mute”. Rimangono da percorrere circa 360 m su un dolce terrazzo ondulato. Poco prima della sella che dà accesso alla Finstertal mi raggiungono due freerider che portano gli sci in spalla. La ripida discesa sul lago artificiale è una mecca per questi amanti dell’adrenalina.  Il dosso finale presenta numerose rocce affioranti, che promettono di lasciare un ricordo permanente alle solette degli sci. Ciò nonostante li tolgo solo ad un paio di metri dalla croce di vetta. Dopo circa un’ora e mezzo dalla partenza da Kühtai posso affermare Die Mute geschafft!
 

                                                    Die Mute (2395 m)

Tranquilla escursione con le pelli di foca, ideale per condizioni meteorologiche inclementi o con pericolo di valanghe marcato.

 

Tempo di salita: 1 h 15 min dall’Alpenrosenlift, 1 h 35 min da Kühtai.

Tempo totale: 2 h

Dislivello in salita: 443 m

Sviluppo complessivo: 8,6 km; 4,43 km dalla stazione a valle dell’Alpenrosenlift

Difficoltà: F

LWD (Lawinenwarndienst Tirol): 3 (marcato)

Copertura della rete cellulare: buona.

Libro di vetta: no.


Hike partners: siso


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Post a comment»