La mia grossa grassa giornata al Generoso


Published by gbal , 13 March 2015, 18h58.

Region: World » Switzerland » Tessin » Sottoceneri
Date of the hike:12 March 2015
Hiking grading: T3 - Difficult Mountain hike
Snowshoe grading: WT3 - Demanding snowshoe hike
Via ferrata grading: PD
Waypoints:
Geo-Tags: CH-TI   Gruppo Monte Generoso   I 
Time: 8:00
Height gain: 1302 m 4271 ft.
Route:11,2 km
Access to start point:Varese-Gaggiolo-Mendrisio-Rovio
Maps:Topo Swiss Map

Che la primavera stia arrivando lo vedono anche i ciechi. Il tepore dell’aria, i profumi, l’allungarsi delle giornate sono lì a testimoniarlo. Basta poi entrare in un bosco e camminare sull’abbondante fogliame ormai tutto caduto per accorgersi che tra le foglie secche fanno capolino le primule, che i rami spogli degli alberi sono abbelliti da gemme, che farfalle e lucertole stanno già prendendo di nuovo possesso del mondo e che sempre più si odono cinguettare diverse specie di uccellini. Malgrado tutto questo e malgrado le chiazze di neve residua alle basse quote si restringano sempre più per fare questa “rivisitazione” al Monte Generoso, lungo un percorso nel suo lato selvaggio che amo molto, ho prudentemente caricato sullo zaino ghette, ramponi e ciaspole. Giunto a Rovio lo sguardo verso le austere pareti e canaloni molto meno innevati di qualche giorno fa mi fa pensare di aver esagerato e mosso a compassione dalla mia schiena lascio la piccozza nel bagagliaio. Mi incammino verso la Cappella del Soldino dove lascio a dx il sentiero che porta all’Alpe di Melano/Bellavista e poco più avanti abbandono anche quello che prosegue per l’Alpe di Perostabbio; giro a sx in direzione di Bogo/Arogno ma in località Salera, sotto gli occhi severi dei bellissimi torrioni, inizio la ripida salita nel bosco che mi porterà al valico posto sotto Cima Crocetta. Qui la situazione muta drasticamente e la neve ricopre completamente il terreno e ostacola non poco l’erta salita verso la Cima dei Torrioni e successivamente della Cima della Piancaccia. Le ciaspole sono indispensabili; la neve muta continuamente passando dal lastrone ghiacciato all’accumulo di neve polverosa ed inconsistente. Per vincere la china seguo i traversi compiuti da uno sconosciuto skialper finché mi accorgo di stare per entrare in una situazione poco piacevole in cui la vista del pendio sottostante unita alla sensazione di cattiva stabilità della mia posizione mi mettono addosso timore. Finalmente mi decido e confidando nei coltelli e nel rampone delle ciaspole riparto, mi accorgo di salire bene ed esco dall’impasse. La vista è stupenda anche se in lontananza si avverte una certa foschia ma l’orologio cammina e mi accorgo di essere in cima alla Piancaccia un’ora più tardi del previsto; la neve ha dato il suo contributo negativo ma a quel punto decido che non rinuncerò agli invitanti Torrioni del Baraghetto percorsi dalla Ferrata Angelino; così mi porto alla base di quest’ultima, ripongo le ciaspole e vesto imbrago e quanto occorre. Avevo già fatto questa salita diverse volte, anche in ambiente invernale, ma devo dire che questa ferratina, semplice e per principianti, con la neve diventa più difficile sia per l’avere gli scarponi bagnati sia per l’impossibilità di assicurarsi in alcuni tratti essendo il cavo sepolto dai cumuli di neve. Una volta in vetta osservo il dirimpettaio Monte Generoso e mi dico che per oggi mi risparmierò la sua salita. Così scendo alla sella q.1652 dove arriva il Sentiero della Variante (oggi quanto mai “wild”) e ritorno indietro per il sentiero infido e ghiacciato che cinge la base di Baraghetto e Piancaccia non senza aver indossato i ramponi. Il percorso in falsopiano, da fare con molta attenzione, mi rende cosciente dell’insorgenza di un dolore muscolare al gemello sx già un po’ sofferente per via di balzani allenamenti e di lì a poco tento di migliorare la situazione cercando di piantarvi le punte anteriori di un rampone. Si sa che le disgrazie non arrivano mai sole! Forse il male mi spinge ad evitare furbescamente la risalita della Cima dei Torrioni e scendo a vista nel bosco (cambio ramponi/ciaspole) fino ad intercettare il sentiero che arriva dal Barco dei Montoni e poco dopo sono di nuovo al Passo della Crocetta alias Pianca dell’Alpe. Qui posso abbandonare le ciaspole e iniziare la discesa che pur con qualche scivolata per via delle abbondanti foglie di faggio mi riporta rapidamente, ignorando il dolorino, in località Salera e poi a Rovio. La bella fontana che si incontra all’ingresso del paese mi offre un’acqua fresca e dissetante e poi…..arrivo all’auto.

Sono soddisfatto! Avevo in mente da tempo di fare questa ripetizione col dubbio di riuscirci ed invece anche stavolta…..

 

Pillole….della giornata:

Dislivello                  1302m
Lunghezza totale      11,2 km
Tempo                      8h00’
(Salita ferrata                31’)


Hike partners: gbal


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window

T3+ PD-
25 Mar 17
Generoso Mix · igor
T3+ PD+
2 Sep 17
Monte Generoso · D!nu
T4- PD-
7 Nov 15
Monte Generoso da Rovio · Francesco
T4
T3+ PD-
18 Mar 17
Ancora Generoso · igor

Comments (45)


Post a comment

igor says: Gbal big mountain-Man !
Sent 13 March 2015, 19h18
Sei un grande Giulio solo tu conosci bene questa montagna da farci pure la ferrata senza assicurazione big teacher !

Bravo veramente ! Ciao

gbal says: RE:Gbal big mountain-Man !
Sent 13 March 2015, 19h27
Grazie Igor ma guarda che ero assicurato col kit da ferrata; non sono così coraggioso....o imprudente.
Capiti giusto a fagiolo: questo era il percorso che ti avevo consigliato quando me lo chiedesti 2 o 3 settimane fa.
Tienilo a mente :):):)
Ciao e buone gite

igor says: RE:Gbal big mountain-Man !
Sent 13 March 2015, 19h32
E lo so proprio bello stile gbal ma tu sta montagna la conosci come le tue tasche ! Bello in invernale spacca ! Ciao

Marco27 says: Meno male...
Sent 16 March 2015, 16h01
.... temevo mi avessi perso mezzo birillione di punti nello spazio di due commenti.
L'andare in giro attaccato alle liane lasciamolo fare a tarzan.... ;-)

gbal says: RE:Meno male...
Sent 16 March 2015, 16h29
Liane che peraltro non sono mai cresciute da quelle parti....e Tarzan....ha altro da fare :):):)

Marco27 says: RE:Meno male...
Sent 16 March 2015, 16h33
Sarà per quello che i tarzan sono (quasi) tutti sulle crode del lecchese.... ;-)

Daniele66 says:
Sent 13 March 2015, 19h58
Wela Giulio Complimenti. .....Daniele66

gbal says: RE:
Sent 14 March 2015, 15h32
Grazie Daniele!

Andrea! Pro says:
Sent 13 March 2015, 20h57
Bel percorso.
Anche a me è capitato di fare quella ferratina in invernale con necessità, a volte, di dover pulire la via dalla neve: qualche passaggio me lo ricordo .... emozionante!!!

gbal says: RE:
Sent 14 March 2015, 15h32
Come dire: un bel diversivo!
Ciao

Poncione says:
Sent 13 March 2015, 21h11
Grandissimo Giulio,
il Generoso è proprio la "tua" montagna, e anche stavolta lo hai dimostrato... se ancora ce ne fosse bisogno.
Ciao

gbal says: RE:
Sent 14 March 2015, 15h33
Grazie Emiliano.
So quanto ci tieni alle Montagne di Casa :):):)
Ciao

Menek says:
Sent 13 March 2015, 21h29
Proprio un bel giro... da fare senza Olmo purtroppo! Ciao Vecio...
Menek

gbal says: RE:
Sent 14 March 2015, 15h34
Eh Olmo dovrebbe fare un bel corso al CAI ma se salta la ferrata tutto il resto ce l'ha in tasca.
Ciao Eric

cristina says: RE:
Sent 16 March 2015, 09h07
Olmo è una buona scusa....:-))))))))))

Menek says: RE:
Sent 16 March 2015, 11h06
:)))))))))))

rochi says:
Sent 13 March 2015, 22h00
Giulio (quello originale) is back!!!!!
Questa è una grande notizia.

gbal says: RE:
Sent 14 March 2015, 15h35
Rocco, ogni tanto ci scappa una .....scappatella :):):)
Ciao

Sent 13 March 2015, 23h19
Bella relazione...
Bella escursione con varie difficoltà...
Bella ferrata pure ammantata di neve...

Insomma questa tua gran bella salita denota la tua esperienza, la tua volontà e il tuo entusiasmo da ragazzino...

Continua così, perchè la Montagna è in Te e nei tuoi futuri progetti...

Bravo Giulio e un carissimo saluto!

Angelo & Ele

gbal says: RE:
Sent 14 March 2015, 15h37
Grazie miei cari (A & E)
Guardando assieme dal San Giorgio mi è rispuntato l'uzzolo di ri-farla.
Merito delle belle chiacchierate di vetta.
Ciao

Angelo & Ele says: RE:
Sent 14 March 2015, 17h02
L' avevamo intuito... :-))

Ciaooo...!!!

Sent 14 March 2015, 07h34
Il titolo sembra quello di un film (quello che intendo io però parla di altro). Bellissimo percorso è come al solito ben descritto. Bravo as usual.
P.s. non preoccuparti per il dolorino al gemello anche l'uomo bionico a volte ha qualche risentimento ma di solito non lo dice.
Ciao Paolo

gbal says: RE:
Sent 14 March 2015, 15h39
Grazie Paolo.
Quanto all'uomo bionico....può contare su un inesauribile numero di ricambi. Noi purtroppo....no!
Ciao

danicomo says:
Sent 14 March 2015, 08h32
Bello, Giulio.
Fra un mese o due ti proporrò qualcosa di ancor più wild lì vicino......
Sempre legato ai giorni feriali?
Daniele

gbal says: RE:
Sent 14 March 2015, 15h40
Ho sempre in mente la tua proposta latente.
L'unico ostacolo è quello.....il giorno feriale.
Ci aggiorniamo!
Ciao

danicomo says: RE:
Sent 14 March 2015, 16h00
Sabato è feriale??

gbal says: RE:
Sent 14 March 2015, 16h44
Ahimè nel mio calendario no :(:(:(

cai56 says:
Sent 14 March 2015, 10h01
Monte Generoso: "piccola" grande montagna!!
Bellissimo giro e ottima idea.
Peccato che gli svizzeri continuino a pensare che nemmeno una discreta marcatura a vernice valga la pena su questo splendido versante: il CAS di Mendrisio ne parla da anni, ma....

Perdona poi questa piccola autocelebrazione, ma questa è la nostra versione della ferrata:
http://www.montegeneroso.ch/it/131/monte-generoso-via-ferrata.aspx

gbal says: RE:
Sent 14 March 2015, 15h45
Marco, ogni tanto mi sorprendi!
Mai vi avrei immaginati come testimonial della Monte Generoso Company.
Sapiente scelta delle foto, come al solito.
Ciao!

GIBI says:
Sent 14 March 2015, 19h14
Che dire di più ... tanto di cappello per un giro così in invernale !!!

Sono salito varie volte al Generoso da Rovio ma in primavera / estate / autunno invece da quel versante in inverno me ne sono sempre tenuto alla larga ... sei un grande Giulio !

ciao Giorgio

gbal says: RE:
Sent 14 March 2015, 19h45
Grazie Giorgio.
Detto da un macina km e metri di dislivello come te è un complimentone.
Ciao

Sent 14 March 2015, 21h00
Grande Giulio!!!!Bel Generoso!!! ALE

gbal says: RE:
Sent 15 March 2015, 15h53
Grazie Ale.
Buone gite!

GAQA says:
Sent 15 March 2015, 13h32
Già in una precedente tua relazione avevo commentato così : "LEONE INDOMABILE".
Ecco sottolineo e sottoscrivo quel commento,non per scarsità di idee,ma per certezza inossidabile!

Buona domenica.
Alessandro.

gbal says: RE:
Sent 15 March 2015, 15h56
Alessandro, un comply "esagerato" il tuo. Quando capita la giornata e l'idea buona ci proviamo tutti (finchè ci riesce....)
Grazie molte!
Ciao
Giulio

veget says:
Sent 15 March 2015, 13h51
Ciao Giulio,
Oggi nel Tuo zaino, mancavano solo gli sci.... il dislivello poi!!!
Su un itinerario che in pochi saprebbero cavarsela,soprattutto quando si è soli ....Bravissimo!!!
Spero si sistemi il "guaio" accennato.....
a presto
Eugenio


gbal says: RE:
Sent 15 March 2015, 15h58
Grazie Eugenio. Con gli sci, purtroppo, ci saprei fare poco; L'itinerario.....è come per te e le tue montagne: sul Generoso gioco in casa e tutto è più facile.
Quanto allo strappetto pare rientrato :-):-):-)
Un caro saluto!!!!
Ciao

cristina says: RE:
Sent 16 March 2015, 09h09
Anche la bicicletta :-)))))))

veget says: RE:
Sent 16 March 2015, 09h27
....accipicchia!!.....Hai ragione, la bici l'avevo dimenticata.....

gbal says: RE:
Sent 16 March 2015, 09h36
Per quella non ho le gomme invernali acc...

tapio says:
Sent 16 March 2015, 08h21
Il Generoso ha sempre tanto da offrire, complimenti a te che sai sempre dove andare ad attingere!
Ciao, Fabio

gbal says: RE:
Sent 16 March 2015, 09h37
Grazie Fabio. Mi sembra che la fantasia non faccia difetto neanche a te!

Simone86 says:
Sent 20 March 2015, 23h28
Che belle foto, oltre al fatto di aver mostrato un altro lato del Generoso assai interessante..!

gbal says: RE:
Sent 22 March 2015, 15h22
Grazie Simone; sono contento che ti siano piaciute.

Mapuche says:
Sent 7 April 2015, 16h46
Dopo aver letto di questa tua ennesima e dettagliatissima impresa, non mi rimane altro che levarmi il cappello (e come puoi vedere dalla foto del profilo, sono solito indossarlo)


Post a comment»