Chüebodenhorn 3070m


Publiziert von Floriano , 18. Oktober 2008 um 12:37.

Region: Welt » Schweiz » Tessin » Bellinzonese
Tour Datum:12 Oktober 2008
Wandern Schwierigkeit: T4 - Alpinwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-TI   CH-VS   Gruppo Pizzo Rotondo 
Zeitbedarf: 4:30
Aufstieg: 1456 m
Abstieg: 1456 m
Strecke:All'Acqua, Capanna Piansecco, Gerenpass, Chüebodenhorn; ritorno come l'andata
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Autostrada A2, uscita Airolo
Strada per il Nufenenpass
Parcheggio All'Acqua
Sentiero segnato a sinistra del ristorante
Unterkunftmöglichkeiten: Capanna Piansecco
Kartennummer:CNS 265 Nufenenpass - 1:50000

Siamo arrivati in Val Bedretto con l'idea di fare ancora una cima prima del ritorno del brutto tempo; abbiamo optato per il Chüebodenhorn: nonostante la settimana scorsa ha fatto 10 cm di neve il caldo di questi giorni l'ha sciolta completamente, inoltre l'esposizione a S ci garantisce sole per tutto il giorno. 
Da All'Acqua prendiamo il sentiero per la Capanna Piansecco a sinistra del ristorante che dopo un corto tratto scoperto entra nel bosco di larici; si può seguirlo normalmente, oppure tagliare nelle numerose scorciatoie che si intravedono: un pò più ripido ma in 40 minuti circa si arriva alla capanna.
Qui finisce il bosco, siamo in mezzo ai rododendri, al limite dell'Alpe di Rotondo.
Tappa per un caffè e una fetta di torta dalla nostra amica guardiana sempre gentilissima e via di nuovo verso il Gerenpass in direzione Nord: senza troppo sforzo costeggiamo sul lato destro il Ri dell'Acqua su un sentiero ben tracciato, anche se privo di segnavia, che sale su un pendio erboso fino ad arrivare ad una bitta, probabilmente militare, a quota 2350 circa.
Da qui si gode di un'ottima vista sulla Val Bedretto sotto di noi e sulla sinistra verso Scopi e l'Adula.
Una scritta su un masso ci indica la direzione che comunque si vede già: il Poncione di Cassina di Baggio, un'imbuto detritico e pietroso in direzione NO che sale di circa 350 mt. in un chilometro circa!
Si trova un'omino ogni tanto che indica il percorso, ma alla fine è meglio affidarsi al proprio intuito!
Un'ora circa e arriviamo al Gerenpass: davanti a noi un laghetto ghiacciato e sulla sinistra il Chüebodenhorngletscher, uno dei pochi ghiacciai che è ancora possibile vedere anche d'estate.
Facciamo una tappa per mangiare  e riprendiamo la salita in mezzo a enormi massi in direzione NO fino a raggiungere una cresta che seguiamo verso NE fino alla cima; un'ora e mezza buona di salita anche perchè non sempre troviamo  subito i segnali (punti rossi  o omini) e poi abbiamo comunque già superato 1000 metri di dislivello e le gambe cominciano a sentirli!
Finalmente siamo in cima: la fatica è abbondantemente ripagata!!
Il primo flash è il Pizzo Rotondo che si erge maestoso davanti a noi, poi man mano girandosi in senso orario il Basodino, il Blinnenhorn con il Griesgletscher, l'immancabile Finsteraahorn, il Grimselpass e sotto di noi la Val Bedretto da un lato e la selvaggia Val Geretal dall'altro.
Il tempo di fare le foto di rito e subito in cammino di nuovo perchè sono già le quattro e non vogliamo arrivare al parcheggio con il buio: diciamo così ma sappiamo che il vero motivo è che non vediamo l'ora di arrivare alla Capanna Piansecco a farci una bella birra rinfrescante!
In poco più di due ore raggiungiamo la capanna e ci godiamo la meritata birra: fra l'altro notiamo che è stato il 3000 mt  più caldo che abbiamo salito di questa strano anno climatico.


Tourengänger: Floriano, Ewuska

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen

T4 L
2 Okt 09
Chüebodenhorn (3070m) · stellino
WT4
L
11 Apr 15
Chüebodenhorn 3070 m · marc73
ZS-
5 Jan 15
Chüebodenhorn · Dolmar
L WT4

Kommentar hinzufügen»