Cima di Gana Bianca (2'842 m.s.m.)


Publiziert von ale84 , 22. September 2008 um 21:32.

Region: Welt » Schweiz » Tessin » Bellinzonese
Tour Datum:20 September 2008
Wandern Schwierigkeit: T3+ - anspruchsvolles Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-TI   Gruppo Cima di Gana Bianca 
Aufstieg: 1160 m
Strecke:[LUNGHEZZA 12km] Foppa (1707 m.s.m.) - Alpe di Sceru (1968 m.s.m.) - Gane di Terra Rossa - ai piedi della Cima di Gana Bianca (2760 m.s.m.)
Zufahrt zum Ausgangspunkt:A Malvaglia in Valle di Blenio parte una strada in direzione della Val Malvaglia. Ad Anzano si svolta a destra in una strada che porta ai Monti di Cusiè (1666 m). Dopo circa 200 m, su strada sterrata, si giunge ad un grande spiazzo dove si può parcheggiare, Foppa 1707m.

Dopo molte settimane di pioggia siamo finalmente tornati a sgambettare sulle nostre bellissime montagne!
La giornata è stata eccezionale a livello metereologico...una "tragedia" per quanto riguarda il NON-raggiungimento della meta! Grande delusione quella di dover abbandonare l'ascesa a pochi metri dalla cima, dopo aver versato tanto sudore...le nostre fatiche sono state vane! Sniff... :-( 
Arrivati a meno di 100m dalla vetta infatti c'è toccato dire "BASTA"!
La poca neve arrivata nei giorni scorsi, già ghiacciata, ci ha impedito di superare l'ultimo tratto di pietraia (molto instabile) che ci divideva dalla Cima di Gana Bianca!! Da quota 2'760m circa, dove ci siamo fermati, vedevamo bene la croce di vetta! Che tristezza! 

Partenza dal parcheggio di Foppa 1707m, poco dopo si incontra la deviazione per l'Alpe di Sceru, bell'alpeggio che si trova sotto i pendii dell'omonimo pizzo e che si raggiunge in circa 35 minuti. 
Dall'Alpe di Sceru si gode di un ottimo panorama verso i pascoli che ospitano la Capanna Quarnei, dietro la capanna si alza l'Adula, davvero una bella immagine da cartolina! 
Dall'Alpe procediamo seguendo l'evidente sentiero semi-pianeggiante verso la zona denominata Bolle di Pino, passando attraverso enormi pascoli ormai privi dei suoi abitanti e che lentamente stanno assumendo il tipico colore autunnale. Durante il tragitto incontriamo un alpigiano che sta riportando le sue pecore al piano. 
Poco dopo aver superato le Bolle di Pino avremmo dovuto incontrare la deviazione per la Cima di Gana Bianca, purtroppo non è segnalata in maniera adeguata. Primo inghippo della giornata! 
Abbiamo girato un po'a vuoto prima di trovare la via giusta da seguire, perdendo così del tempo prezioso! 
Dopo aver ritrovato il sentiero ci avviamo nelle Gane di Terra Rossa, il primo tratto è ancora demarcato in bianco-rosso-bianco, in seguito la demarcazione diventa unicamente BLU, delle strisce blu tracciate sulle pietre segnano la via da seguire per raggiungere la vetta. Bisogna dire che purtoppo la segnaletica in questo colore non è molto evidente e a volte si fa fatica ad individuare il punto giusto dove passare. 
Gli ultimi 400-500m si superano all'interno di una grande pietraia...anche detta "Gana" (da qui il nome della cima), aggiungerei parecchio instabile. Per salire ci siamo dovuti aiutare spesso con le mani. Da notare che il sentiero non è esposto ma però è molto ripido. Purtroppo come già detto prima, quando siamo giunti a quota 2760m circa ci siamo dovuti fermare. Davvero peccato! Ad ogni modo il panorama è stato comunqe grandioso, sopratutto sull'Adula e il Vadrecc di Bresciana ricoperto dalla prima neve. 

Una vigilia d'autunno molto bella: cielo limpido, temperatura gradevole, bellissimi panorami...ma pure tanta tanta delusione!!!
 
Per ulteriori informazioni sulla gita visitate: Ariafina: Ai piedi della Cima di Gana Bianca 


 


Tourengänger: ale84, Mauro78

Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Geodaten
 516.xol Tragitto Gana Bianca

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentar hinzufügen»