Puntone dei Fraciòn (3.202m) da Hinterrhein


Publiziert von igor , 30. September 2014 um 15:55. Text und Fotos von den Tourengängern

Region: Welt » Schweiz » Graubünden » Hinterrhein
Tour Datum:27 September 2014
Wandern Schwierigkeit: T4+ - Alpinwandern
Hochtouren Schwierigkeit: L
Klettern Schwierigkeit: I (UIAA-Skala)
Wegpunkte:
Geo-Tags: Gruppo Cima Rossa   CH-GR   CH-TI   Gruppo Zapporthorn   Gruppo Rheinwaldhorn 
Zeitbedarf: 13:00
Aufstieg: 2000 m
Abstieg: 2000 m
Strecke:circa 26 Km
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Dopo la Galleria del San Bernardino, uscite HINTERRHEIN posteggiare nei pressi di un ristorante (che pare abbandonato) vicino all'accesso dell'area militare (divieto di transito in macchina)
Unterkunftmöglichkeiten:Zapporthutte

Visto da IGOR

E tutta la settimana che ho in mente di fare il puntone de Fraciòn e il Rheinquelhorn da Hinterrein,anni fa sali in 2 giorni con la sat Lugano per fare il Vogelberg.

La lunghezza del percorso la so, e so anche che sarà una mazzata della madonna in un giorno,ma come si dice domani sarà un estate in ritardo e non mi voglio perdere l'occasione .

Sento il grande simone monte Leone o Lions che venerdì mi conferma che ci sarà grande Lions! e sopratutto grazie!

Partiamo nelle tenebre alla luce della frontale, camminando su tutta l'area della piazza d'armi, km e km, un bel riscaldamento non c'é che dire arrivano poi all'iniio del sentiero dove c'é un cartello che indica che il sentiero non e facile bisogna avere un buon equipaggiamento ma già lo sapevo.....

Abbiamo fatto il primo pezzo abbastanza spediti e ora con cautela percorriamo il sentiero bello impervio attrezzato con catene con dirupi nel fiume sottostante.

Inutile che continui a dirlo abbiamo gli zaini al piombo con corda cordini frends ecc ecc e la lunghezza del percorso è veramente tosta.

Passato l'impervio sentiero arriviamo in capanna dove il signor Bernard ci da tutte le indicazioni da dove prendere il sentiero e arrivare al ghiacciaio Grazie!

Piccola pausa e si prosegue dopo la capanna  su sentiero ufficiale, dove troviamo un grande omino di pietra  e superato iniziamo a scendere sulla sx verso il fiume, dove lo guadiamo e risaliamo in costa a prendere il sentiero marcato in bianco e blu.

Salendo perdiamo i segni ,e decidiamo di proseguire su una traccia che comunque poi a vista ci porterà alla attacco del ghiacciaio dove ci ramponiamo ed iniziamo a salire verso il pass de Stabi.

Giornata stupenda in un ambiente selvaggio,mai visto prima ,sono stanco la lunghezza del percorso non scherza devo dosare le forze per tormare indietro dopo.....

Simone mi dice facciamo prima il Puntone che é più lontano,poi facciamo il Rheinquelhorn....

Arrivati al culmine del ghiacciaio si vede uno spettacolo incredibile di montagne con il Puntone in primo piano,
mi passa di botto la stanchezza uao lions é nostro!

Sramponiamo e passiamo il ghiacciaio di Giumello dove iniziamo a salire la parete del puntone, c'é da stare all'occhio per via del Verglass che ricopre le pietre,arrivati in un intaglio prima della cima lo si segue e dopo per passo di I° si arriva facilmente in vetta.

Stupendo,non ho parole per questa cima bellissima, e la sua croce é un opera d'arte!

Io e il grande Simone ci complimentiamo, e guardando verso il Rheinquelhorn decidiamo di restare in vetta e fare solo questa,d'altronde abbiamo fatto 16km solo in andata e io di benzina non ne ho più e sarà una mazzata  ritornare all' auto stasera......

Finito il godimento di vetta é ora di tornare alla realtà,ci aspettano 16km a scendere e mi viene male solo al pensiero.....

Si scende ramponiamo, prendiamo poi il sentiero segnato all'inizio del ghiacciaio e via verso il fiume...

Arrivati al fiume troviamo i sassi sommersi dall'acqua e qui decido di togliermi gli scarponi e passare a piedi nudi,simone passa direttamente con gli scarponi ma alla fine c'é la facciamo grandi.

Arrivati in capanna parliamo un po' con i gerenti e ci beviamo un té e poi riprendiamo a scendere....

Mamma mia che calvario sembra non finire più, ne ho piene le "p",arriviamo alla fine del sentiero dove ci aspettano ancora 5km noooooooooooooo!!!!!!!!

Si cammina si cammina e si fa notte, arrivo al parco veicoli e chiedo ai militari se ci danno un passaggio.

Grazie 1000 ! anzi 2000! mi sembrava di morire a fare ancora 2.5 kmsu asfalto.

Arrivato in macchina più morto che vivo, con faccia bruciata, e le gambe a pezzi ma contento di aver conquistato un 3000 di nicchia.

In conclusione che dire se non una giornata stupenda,compagnia ottima e montagna superba non potevo chiedere di più.

Una montagna sofferta fisicamente quella di oggi, e parlando con simone avevo detto ma se saremo partiti da dandrio saremmo riusciti a fare sicuramente 2 su 3 e anche il Rheinquelhorn era troppo lontano ma comunque non posso che essere contento di una giornata fantastica e indimenticabile.

Grazie grande lions per la grandissima e mega giornata di montagna, sei un grande ! speriamo di vederci alle prossime!



Visto da SIMONE

Vista la descrizione umanistica di Igor mi presterò ad aggiungere la parte puramente tecnica.

Parcheggiamo in zona Grossmatte esattamente dov'è c'è la q1611. Ancora al buio ci incamminiamo in pianura lungo le strade del centro militare (sono 5Km per attraversarla tutta, praticamente 1 ora). All'imbocco del sentiero per la Zapporthutte alcuni avvisi sconsigliano l'accesso ai principianti.
Ed effettivamente non è certo un sentiero per famiglie. Numerosi tratti attrezzati (facilissimi, catena solo in caso di rocce bagnate), passaggi un po' esposti e due tratti recentemente franati un po' pericolosi (T4+). In generale non oltre il T4, ricco di molti saliscendi che fanno perdere metri di dislivello.
(per dettagli sulla tratta Hinterrhein-Zapporthutte trovo ottima la relazione di Siso .

In 3h siamo alla Zapporthutte Q2276 dove scambiamo un po' di parole con il gentilissimo e umile capannaro (padre di un amico di Igor). Ci spiega la giusta via di salita, inoltre apprendiamo, con sorpresa, che il "sentiero" fino allo Zapporthpass è segnato da bollini bianco-azzurri. Si continua per sentiero oltre la capanna in direzione dell'Adula per poi, in prossimità di un visibile e grosso omone in pietra, perdere diverse decine di metri scendendo verso il fiume (si notano già alcuni bolli bianco-azzurri al di la della sponda). Fiume non facile da guadare (non vi sono sassi/ponti) ma ce la si fa.

Inizia una lunga salita costeggiando il lato Est del Paradieschopf seguendo i bollini (mal visibili) oppure a naso verso le rocce che separano in due il Zapportgletscher, affrontandolo nel punto più alto consentito (quasi q3000) dove terminano le ultime rocce (per dubbi vedere traccia GPS). Senza crepacci ne difficoltà si raggiunge lo Zapportpass q3045 e quindi anche il panorama sul Puntone dei Fraciòn è servito.

Le possibilità di salita da questo versante sono due:
1 - dopo aver attraversato il Giacciaio di Giumello, affrontare il ripido pendio W (detritico, stabile) e rimontare la facile cresta (F...ma direi più EE)
2 - integralmente la cresta N dal Pass De Stabi (F)
Senza grosse difficoltà scegliamo di salire dal versante W su pietraie e rimontare l'ultima parte di cresta (1 scalino roccioso facile, I°) per poi scendere integralmente dalla cresta N (un paio di facili scalini rocciosi, I°, verglass già presente) fino al Pass De Stabi q3068.
Dalle parole del Brenna "Il panorama offerto dal P. è molto aperto verso sud; bella è anche la visione sui circhi dello Zapporthorn e del Vogelberg". Aggiungerei panorama a perdita d'occhio grazie al meteo perfetto odierno.

Salta l'idea di salire al Rheinquellhorn per via delle tempistiche e rinunciamo anche al Piz de Stabi. Ritorniamo sui nostri passi attraverso lo Zapportgletscher e prendendo la via giusta seguendo i vari bollini (piu facile della via di salita, decisamente più "a naso"). Guadare il fiume in piena è un bel casino ma in qualche modo ce la caviamo. Pausa alla Zapporthutte e poi ritorno per lo stesso percorso fino al centro militare dove, per fortuna, a 2km dalla macchina, riusciamo a scroccare un passaggio su jeep...grazie ragazzi!!!


TEMPISTICHE e DISTANZE

Hinterrhein - Zapporthutte: 3h e 8,6Km
Zapporthutte - Puntone dei Fracion:  3h30' - 5,2Km
Puntone dei Fracion - Centro Militare zona Jeep:  5h30' - 12Km

Distanza e tempistica totale: 13h15' (pause incluse ) e circa 26Km



 


Tourengänger: igor, Simone86


Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (24)


Kommentar hinzufügen

tignoelino hat gesagt:
Gesendet am 30. September 2014 um 17:13
Complimenti!!! un altro 3000 nello zaino

igor hat gesagt: RE:
Gesendet am 30. September 2014 um 19:03
Grazie Roby !e grazie anche al simone che é venuto con me.

Ci sentiamo.....

tignoelino hat gesagt: RE:
Gesendet am 30. September 2014 um 19:12
Grande Simone!! speriamo nella meteo, non sembra male.

igor hat gesagt: RE:
Gesendet am 30. September 2014 um 19:15
Speriamo grande roby ciao....

Simone86 hat gesagt: RE:
Gesendet am 1. Oktober 2014 um 11:58
Grazie! mi raccomando il prossimo week end conquistate la vetta!

igor hat gesagt: RE:
Gesendet am 5. Oktober 2014 um 12:50
Fatto ! e con l'influenza! ciao

danicomo hat gesagt:
Gesendet am 30. September 2014 um 19:05
Bello ma sviluppo da brividi.....
Bravi
Daniele

igor hat gesagt: RE:
Gesendet am 30. September 2014 um 19:18
Bello si anzi bellissimo mi dispiace per il rheinquelhorn ma fisicamente era veramente troppo ma sono veramente soddisfatto per questa cima pregiata ticinese grazie ciao

Simone86 hat gesagt: RE:
Gesendet am 1. Oktober 2014 um 11:59
Bisognava battezzare una salita da dietro eheh comunque meritevole ma sicuramente piu gustabile in 2 giorni....Grazie e buone uscite!

froloccone hat gesagt:
Gesendet am 30. September 2014 um 20:45
Bravi bella cima e belle foto!!!!!!!Ciao ALe

igor hat gesagt: RE:
Gesendet am 30. September 2014 um 21:00
Grazie Ale, si bellissima e mi mancava ora sono a meno 11 speriamo di mettere via ancora qualcosina ciao grazie

Simone86 hat gesagt: RE:
Gesendet am 1. Oktober 2014 um 11:58
Grazie, un bel puntone panoramenico, ci vedavamo praticamente!

froloccone hat gesagt: RE:
Gesendet am 1. Oktober 2014 um 19:03
Ehhhh si!

Poncione hat gesagt:
Gesendet am 30. September 2014 um 21:19
Bella mazzata ragazzi... ma con una giornata così ne valeva la pena, vero?

igor hat gesagt: RE:
Gesendet am 30. September 2014 um 21:43
Grazie, come ti dicevo il sacrificio le budella che si aprono al respiro se vuoi l'obiettivo devi inginocchiarti e grazie al grande Lions che mi ha seguito in questo massacro abbiamo raggiunto l'obiettivo la giornata era stupenda ciao

Simone86 hat gesagt: RE:
Gesendet am 1. Oktober 2014 um 12:01
Eh si come anche per voi e tutti quelli che hanno fatte uscite nel sabato piu bello dell'anno!

Poge Pro hat gesagt:
Gesendet am 30. September 2014 um 22:02
Bel giro.
Anche con voi ci saremmo quasi potuti vedere dalla cima...

Ma l'accesso alla zona militare è regolamentato?
Andrea

igor hat gesagt: RE:
Gesendet am 30. September 2014 um 22:09
Grazie , l'adula si vedeva benissimo ad avere un bel binocolo non era male .

C'è il numero di telefono della piazza darmi chiami gli dici quando vuoi andare e ti dicono se e possibile o no io ho chiamato e mi hanno detto che si poteva salire sua sabato che domenica c'è anche un calendario online con i giorni che sparano e viene vietato l'accesso

Ciao

Poge Pro hat gesagt: RE:
Gesendet am 30. September 2014 um 22:20
Ok, perfetto.
Andrea

ivanbutti hat gesagt:
Gesendet am 1. Oktober 2014 um 07:42
Bravi, sudata ma una bella soddisfazione. Ciao Ivan

igor hat gesagt: RE:
Gesendet am 1. Oktober 2014 um 11:54
Grazie Ivan, ci siamo fatti un culo quadrato! ma ne valeva la pena ciao.

Simone86 hat gesagt: RE:
Gesendet am 1. Oktober 2014 um 12:00
Grazie mille, si, direi che adesso tornerei a cose piu tranquilli volentieri XD

gbal hat gesagt:
Gesendet am 1. Oktober 2014 um 18:27
Complimenti Igor & Simone; siete stati d'acciaio a stare sulle gambe e sulle rocce x 13h1/2 e 2000m
Bravi

igor hat gesagt: RE:
Gesendet am 1. Oktober 2014 um 18:48
Grazie teacher, e' stata una mazzata gli ultimi km camminavo na avrei voluto stendermi sulla asfalto , così c'è la siamo guadagnata per bene questa vetta che me la ricorderò bene dalla fatica fatta.

Grazie teacher ciao


Kommentar hinzufügen»