Cima di Malvedello ... l'altra....


Publiziert von Andrea! Pro , 25. September 2014 um 22:28.

Region: Welt » Italien » Lombardei
Tour Datum:21 September 2014
Wandern Schwierigkeit: T4 - Alpinwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Aufstieg: 2140 m
Strecke:16,3 km a/r
Zufahrt zum Ankunftspunkt:Poira, sopra Morbegno (Valtellina).

La giornata inizia con un'allegra compagnia che parte di buon'ora dall'abitato di Poira.
Poi, forse complice l'ora, la compagnia o l'allegria .... sta di fatto che ci inoltriamo nel sentiero sbagliato.

Beh, insomma, sbagliato ... dipende tutto dai punti di vista.
Non abbiamo sbagliato, abbiamo scelto di fare il giro largo ....

Infatti guardando la cartina scopriamo che procedendo lungo il sentiero possiamo successivamente ritornare verso il bivacco Bottani-Cornaggia. Quindi via per la nuova strada.

Procediamo insieme per il primo tratto, poi durante una breve pausa, guardo la cartina è mi balza all'occhio la Croce di Ledino. Ci medito un po' su e poi, salutati i compagni, accellero il passo e parto per questa vetta, con l'idea di ritrovarci o lungo il percorso o al massimo in vetta al Malvedello.

Procedo spedito fino a Peccio, prendo il sentiero che conduce a Pra Succ e poi la deviazione per la Croce di Ledino, che un cartello chiama Croce di Roncaglia. Il sentiero è ripido fino in cima, generalmente ben segnato anche se qualche bollo lo si perde, ma in fin dei conti non cambia molto camminare fuori traccia.

Arrivo alla prima croce, visibile anche da Poira, convinto che sia la cima ma ... sorpresa ... la salita prosegue. e non riesco a resistere alla tentazione di salire anche alla seconda croce. Forse la Croce di Ledino è quella grande più in basso e questa in cima è la Croce di Roncaglia ... non saprei con certezza.

Butto un occhio sulla vallata sottostante, dove passa il sentiero che dovrò prendere più tardi e cerco di vedere dove sono gli altri della compagnia.
Non vedo nessuno, ripasso con lo sguardo il sentiero .... niente ... penso che abbiano fatto una bella pausa a Peccio e stiano salendo con molta calma .... bene, vorrà dire che potrei riuscire a raggiungerli prima di traversare in alto verso il bivacco.
Ridiscendo spedito fino a Peccio e poi di buon passo mi avvio sul sentiero che conduce al Passo di Colino nella vana speranza di raggiungere il resto del gruppo.
Continuo a camminare fino a quando intravedo una traccia (a quota 2140 circa) che si stacca sulla sinistra e che sembra essere la via giusta. Non ci sono indicazioni o segni lungo il percorso ma la direzione da prendere (con buona visibilità) è abbastanza intuitiva, una sorta di passo (il più basso) da dove scende una colata di pietroni.

Qui il terreno è aperto ma, anche a distanza, non vedo nessuno e incomincio a non capire dove potrebbero essere gli altri. Arrivo al passo e continuo fino ad intravedere la sagoma rossa del bivaco. All'inizio proseguo stando molto a destra del vallone, per poi capire che sto sbagliando, quindi faccio un traverso stando più o meno in quota fino a quando mi sembra di scorgere il canalone di salita al Malvedello.

In realtà mi sembra ce ne siano due e io scelgo quello di sinistra che ripido e con un paio di passaggi in cui usare le mani mi conduce in vetta ... dove .... non c'è nessuno.
Chissà dove sono gli altri ... strano che nessuno sia arrivato fino a qua .... il tempo di accendere il telefono e mandare un messaggio a Raffaele ... mi sento chiamare a voce ... non riesco a vederli ma capisco dove sono (faccio una foto in quella direzione).

Azz ... abbiamo salito due cime differenti ... va bè, un po' di esplorazione in più non guasta (http://www.hikr.org/tour/post85966.html).
Ci diamo appuntamento alla sottostante Alpe Visogno e inizio la discesa.
Dalla cima individuo un altro canalone che sembra fattibile. In effetti lo è, a parte due/tre passaggi su erba molto ripida a cui mi aggrappo con tutto quello che riesco ...

Arrivo all'Alpe dove Grandemago sta scrutando con attenzione i nostri movimenti e nell'attesa degli altri scambiamo due chiacchere molto piacevoli sulle scorribande della giornata.
Nel frattempo arrivano Gebre e Martyne e dopo aver divagato su questioni zoologiche ci beviamo un caffè preparato e offerto da Gebre ... queste sono le gioie della vita ....

Poi subito dopo appaiono Lella, Angy e Raffaele e la compagnia torna unita, pronti per la discesa.

Gran bella giornata di monti, volti e chiacchere ...

Tourengänger: Andrea!


Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen

T3+ L
15 Jul 17
Monte Spluga · ser59
T3 L
T4+ L I
20 Dez 15
Cima di Malvedello - 2640 m · irgi99
T4 L I
T3

Kommentar hinzufügen»