Dù urfanèi an sòl Golem! Parzialmente ad anello.


Publiziert von Menek , 20. Juli 2014 um 14:12.

Region: Welt » Italien » Lombardei
Tour Datum:19 Juli 2014
Wandern Schwierigkeit: T2 - Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Aufstieg: 750 m
Abstieg: 665 m
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Iseo- Pisogne- Val Palot- Passabocche. Da Pisogne prendete per la Val Palot, a metà strada, cioè prima di arrivare a Colle S. Zeno, attenzione alla strada che a Dx vi porta a Passabocche.
Kartennummer:Kompass Tre Valli Bresciane

Orfani del gruppo “Patripoli”, io e Piero il Cinghiale , autoproclamatosi  “orientamento sicuro”,  optiamo per  una classica delle Prealpi Bresciane, il Monte Golem, detto  anche Sìma dei Bresà. Avendo poco tempo a disposizione, questo monte di quasi 2000 mt e a due passi da casa, è un ottimo “ripiego”, e se la Meteo ci assiste, può essere una  tombola. Qua sono di casa e vado tranquillo.

Arrivati nel bel parcheggio di Passabocche, 1290 mt, imboccate la sterrata che si dirige verso Sud, attraversando  un bosco misto di  Faggi e Paghere,  lo risalite con discreta pendenza, e seguendo le indicazioni per il Rif. Medelet  1566 mt, ci  arrivate in 30/35  minuti massimo. Nel primissimo tratto la bollatura è poco evidente, ma cammin facendo la segnaletica sarà ottima.

Sbucati al rifugio, davanti a voi si paleserà la maestosa parete Nord del Guglielmo, ruvida e selvaggia, quasi impossibile pensare di”sfidarla”, ma niente paura,  proseguendo il cammino, dopo 150 mt troverete la deviazione (foto) che vi porterà su sino a sbucare alla Punta Caravina, 1847 mt e 1h15 dalla macchina, dove da qua potrete già osservare i meravigliosi panorami : L. d’Iseo, la Valcamonica, Presolana, l’Adamello ecc ecc… , in maniera verticale, il Medelet. Per arrivare alla Punta, il sentiero sale con  buona pendenza ma senza perdere il respiro, i numerosi zig zag vi aiuteranno non poco. La fioritura? Eccezionale!  Adesso decidete voi dove andare; se fate le creste (facili), in 45 minuti sarete in cima, viceversa, prendendo il bel sentiero (201), proseguirete per i bei prati erbosi sino al Rif. Almici e poi su verso il Golem.

 Io ho fatto le creste, così facendo, passerete nel punto più alto di questa escursione, il Dosso Pedalta 1957 mt, e con ultimo strappo, eccovi a destinazione: Monte Guglielmo 1948 mt in 2h. Se siete fortunati, da qua ammirerete anche uno spicchio del Garda, l’Endine e ovviamente  l’Iseo, la visuale è a 360°.

Siccome  sono solo le 10.30, decido di mangiare un boccone al Medelet, per arrivarci, scendo per l’evidente sentiero al Rif. Almici 1861 mt, da qua con il 201,  mi porto sino alla Punta Caravina luogo del famoso bivio per le creste. Ora, in maniera spedita si scende al Rif. Medelet in  poco più di 1h dal Golem. Oggi c’è in giro parecchia gente, e per paura di non trovar posto al rifugio, accelero un po’ il passo, poco dopo, mi accorgo che Piero è rimasto staccato di qualche decina di metri, decido di proseguire  comunque visto che lui conosce il sentiero, e a mezzogiorno,  arrivo al posto di ristoro “assaltando” l’unico tavolo ancora libero…

Prenoto, ma di Piero nessuna traccia, dopo 20 minuti lo vedo spuntare dal bosco, Olmo lo saluta abbaiando e contemporaneamente, un gruppo di coristi lì convenuti,  intona una sorta di “messa cantata”, Piero, convinto che tal coro fosse per lui,  alza l’indice al cielo come per ringraziare… Una scena spettacolare, non fosse che, nel ridere a cotanta visione, ho “lavato” con la Coca Cola un tipo a 2 tavoli di distanza! Sorry.

Apprezzato il pranzo, è ora di far ritorno alla macchina per il medesimo sterrato dell’andata, non prima però,  di essermi voltato a guardare per l’ultima volta, l’amico Guglielmo con le sue creste!

Nota 1) Divertente giro parzialmente ad anello e  alla portata di tutti, o perlomeno, a chi ha un minimo di allenamento… il dislivello è di 750 mt circa con 3h45 di cammino  spesi discretamente bene. Nelle belle giornate, la vista dalla vetta è ottima.

Nota 2) Visto le nuvole in vetta, allego alcune foto fatte l’anno scorso, così da potervi fare un’idea del belvedere.

A la Prochiane.                           Domenico, Piero il Cinghiale (orientamento sicuro!!!) e Olmo


Tourengänger: Menek


Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (14)


Kommentar hinzufügen

patripoli hat gesagt:
Gesendet am 20. Juli 2014 um 15:55
Beh....come orfanelli....direi che ve la siete cavata alla grande!
Non vi siete fatti mancare proprio nulla: una bella cima....una bella mangiata.....e tanta allegria!
Con noi....niente cima e niente pranzo in Rifugio!
Ciao ragazzi e a presto....

Menek hat gesagt: RE:
Gesendet am 20. Juli 2014 um 16:03
Ciao Patri,
aspetto la tua relazione sul giro che avete fatto, sono sicuro che è stato una meraviglia.
Ciao e a presto!

veget hat gesagt:
Gesendet am 20. Juli 2014 um 18:36
Ciao "orfanelli"+ Olmo,
Ad ogni escursione da Te descritta,aggiungi una dose di simpatica ironia, la quale ha il potere di causarmi "sghignazzate" solitarie.... Grazie.
Bravo Domenico!!
Eugenio

Menek hat gesagt: RE:
Gesendet am 20. Juli 2014 um 22:10
Eugenio...ti voglio già bene! :) :) :)
Saluta la gentil consorte.
Ciao
Menek

froloccone hat gesagt:
Gesendet am 20. Juli 2014 um 19:50
Bel giro!!!! Proprio bello questo Golem !! Ciao ALE

Menek hat gesagt: RE:
Gesendet am 20. Juli 2014 um 22:17
Si è un posto molto bello, e per arrivarci ci sono un sacco di sentieri con diversi dislivelli, un posto che conquista.
Ciao Ale
Menek

rochi hat gesagt:
Gesendet am 20. Juli 2014 um 21:20
Grazie per il preciso rapporto che mi ha permesso di conoscere montagne e zone che mi sono poco note, forse a causa della distanza che intercorre tra me e loro. Tuttavia, mai dire mai....
Ciao.
R.

Menek hat gesagt: RE:
Gesendet am 20. Juli 2014 um 22:18
Caro Rochi, se un giorno vorrai esplorare ste zone, fammi un fischio se ti va...
Salutoni
Menek

Poncione hat gesagt:
Gesendet am 21. Juli 2014 um 00:07
Caro Domenico,
un'altra perla infilata nella tua collana... mi auguro un giorno di poter visitare anche queste cime a me poco conosciute.
Ciao

Menek hat gesagt: RE:
Gesendet am 21. Juli 2014 um 10:01
Vecio mio, vale il discorso fatto per Rochi...
Ciaooooooooo

cristina hat gesagt:
Gesendet am 21. Juli 2014 um 09:29
Per non trovare nebbia sul Guglielmo ci vuole una gran fortuna! Ma quando non c'è è davvero spettacolare...

Ciao Cri

Menek hat gesagt: RE:
Gesendet am 21. Juli 2014 um 10:02
Darti torto è difficile... comunque è sempre un giro che faccio volentieri.
Ciao Cri
Dome

gbal hat gesagt:
Gesendet am 21. Juli 2014 um 09:37
Si capisce che qui ti muovi come una guida alpina. A breve arriverà la nomina a AE3VB (Accompagnatore Escursionistico 3 Valli Bresciane )......sembra una delle onorificenze delle Giovani Marmotte, suona bene!
Bravi

Menek hat gesagt: RE:
Gesendet am 21. Juli 2014 um 10:03
:) Solo tu potevi trovare una dicitura simile!
Un abbraccio
Dome


Kommentar hinzufügen»