Traversata Rifugio Laeng - Rifugio San Fermo da Lozio


Publiziert von patripoli , 20. Juli 2014 um 22:57. Text und Fotos von den Tourengängern

Region: Welt » Italien » Lombardei
Tour Datum:19 Juli 2014
Wandern Schwierigkeit: T2 - Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Aufstieg: 1159 m
Abstieg: 1133 m
Strecke:Percorso ad anello di 17,651 km: Villa di Lozio m.1020 - Malga Onder m.1442 - Malga Varicla m.1615 - Rifugio Laeng m.1759 - Rif. San Fermo m.1868 - Colle Mignone m.1541 - Malga Onder m.1442 - Villa di Lozio m. 1020
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Prendere l'A4 e uscire a Seriate, quindi seguire le indicazioni per Lovere, e imboccare la SS42 fino a Cividate Camuno dove si incontra, sulla sinistra il bivio per Borno. Proseguire per 3/4 km finchè non si incontra sulla destra il bivio per Villa di Lozio Alla fine del paese si trova sulla destra un ampio parcheggio dove inizia il sentiero n.136 per il Rifugio Laeng.

E' da un po' di tempo che Marica propone di fare la traversata dal Rifugio Laeng al Rifugio San Fermo e oggi, finalmente, questo progetto riesce a prendere corpo!
Io torno volentieri in quelle zone, alle quali mi unisce un forte e profondo legame affettivo.....
Mauro è nato a Borno, parte della sua famiglia vive ancora lì e io ho trascorso per lunghi anni, insieme ai nostri ragazzi, le vacanze estive lassù.
Il lago di Lova era una delle nostre mete preferite, ma a volte.....riuscivamo a tirare insieme una bella combriccola di adulti e bambini e si arrivava fino al Rifugio San Fermo.....con massima soddisfazione di grandi e piccini!

Quest'oggi però, per evitare il tratto di sterrata che da Borno porta a Lova, percorribile anche dalle auto, non so bene se con permesso o meno, ma il cui transito....per ovvie ragioni....costituisce un elemento di grande disturbo a chi sceglie di salire con le proprie gambe, decidiamo di salire da Villa di Lozio.
E' una decisione azzeccata....fino al Rifugio Laeng non incontriamo anima viva!

Il percorso alterna tratti piuttosto ripidi a tratti con pendenza un pochino più lieve e, dopo aver toccato le Malghe Onder e Varicla, ci permette di raggiungere il Rifugio Laeng, in una bellissima posizione, sovrastato dall'imponente mole del Pizzo Camino, così invitante....che Esilde e Alberto sarebbero disposti a "tradirci" pur di raggiungere la sua cima.
Io quest'oggi non sono molto in forma.....il caldo mi opprime e il dolore ai talloni, iniziato già in Dolomiti non mi abbandona anzi.....mi perseguita.
Una tendinite???? Speriamo di no!!
Dal Rifugio Laeng seguiamo il sentiero n.82 che sale fino a superare una cresta per poi procedere con alcuni saliscendi, che in alcuni tratti richiedono un po' di attenzione, fino al Rifugio San Fermo.
I panorami....quando le nuvole si dissolvono....sono spettacolari.
Anche qui sembra quasi di essere in un angolo di Dolomiti, con le imponenti pareti rocciose del gruppo del Moren che dominano il paesaggio e i verdi pendii prativi che scendono verso valle.....
Laggiù in basso....Borno....e i ricordi prendono il sopravvento!
Un pezzo della mia vita è rimasto là.....
Mi rivedo più giovane passeggiare tra le strade del paese con i miei figli, accompagnarli a giocare al parchetto, girare per i boschi alla ricerca di funghi.....ripenso alle "coccole" delle nonne, che tanto hanno allietato i nostri soggiorni estivi....e mi rendo conto di come il tempo scorre veloce....

Arrivati a San Fermo ci godiamo un po' di meritato riposo e poi imbocchiamo il "sentiero basso", più agevole, che ci porta fino al Colle Mignone, dove ci ricolleghiamo al sentiero di salita.
I miei "Teva", che previdentemente avevo infilato nello zaino, alleviano il dolore ai piedi e ora procedo più spedita e leggera, quasi avessi le ali....
Domani si vedrà!

Con me hanno camminato: Alberto, Esilde, Marica, Mauro C. e Pino


Tourengänger: bertic, pizzo1954, patripoli, marico

Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (6)


Kommentar hinzufügen

gbal hat gesagt:
Gesendet am 21. Juli 2014 um 09:45
Cosa c'è di meglio che tornare dove si sono passati tanti momenti felici?
E' un modo per "ringiovanire"!
Ciao

patripoli hat gesagt: RE:
Gesendet am 21. Juli 2014 um 13:45
Anche i legami con i luoghi, come quelli con le persone, sono sempre profondi!
Tornare nei posti conosciuti e "amati" ti fa sentire a casa....
I ricordi poi....giocano un ruolo importante!
Possono farti "ringiovanire"....o farti sentire il peso degli anni....dipende...
Ciao.

Menek hat gesagt:
Gesendet am 21. Juli 2014 um 09:52
Spettacolare! Ecco dove avrei voluto essere...
Vabbè, mi prenderò il dovuto, con calma.
Finalmente Marica in pantaloncini! :) :) :)
Ciaooooooooooooooooo
Menek

patripoli hat gesagt: RE:
Gesendet am 21. Juli 2014 um 13:46
Io torno sempre volentieri da quelle parti.....

veget hat gesagt:
Gesendet am 21. Juli 2014 um 20:22
Ciao Patrizia
quando mi capita di leggere questi "amarcord", mi trasmettono un sentimento, difficile da esprimere...... forse nostalgia????
Molto bello , quello che hai proposto ai tuoi cari amici. Complimenti a Tutti, sopratutto a Marica che nonostante....... tenacemente non rinuncia......
Buona Continuazione
Eugenio

patripoli hat gesagt: RE:
Gesendet am 22. Juli 2014 um 15:03
Grazie Eugenio,
con il passare degli anni questi "amarcord" si fanno più frequenti...e proporre agli amici zone che conosci e che ami, diventa un piacere.
Se poi gli amici apprezzano....il piacere è doppio!
Un salutone!
Patrizia


Kommentar hinzufügen»