Madone (2018 m) e Pizzo Peloso (2064 m)


Publiziert von zar , 26. Mai 2014 um 07:51. Text und Fotos von den Tourengängern

Region: Welt » Schweiz » Tessin » Locarnese
Tour Datum:24 Mai 2014
Wandern Schwierigkeit: T4- - Alpinwandern
Hochtouren Schwierigkeit: WS
Klettern Schwierigkeit: I (UIAA-Skala)
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-TI   Gruppo Pizzo Cramalina 
Zeitbedarf: 1 Tage 5:00
Aufstieg: 1400 m
Abstieg: 1400 m
Strecke:a\r km 13,200: Berzona (780 m), Sella (1019 m), Cortasiell (1390 m), Pino (1659 m), Madone (2018 m), Passo della Maggia (1973 m), Pizzo Peloso (2064 m)
Zufahrt zum Ausgangspunkt:autostrada A2, Cadenazzo, Locarno, Centovalli, Cavigliano strada a dx per Val Onsernone fino a Berzona dove, in prossimità di chiesa, si continua in salita a dx fino a comodo parcheggio libero (cento metri da inizio sentiero un pò più in alto)
Kartennummer:CNS 1312 Locarno

zar...se desideri una sfumatura un pò "wild" e cerchi tinte un pò gotiche, questa escursione potrebbe fare al caso tuo.
La stagione sta attraversando la sua parte più ostica...il meteo non è ancora stabile e le condizioni delle montagne ancora poco decifrabili...o molto in alto (ma serve maggior tempo) od a quote intermedie laddove si riesca a camminar sicuri.  
La Val Onsernone, lasciato alle spalle il curatissimo abitato di Berzona, mostra da subito la sua nota più selvaggia.
Seppur la prima parte della salita sia quella piuttosto tipica delle vicine e rinomate valli ticinesi -interminabili e ripide serpentine di gradoni artificiali- ti accorgi dell'insolita e minor precisione e cura elvetica...non è tutto perfettamente conservato...forse per colpa del recente inverno e delle pesanti nevicate, il sentiero presenta parecchi ostacoli ed una moltitudine di rami spezzati e frasche divelte.
Molto bene, ne descrivono le caratteristiche, nelle loro relazioni, ivanbutti e viciox...da Pino inizia la parte che predilogo, attacchi la cresta che, salendo, con le sue numerose punte, ti ha accompagnato lo sguardo, sulla tua sx, per tutta la prima parte boschiva.
L'impressione -semplicistica- è quella di riuscire a concatenarle tutte, salvo poi ricrederti quando, soprattutto dopo il Madone, l'inizio delle placche farà capire che l'impegno ed il tempo di percorrenza non saranno da sottovalutare.
Con gran divertimento, noi ci accontentiamo del Peloso -che è poi il "re" della cresta-...salirlo non è così scontato ed i passaggi con forte esposizione e la ricerca dell'intaglio di roccia opportuno, esigono attenzione e rispetto.

Buon dislivello: siamo intorno ai 1.400 mt....
Buona estensione: oltre 13km
Buon impegno atletico
Ottimi panorami

Ringrazio gli immancabili compagni di viaggio: Ewuska, Francesco e Claudio.
Abbiamo, poi, conosciuta una nuova amica, Monica, la quale ci ha accompagnati rivelandosi una persona molto piacevole, serena ed ottima camminatrice.

Ciao a tutte/i...
Luca

Francesco Le due cime raggiunte si presentano come piramidi dai ripidi ed erbosi fianchi, il Pizzo Peloso, il piu' elevato, è un balcone molto panoramico che guarda  sull'ampia conca  della Valle di Vergeletto e i suoi monti.
Il versante N, quello da Noi percorso sulla cuspide finale, nella parte superiore presenta un'estesa roccia fatta di placche, che più in basso si trasforma, dapprima in morena e poi  in dolci cespugliosi pendii, mentre a SE e SW non avendo trovato alcune indicazioni, penso, le vie risultano essere impraticabili.


Come anticipato da Luca, in qs. periodo, la scelta dell'itinerario è risultata tutt'altro che facile:
desideri andare in alto ma, senza neve, pertanto cerchi l'esposizione a S, con la speranza che la meteo non faccia troppi capricci.
L'ambiziosa idea era di anellare le 4 cime passando per le Creste "Madone, Peloso, Gallo e Croce". per poi scendere all'Alpe Ledrima ed infine all'abitato di Berzona.
Naturalmente la pianificazione virtuale è risultata molto più facile della messa in atto in loco.
... Beh, alla fine non è andata poi cosi male: una bellissima cresta, due cime, l'immancabile torta di Ewa, la piacevole compagnia di Luca e Claudio e non per ultimo, il piacere di camminare con Monica: agile gazzela che divora dislivello come fosse un'hamburgher d'insalata e pollo.
Grazie a tutti, alla prox, Francesco.

Tourengänger: Ewuska, Francesco, zar


Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (20)


Kommentar hinzufügen

igor hat gesagt:
Gesendet am 26. Mai 2014 um 09:39
Complimenti belle montagne e bella cresta ciao

Francesco hat gesagt: RE:
Gesendet am 26. Mai 2014 um 10:11
Ciao Igor, grazie. Buona fortuna per i tuoi ramponi.

zar hat gesagt: RE:
Gesendet am 26. Mai 2014 um 12:32
grazie Igor!!! Davvero un'ottima palestra...
ciao
Luca

giorgio59m hat gesagt:
Gesendet am 26. Mai 2014 um 09:50
Bravi ... sempre in CRESTA !
E' vero, in questi periodi è difficile programmare, e spesso i programmi "a tavolino" non sono applicabili in loco ...
Ma anche questo ha i suoi vantaggi, nuove avventure da inventare all' ultimo :)

Francesco hat gesagt: RE:
Gesendet am 26. Mai 2014 um 10:14
.....Ciao Giorgio, grazie.
Ho fatto un po di foto alle creste attorno affinchè chi fosse interessato potesse valutare innevamenti e altro, Tu, so che sei molto attento a qs.

zar hat gesagt: RE:
Gesendet am 26. Mai 2014 um 12:37
ciao Giorgio..grazie!!!
sempre troppo entusiasmo ed il difetto delle carte è che appiattiscono eccessivamente ;-)))
prossimo acquisto un dispositivo di visualizzazione virtuale tridimensionale...sto già mettendo da parte i soldini..

giorgio59m hat gesagt: RE:
Gesendet am 26. Mai 2014 um 12:47
Sempre nell' ambito dei GIOCHI ....
Se nel tuo "attrezzo" hai messo i dati DEM (devi controllare se hai nella schedina oruxmaps/dem e dentro una serie di file *.hgt).
Se non ci sono ti dico dove prenderli.
Con quei dati, il programma è in grado di creare una visualizzazione 3D.
Non è molto, ma può aiutare a capire i "saliscendi" eventuali in modo veloce, puoi aitandosi con le curve di livello ti fai un'idea più precisa
;)

Eccoti un esempio ...





zar hat gesagt: RE:
Gesendet am 26. Mai 2014 um 12:54
sei un grande!!!!
adesso ci ragiono poi mi attrezzo (e magari mi faccio sentire)...
Grazieeeee

Amedeo hat gesagt:
Gesendet am 26. Mai 2014 um 10:36
A ognuno il suo Madone con il ...magone....!!
Ciao a tutti
Amedeo

Francesco hat gesagt: RE:
Gesendet am 26. Mai 2014 um 10:54
..Abbiam visto al tua car nel park di Riazzino con l'inconfodibile tris di cappellini.

Amedeo hat gesagt: RE:
Gesendet am 26. Mai 2014 um 11:14
...e "Il Manifesto" sul sedile no?? hahahaha

zar hat gesagt: RE:
Gesendet am 26. Mai 2014 um 12:47
ciao Amedeo...macché magone!!!
non c'è tristezza in montagna...ridere senza malinconia, ridere per le virtù del mondo, finché c'è gioia, finché c'è gioventù, perché la vita è bella e la voglio vivere sempre più...
un abbraccio e basta con stò "Manifesto"...i comunisti moderni leggono "Capital"..ahahahaha
Luca

Amedeo hat gesagt: RE:
Gesendet am 26. Mai 2014 um 14:46
Magone....... perchè è un pò che non vi vedo...hahahaha! Ah si, io leggo anche Kropotkin, Thomas Sankara, Carlo Petrini e Stefano Rodotà! E comunque riparto con uno in più di Troisi, da quattro, la percentuale di "L'Altra Europa con Tsipras" alle europee!! Alla faccia di chi voleva il voto utile! hahahaha
Ciao
Amedeo

Laura. hat gesagt:
Gesendet am 26. Mai 2014 um 18:39
C'è che cerca la neve e chi cerca di evitarla...
Giro da intenditori, bello!
Ciao a tutti

Francesco hat gesagt: RE:..Giro da intenditori.
Gesendet am 26. Mai 2014 um 18:57
Detto da una reduce del Finster, quasi ci credo.

Ciao.

zar hat gesagt: RE:
Gesendet am 26. Mai 2014 um 23:06
Lo sai, no, che abbiamo uno degli strateghi migliori sulla piazza...
Grazie!!
Ciao
Luca

Barba43 hat gesagt:
Gesendet am 27. Mai 2014 um 08:47
Bravissimi, l'avete proprio rasato il peloso!!
complimenti ragazzi/e
ciao a tutti

zar hat gesagt: RE:
Gesendet am 27. Mai 2014 um 08:59
...te vist, Luciano !!!
Pelo e contro pelo...
Grazie ed a presto...
Ciao
Luca

gbal hat gesagt:
Gesendet am 28. Mai 2014 um 09:55
Un "wild" molto apprezzato, dai partecipanti e da molti lettori, credo, amanti del genere.
Bravi, la montagna è anche ricerca.
Ciao

zar hat gesagt: RE:
Gesendet am 28. Mai 2014 um 11:21
Grazie Giulio,
a volte ti fai dei film epici (in capoccia) poi, sul terreno, diventano cortometraggi...l'avventura, però, è un po' questo (e tu mi sei maestro)...inseguire un sogno, un progetto ambizioso, comporta dei rischi insiti sia nella natura medesima di quanto di più grandioso ci si prefigga sia negli eventi derivanti dalla contingenza degli accadimenti non sufficientemente ponderati ed/od imponderabili...ciò che muove all'avventura non è esclusivamente interesse per la scoperta ma la capacità di alcuni uomini di assecondare la propria "superficialità" (del non tutto previsto ad ogni costo) per quei pochi secondi di un'intera esistenza in cui, solo con te stesso, ti senti vivo ed obbligato a tirarti fuori dal'impiccio...
Dura, è....
Ciaoooooo
Luca


Kommentar hinzufügen»