Prima il Campello, l'Ario poi il Pezzeda. Ma il Tigaldine? La prossima volta...senza vestiti!


Publiziert von patripoli , 26. Mai 2014 um 20:23. Text und Fotos von den Tourengängern

Region: Welt » Italien » Lombardei
Tour Datum:24 Mai 2014
Wandern Schwierigkeit: T2 - Bergwandern
Wegpunkte:
Aufstieg: 1000 m
Abstieg: 970 m
Strecke:Percorso parzialmente ad anello di 11,54 km: Piani di Vaghezza - Monte Ario - - Monte Pezzeda - Campo di Nesso - Malga Pian del Bene di Sopra - Piani di Vaghezza
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Prendere l'A4 direzione Venezia ed uscire ad Ospitaletto. Seguire le indicazioni per la Val Trompia e giunti a Tavernole imboccare sulla destra la SP50 per Marmentino. Una volta giunti a Dosso svoltare a sinistra seguendo il cartello per Vaghezza.

By Menek66


Rieccoci di nuovo tutti assieme! Dopo la salita verticale al Trentapassi condita da ripetuti epiteti alla Patri, oggi, sono io ad organizzare questa escursione, un po’ per pacata solidarietà alla già citata “amica di viaggio”, un po’ perché, sono discendente diretto di Von Masoch…

Dopo aver concordato l’ora e il luogo di ritrovo, Vaghezza, amena località nella zona di Marmentino (Val Trompia), non resta altro che portare a compimento il percorso precedentemente studiato. Già di prima mattina, il “gruppo vacanze” è neuronicamente attivo, e il nostro chiacchericcio è pari solo al cinguettio dei numerosi passeri locali. Nonostante queste belle premesse, il “sesto senso” mi dice, che oggi sarà il “Festival dello Sproloquio”. Stay tuned!

La giornata è bella e la temperatura gradevole, quasi fresca; per circa un’ora camminiamo in un bel bosco di Faggi, su un comodo sentiero che prende quota senza mai farti perdere il respiro, e oggi, sembra che nessuno tenti la “ fuga in avanti”, nemmeno Mauro C., colui che affronta le vette come se fossero lo Zoncolan al Giro d’Italia!

A ranghi serrati, arriviamo in 1h30 al M. Ario, una bella cima con vista a 360°, tutto attorno, i prati sottostanti sono dominati dal colore verde, e le malghe, che qua sono ben tenute, aspettano trepidamente di essere vissute. Dopo un breve pit stop, continuiamo il nostro cammino verso la seconda cima della giornata, il M. Pezzeda (1799 mt), punto più elevato della nostra escursione. A dire il vero il Pezzeda sarebbe la terza meta, perché prima del M. Ario c’è una sorta di anticima, detta M. Campello, e se non fosse per la nostra carta escursionistica che ci rende edotti, quasi non ti accorgi di esserci passato. Anche dal Pezzeda si gode di un bel vedere;Il Maniva, il Golem, Il Corna Blacca, parte del Parco dell’Adamello e quasi tutta la Val Trompia… il panorama appaga la nostra voglia di conoscere questo bel territorio.

Visto che è relativamente presto, decidiamo di prolungare la nostra escursione sino al M. Tigaldine, una impervia vetta posta a Sud Est del Pezzeda, per arrivarci, bisogna prima passare per il M. Fròndine. Tutta la zona viene considerata “Sito di Interesse Strategico”, tradotto, gli escursionisti nudisti dominano queste impervie e selvagge montagne. Ora capisco il perché alla partenza, Mauro e Pino hanno indossato i pantaloni alla Full Monty! Comunque tranquilli, sul Tigaldine non ci siamo arrivati nonostante la buona volontà, i Mughi hanno invaso la flebile traccia di sentiero, ostruendo in maniera decisa il passaggio, e anche l’esposizione sui torrioni sottostanti non ha aiutato il nostro coraggio… sarà per la prossima volta.

Su una sorta di selletta, decidiamo che è il momento di “spazzolare” i viveri, io condivido con gli astanti la mia misera farinata di ceci sfornata nottetempo, Franca e Isi, come al solito, ci deliziano con i loro fantastici dolci.

Qua siamo sotto il Sol Leone, e presto i nostri cervelli mononeuronici vengono colpiti dai caldi raggi. E’ qua che parte lo sproloquio… ricordate il “sesto senso”? Le quote rosa aprono le danze “sfanculeggiando” noi poveri maschietti; Pino viene appellato Dr. Gibaud, e a Mauro viene riservato un trattamento di “tutto rispetto”, quasi mi vien voglia di coccolarlo con la melassa talmente è preso di mira. Chi manca? A già, Daniele passa quasi indenne, mentre al sottoscritto è come se sparassero sulla Croce Rossa! Sono cose strane, si passa da una futile discussione sulla Prostata, al possibile utilizzo del catetere, in mezzo, una sana letteratura su come far funzionare il “real augello” tramite astrusi marchingegni … capite che con questi “chiari di Luna” non si va da nessuna parte….!

Fatta incetta di “puttanate stratosferiche”, è arrivata l’ora di ritornare. Scendendo per pendii scoscesi, incrociamo il “sentiero delle capre”, ed in poco tempo siamo al Campo di Nasso; da qua, un fantastico pianoro ci riporta al Pian del Bene, poi, giù spediti nel bosco sino a Vaghezza.

Nota 1: Mauro nella salita al Fròndine, si è procurato un’escoriazione talmente profonda che dalla fuoriuscita del suo sangue non siamo stati capaci di estrarre nemmeno il DNA, se penso a Rambo mi vien da piangere!

Nota 2: Bel giro in un ambiente poco frequentato in questa stagione, l’ ottima compagnia, come sempre è il valore aggiunto di queste escursioni. Oggi ho conosciuto Daniele, persona simpatica e piacevole. Come sempre… grazie ragazzi!!!

A la Prochaine! Domenico e Olmo

 

By patripoli

Finalmente mi piglio una pausa di riposo.....grazie a menek66, che ha relazionato anche al posto mio!
Nient'altro da aggiungere a quanto da lui scritto....se non che è stata una piacevolissima giornata....con una compagnia sempre al top....
Ma questo è ormai scontato.....
Bellissimo il giro che abbiamo compiuto, una cima dopo l'altra, in un ambiente che tutti abbiamo gradito e apprezzato, grazie forse alla vista di cui abbiamo potuto godere, al verde in cui eravamo immersi, ai fiori....conosciuti e non....e all'allegria che ci ha sempre accompagnati, rendendo più leggero il nostro cammino.
Tigaldine senza vestiti....?????   
Io no....grazie!

Con noi hanno camminato: Esilde, Daniele, Franca, Marica, Mauro C. e Pino 

Tourengänger: pizzo1954, patripoli, marico, Menek


Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (22)


Kommentar hinzufügen

froloccone hat gesagt:
Gesendet am 26. Mai 2014 um 20:35
Bell girone!!!!!Bravi!!!!! Ciao ALE

patripoli hat gesagt: RE:
Gesendet am 27. Mai 2014 um 17:35
Posti per me poco conosciuti....ma che mi riservo di esplorare meglio!
Ciao.
Patrizia

Menek hat gesagt: RE:
Gesendet am 28. Mai 2014 um 15:52
Grazie Ale...

gbal hat gesagt:
Gesendet am 26. Mai 2014 um 21:55
La prossima volta sarà "nature" ? Vedrò le foto......
M'immagino fare certi sentieri tipo il Camusio e anche molto meno come mamma ci ha fatti.....che goduria! E le zecche? Proprio figli di Von Masoch bisogna essere :-):-):-)
Vedo che qualcuno mi ha sottratto il mio unico neurone funzionante ma lo perdono!
Quanto alle allegre puttanate mi immagino che l'allegria sia stata l'imperatrice della gita.
Beati voi e bravi tutti quanti (una cara a Olmo!)
Ciao a tutti

stefano58 hat gesagt: RE:nature ...
Gesendet am 27. Mai 2014 um 13:27
Unici problemi sono le zecche (che non ho ancora avuto occasione di conoscere) ed i sassi acuminati sotto i piedi (oltre ad eventuali vetri), ma la sensazione di libertà che si ha ripaga di ogni disagio.
Ciao
Stefano

patripoli hat gesagt: RE:nature ...
Gesendet am 27. Mai 2014 um 17:43
Certamente le zecche sarebbero un fastidio....
Comunque.....i nudisti che salgono sul Tigaldine gli scarponi li hanno e, ovviamente, anche lo zaino!
Ciao.

stefano58 hat gesagt: RE:nature ...
Gesendet am 27. Mai 2014 um 19:31
Forse sono più "esibizionisti" che "Naturisti".
Ciao
Stefano

Menek hat gesagt: RE:nature ...
Gesendet am 28. Mai 2014 um 15:59
No dai... Questi girano scarponati! Le zecche sono un problema non da poco... Non voglio neanche pensarci! Ciao Domenico

patripoli hat gesagt: RE:
Gesendet am 27. Mai 2014 um 17:44
Non c'è dubbio....l'allegria rende tutto più leggero....zaino compreso!
Ciao

Menek hat gesagt: RE:
Gesendet am 28. Mai 2014 um 15:57
Non so se sarà nature... Non perchè sia prevenuto,ma su quel sentiero ti scudisci gli zebedei con i mughi! Vale la pena? Va bene il masochismo ma così è tortura! Ciao giulio. Domenico

cristina hat gesagt:
Gesendet am 27. Mai 2014 um 09:07
Pensa che noi domenica eravamo al Muffetto...di fronte a voi!

Ciao Cri

patripoli hat gesagt: RE:
Gesendet am 27. Mai 2014 um 17:45
Quante volte ci siamo sfiorati ultimamente....
Prima o poi i nostri sentieri si incontreranno di nuovo!
Ciao

cristina hat gesagt: RE:
Gesendet am 28. Mai 2014 um 09:09
Beh se riusciamo a vederci ai Corni in autunno l'invito è esteso anche a voi naturalmente!

Sarebbe bello!

Ciao Cri

Menek hat gesagt: RE:
Gesendet am 28. Mai 2014 um 16:03
Allora tutti felicemente cornuti... E sia!

patripoli hat gesagt: RE:
Gesendet am 28. Mai 2014 um 20:34
Si può fare.....
Ciao!

Menek hat gesagt: RE:
Gesendet am 28. Mai 2014 um 16:01
Lo abbiamo ammirato dall Ario!

bigblue hat gesagt:
Gesendet am 27. Mai 2014 um 18:32
Ciao Patrizia e Domenico....solo a leggervi, uno spasso.....posso solo immaginare come sia andata la giornata.....esercizi addominali per il troppo ridere :())).....gran bel posto, ottimi scatti......questa compagnia "sa da fare....si da da fare".
Un saluto a tutti tutti.....Olmo compreso.
Pia

Menek hat gesagt: RE:
Gesendet am 28. Mai 2014 um 16:06
Il giro èstato bello e la compagnia ottima... Non poteva che andare così la giornata! Un salutone. Dome e Olmo

patripoli hat gesagt: RE:
Gesendet am 28. Mai 2014 um 20:37
Una giornata da "fuori di testa" ....battute e risate non sono mancate....
Ma con Domenico....l'allegria è garantita....oltre che contagiosa....
Ciao.
Patrizia

veget hat gesagt:
Gesendet am 27. Mai 2014 um 20:34
Ciao a Tutti,
Da oggi Il gruppo "patripoli" non ha rivali....Ne per numero,ne per allegria, aggiungo anche " variegato"( Olmo)... Molto bello l'ambiente, aperto , verde, i fiori stupendi, i paesaggi..... le meravigliose istantanee, le quali mettono in grande evidenza , quanto sopra ...Per questo,Complimenti in particolare ai fotografi..
Al gruppo Tutto, buona continuazione...
alla prossima
Eugenio


Menek hat gesagt: RE:
Gesendet am 28. Mai 2014 um 16:10
Ciao Eugenio,ci è andata di lusso! Clima ideale per camminare e allegria sempre a farla da padrone. Nell insieme ottima escursione! Ciao. Dome e Olmo

patripoli hat gesagt: RE:
Gesendet am 28. Mai 2014 um 20:41
Ciao Eugenio,
un gruppo variegato e allegro.....accomunato dalla passione per la montagna!
La Val Trompia....la sto scoprendo poco per volta.....
Anche oggi io e Mauro ci abbiamo fatto una puntatina!
Vedrai.....
Un caro saluto.
Patrizia


Kommentar hinzufügen»