Anche se non è ancora la stagione, mi faccio il co...Comer! - Giro parzialmente ad anello-


Publiziert von Menek , 27. April 2014 um 16:29.

Region: Welt » Italien » Lombardei
Tour Datum:26 April 2014
Wandern Schwierigkeit: T2 - Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Zeitbedarf: 2:45
Aufstieg: 733 m
Abstieg: 733 m
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Brescia- Salò- Gargnano- Sasso
Unterkunftmöglichkeiten:E' zona iper turistica.
Kartennummer:Kompass Lago di Garda

Prendo per buono il consiglio di Cristina e oggi mi fiondo sul Lago di Garda, destinazione: Cima Comer.

Si parte dal parcheggio in Loc. Sasso (546 mt) , dall’ingresso del piccolo paese, attraversate l’agglomerato di case tralasciando sulla Sx il sentiero N° 38, ed arrivati in prossimità di una fontana, trovate l’indicazione per l’ Eremo di S. Valentino 0:40- e la  Cima Comer 1h30. Sentiero N° 31 .

Si cammina dolcemente in piano per 5 minuti, poi, trovate una palina che vi invita a svoltare a SX in  direzione S. Valentino/Briano,  da qua,  comincia la salita vera e propria, la pendenza aumenta decisamente e si cammina su una mulattiera che sembra quasi acciottolata. Il Sole fa capolino sopra il Monte Baldo. E’ tutto uno “sgambettare”piacevole, perché il sentiero scorre in parallelo al Lago e di tanto in tanto, piccoli “balconi” permettono di fotografare il Benaco in tutta la sua maestosità, ammirando anche le innumerevoli località turistiche che lo circondano. Portatevi le batterie di scorta per la macchina fotografica,   perché il panorama è meraviglioso e gli “scatti” saranno tantissimi, parola di Cartier- Bresson.

Dopo 30 minuti di cammino dal parcheggio, trovate un bivio  e una palina, a Sx si prosegue per il Comer, a Dx si va all’Eremo e poi da li, si può risalire al Comer tramite un’ “attrezzata”; io, con  il mio amico a 4 zampe ovviamente opto per il Comer in maniera diretta…

Attraversate un bel bosco di Castagni e Carpini,  dopo 15 minuti, arrivate all’ennesima deviazione ; a Sx si va alla baita degli alpini+ Brione, dinnanzi a voi, si prosegue su largo crinale; la palina indica 45 minuti per la Cima Comer, il N° del sentiero è sempre il 31.  Camminando su roccette affioranti , il sentiero aumenta ancora di pendenza, in maniera costante prendete quota stando parzialmente all’ombra, fate un paio di brevissimi passaggi esposti, e salite  ancora a perdifiato sino ad uscire dal rado bosco. Davanti a voi vedrete spuntare una prima croce e due postazioni da birdwatching, 30 mt dopo, siete nel punto più alto di questa escursione. Cima Comer 1279 mt, e poco più di 1h30 da Sasso. Qua se il tempo è bello, godrete di una vista meravigliosa su tutto il Lago, ma più in generale, vi girerete come dei  “pirla” (trottole) a 360° per immortalare le montagne più conosciute della zona: Monte Baldo, Pizzoccolo, Spino, Denervo ecc. ecc.

Le postazioni da birdwatching non sono li per caso, questa è zona di passaggio per gli uccelli migratori e se siete fortunati, potrete vedere le innumerevoli varietà di rapaci; io ho visto solo un Corvo e un Falco Pellegrino, di passeriformi manco uno… Spero non siano finiti tutti nel famigerato spiedo bresciano! Due parole sulla tempistica trovata a Sasso: francamente 1h30 di cammino,mi sembra un po’ pochino per arrivare al Comer, io l’ho fatta come da indicazione…  non sono velocissimo  ma non mi sono mai fermato, quindi, prendetevela con più calma.  Effettivamente  cercando info sul web, troverete consigliato 2h o 2h30, verosimilmente 2h di cammino  mi sembra un’indicazione  corretta.

Scattate le dovute foto, mi rilasso sulla panca che guarda  verso il Lago, mi rifocillo e prendo in mano la mia cartina Kompass… Per tornare a Sasso farò un altro sentiero. Seguendo l’evidente mulattiera che va verso Nord (trovate una roccetta  con la scritta Brione/ Denervo/ Sasso), si perde quota in maniera decisa, poco dopo, trovate un bivio: dritti a voi il M. Denervo, a Sx si va per Sasso e Brione, prendete quest’ultima indicazione. Il sentiero è il N° 32. Camminando in un bosco ben tenuto e su sentiero con fondo in terra, a “bòt e brigulù” vi portate verso la  baita degli alpini che si intravede già da lontano (20 min. dalla cima, Q. 1027 mt), se non volete sostare, la lasciate sulla vostra destra e continuate la discesa percorrendo per  100 mt  una “cementata”, poi sulla vostra Sx, si stacca un sentiero che va verso il bosco. Non potete sbagliarvi, dei tronchi posizionati Ad Hoc vi indicheranno la via… Qua siete in una zona ad interesse Comunitario. Il sentiero è bollato di bianco/rosso ma non numerato, è bello comodo e continuate in discesa  in  moderata pendenza. Sulla cartina è segnato col N° 31 A. In men che non si dica, vi ritroverete in uno dei bivi incrociati  all’andata, ri-immettetevi sul N° 31 e con passo spedito scendete a Sud sino ad arrivare a Sasso. 1h10 dal Comer.

Mentre torno a casa, mi telefona la mia signora… “uè ragazzo, c’è da fare la spesa…” ,  io gli rispondo:  noooo il supermercato noooo, Nadia ti prego!  Tuuuut, tuuuut, tuuuut… ‘fanculo… ha chiuso la telefonata. Fine della bella giornata!

Nota 1: Bel giro nel Parco Reg. dell’Alto Garda, la vetta del Comer  ha una quota modesta, ma il panorama che si gode è di assoluto prim’ordine. Evitate il periodo estivo  e i fine settimana, tanta gente va al bellissimo eremo.

Nota 2: Il dislivello è di 733 mt e per il giro completo , c’ho impiegato 2h45 A/R.  Sono comunque consigliate 4h di cammino.

A la Prochaine.      Domenico e il fido Olmo.


Tourengänger: Menek


Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (12)


Kommentar hinzufügen

numbers hat gesagt:
Gesendet am 27. April 2014 um 20:19
Bel giro.
Il supermercato è davvero una minaccia pesante......

Ciao

Menek hat gesagt: RE:
Gesendet am 27. April 2014 um 20:43
:) :) :) hai ragione....

patripoli hat gesagt:
Gesendet am 27. April 2014 um 21:15
Beh....in questi ultimi giorni te la sei cavata la voglia di montagna!

Menek hat gesagt: RE:
Gesendet am 27. April 2014 um 21:21
Un cicinin... :)

cristina hat gesagt:
Gesendet am 28. April 2014 um 08:39
Spero ti sia piaciuta come era piaciuta a noi...

Noi avevamo avuto la fortuna di vedere uno storno di cormorani in risalita dal lago per prendere le correnti...bellissimi!

Ciao Cri

Menek hat gesagt: RE:
Gesendet am 28. April 2014 um 10:03
Assolutamente bella... le zone son ben tenute. Meritava proprio. La prossima volta vado fino al Denervo e me la prendo con più calma.
Ciao
Domenico

cristina hat gesagt:
Gesendet am 28. April 2014 um 10:11
Fai la traversata del Denervo, dopo P.so Fobia ritrovare il sentiero per tornare a Sasso in mezzo ai prati non è semplice, ma tanto ci sei abituato, una volta ritrovato poi non ci sono più problemi, magari l'hanno segnato meglio! :-)

Ciao Cri

Menek hat gesagt: RE:
Gesendet am 28. April 2014 um 19:15
Beh magari ritorno sullo stesso sentiero per poi incrociare il 32... altrimenti... si esplora! :)
Ciao
Menek

gbal hat gesagt:
Gesendet am 29. April 2014 um 18:18
Non è che di mestiere fai la Guida turistica? Sei di una precisione che farebbe impallidire il mio Tomtom!
Complimenti; un posto degno anche questo.
Ciao

Menek hat gesagt: RE:
Gesendet am 29. April 2014 um 19:17
Caro Giulio, fare la guida turistica da queste parti non saebbe male... è una zona assai benestante! :)
Però la baita la sto ancora cercando :) :) Ma nessuno ha investito sulle mie Blue Chip. Manco tu... Ti consideravo un'amico! :) :) :)

gbal hat gesagt: RE:
Gesendet am 29. April 2014 um 19:22
Come ho detto nella mia ultima relazione.....le donne erano (e sono) le amministratrici delle economie familiari: le "mam granda" per intenderci. Ora sto corteggiando la mia perchè mi finanzi le tue Menek-Blue-Chip.
Tempo al tempo.....è un osso duro!

Menek hat gesagt: RE:
Gesendet am 29. April 2014 um 21:19
Musica per le mie orecchie... :)


Kommentar hinzufügen»