Capanna Pian d' Alpe: collezione primavera - inverno 2014


Published by giorgio59m (Girovagando) , 25 March 2014, 10h25. Text and phots by the participants

Region: World » Switzerland » Tessin » Bellinzonese
Date of the hike:23 March 2014
Snowshoe grading: WT3 - Demanding snowshoe hike
Waypoints:
Geo-Tags: Gruppo Pizzo Molare   CH-TI 
Time: 6:30
Height gain: 900 m 2952 ft.
Route:Tornante Q980 strada per Alpe Gardosa - Parcheggio Alpe Gardosa Q1330 - Puscett Q1510 - Capanna Pian d'Alpe Q1770
Access to start point:Autostrada per il Gottardo uscire a Biasca e prendere per il Lucomagno. Prima di arrivare a Malvaglia, poco dopo i depositi della nuova galleria ferroviaria del Gottardo, si svolta a sinistra sul primo ponte sul Brenno, direzione Semione - Ludiano. Il primo paese che si incontra è Semione, quasi all' inzio del paese deviazione a sinistra (stretta a gomito) con indicazioni "Museo" - Alpe Gardosa. Seguire la strada stretta ma sempre asfaltata fino a dove possibile. Attenzione: dopo le ultime baite in alto a Semione c'e' il divieto di proseguire nel periodo invernale. In estate si sale fino al parcheggio Alpe Gardosa 1330mt (dove finisce la strada)

   
 

Pian d' Alpe … la magia della neve

 

Qualcuno l' avrebbe intitolata "Una passeggiata epica" , e capirete tra poco perchè.

Iniziamo dalle previsioni meteo, dopo una domenica di grande sole e grande divertimento al Poncione di Val Piana, siamo tornati alla ... normalità come meteo.

Le previsioni settimanali indicano che fino a giovedì l'alta pressione continuava con sole e temperature miti, da venerdì arrivo di una perturbazione, sabato e domenica pioggia e neve di grande intensità (forti e molto forti).

Che si fa? Di certo si esce, ormai alle perturbazioni ci stiamo abituando, ovviamente due punti saldi fondamentali: salire sopra i 1200-1300 per prendere neve e non pioggia, e infilarsi in una capanna per asciugarsi e scaldarsi.

Dopo varie discussioni e tentativi di visitare una capanna nuova, puntiamo nuovamente alla Pian d'Alpe, la conosciamo bene, il percorso è quasi tutto nel bosco, sicuro e senza pericoli, unico neo ... si scalda poco.

Solitamente si parcheggia all' Alpe Gardosa a 1330mt, ma parcheggiamo dove si potrà arrivare.

Alla "Banda dei Matti" manca il Barba per impegni personali, ma ci sono altri due matti che non intendono passare la domenica sul divano: francesco ed Ezio.

Sabato notte piove a dirotto a casa, quando mi alzo e mi preparo ... mia moglie mi chiede "siete sicuri di andare con questo tempo?"

Certo ... rispondo senza esitazione

Ritrovo auto e partenza, a Semione prendiamo direzione Alpe Gardosa e saliamo.  Dopo le ultime baite in alto, vige il divieto nel periodo invernale, ma ... anche se si fatica a credere guardandosi in giro, è primavera da qualche giorno, quindi proseguiamo.

Oltrepassiamo Vale a 860mt, ma ad un tornante a Q980 dobbiamo fermarci, neve spessa sulla carreggiata, ed anche le 4x4 come le nostre non riescono a passare, la neve è molle ed alta oltre il livello delle ruote, l'auto si appoggia sopra e non c'e' trazione che tenga. Quindi parcheggio ... molto più in basso del previsto, alle 8:25 partiamo allegri, leggero nevischio.

Primo taglione nel bosco a Farmurich (freccia Pian D'Alpe), un ottima scorciatoia, riprendiamo  la strada a Q1140 dove calziamo le ciaspole, tutti meno Ezio che non le ha e ha dimenticato di chiederle.

Proseguiamo lungo la strada, impossibile altri tagli perchè i confini della strada sono recintati dai proprietari delle varie baite.

Alle 9:50 raggiungiamo il parcheggio estivo Alpe Gardosa a 1330mt, c'e' un noisissimo vento da nord che alza polveroni di neve.

Passiamo da Sgiumell e saliamo a Puscett.

Uscendo sui prati di Puscett il paesaggio è fantastico, in alto il Matro con il suo (permettetemi orribile) antennone, le baite di Puscett ricoperte di panna fresca e tutto l' ambiente ovattato da una abbondante nevicata della notte.

Attraversato in orizzontale Puscett ci dirigiamo sul lungo sentiero per la capanna, il gruppo di 7 si divide, io con il mio badante di turno (Angelo), Paolo e Francesco a battere la traccia su neve fresca che dai 40cm di Puscett sale ai 60-70cm vicino alla capanna.

Impossibile trovare il sentiero estivo, piante piegate dal peso della neve e scarsi segnali sugli alberi, ma passo dopo passo procediamo, passando da Sosto, poi sopra Pozzo di Dentro.

Passando per ultimo trovo una traccia che continua a salire per poi riscendere verso l' invisibile sentiero estivo, correzioni di percorso guardando il gps, ma tutte queste gobbe nel bosco con rampate e discese ...

La fatica è tanta, soprattutto per i battitori, e per Ezio che spesso sprofonda (e molto) nella neve fresca o nei buchi dovuti alle piante ribaltate.

Alle 12:45 i primi sono in capanna, io me la prendo abbastanza comoda, oltre a fiatare, mi fermo ad ascoltare il silenzio di un bosco ricoperto all' inverosimile dall' abbondante nevicata notturna, sembrano tutti alberi di Natale.

Alle 13:00 arriviamo al ferro di cavallo in legno, che ci da il benvenuto in Pian d'Alpe ... era ora! Alle 13:05 raggiugiamo il gruppo.

 

Capanna Pian d' Alpe ... con un delicato velo bianco

 

Tutti molto-molto vicini al camino, che sappiamo non scalda molto: per scaldare bisogna lasciare aperto il vetro, ma fuma, chiudi il vetro ... freddo.

Compromesso: apriamo leggermente una finestra lontana, ed apriamo il vetro, mentre nel camino scoppiettano grandi pezzi di conifera (la legna è sul lato opposto dell'ingresso).

Pranziamo stretti-stretti, poi Franscesco intona canti con l' armonica e ci abbandoniamo ad un penoso quanto divertente coro ...

Pulizie finali, firma del libro e paghiamo la visita con la busta (cassa in capanna) e ripartiamo.

Non nevica, non c'e' molto vento, solo tanto tanto bianco. Semplicemente uno spettacolo.

Al ritorno sono nel gruppo, riusciamo in alcuni taglioni e nel tenere più o meno il sentiero, battendo altra neve.

A Puscett, un bellissimo diagonale nei prati fino alle due baite basse, poi Sgiumell e la strada.

Arriviamo alle nostre auto alle 17:05, mentre ci cambiamo e consumiamo il the di brown, si scherza ... francesco aveva detto ad Ezio: vieni tranquillo tanto è una passeggiata ...

Certo più di 14Km e quasi 900mt di relativo, con neve fresca da battere, oltre i 70cm ... è sicuramente una passeggiata, come prendere il caffè in piazza la domenica ...

A presto, e ... con qualsiasi meteo :)

Giorgio


 
 
 
   
 

           Vista da Roberto   -    (roberto59)                   

 

Giornata bella in ottima compagnia, escursione piacevole in un ambiente ovattato, di atmosfera, nonostante le previsioni meteo fossero più che avverse non abbiamo preso una sola goccia d’acqua, neve dal cielo pochissima, in compenso a metri cubi sugli alberi e sui tetti delle case.
Una bella escursione, sana, fatta in un mare di neve, tranquilla, coronata da una bella sosta in capanna davanti ad un bel camino anche se produceva parecchio fumo, che ha un po’ annebbiato il locale, non ci ha scaldato un granchè ad onor del vero, ma ha comunque stemperato, anche le coperte sulle ginocchia hanno fatto il loro dovere dei presenti.
Ezio, che avevo conosciuto in occasione dell’escursione al Gran Paradiso dell’estate scorsa, compagno rivisto con simpatia, Francesco amico da tanto, i “ragazzi” della GiRovagando con cui da anni dividiamo queste giornate insieme, come sempre simpatici e piacevoli…..oserei dire in “amicizia”, ……..tante le cose fatte in amicizia…..ciao raga un arrivederci a presto e come spesso ricordo, viva gli alpini.


Roberto

 
 
   
 

           Vista da Paolo      (brown)                        

 

Ieri, per noi di Girovagando, siamo tornati alla normalita' per quanto riguarda le uscite con tempo da lupi.
Si sono aggiunti a noi per una tranquilla passeggiata anche Francesco e Ezio .
Abbiamo scelto la Capanna Pian D'Alpe come meta dell'escursione, che si e' rivelata abbastanza impegnativa, per la neve da battere e per la lunghezza dl percorso.
Non siamo riusciti a parcheggiare all' Alpe Gardosa, bensi' circa 300 metri di quota piu' in basso,  alla fine questa aggiunta si e' fatta sentire sulle gambe. 
Giornata comunque ben riuscita nonostante il rifugio un po' freddino.

Complimenti a tutti per i due passi percorsi assieme,  un grazie a Francesco e Ezio per essersi aggiunti al nostro gruppo di matti.  
A presto
Paolo

 

 
 
   
 

              Vista da Gimmy    (gimmy)

 

bella e piacevole uscita domenicale ,il meteo tutto sommato non è stato poi così male per noi della Girovagando..... nella normalità .....
compagnia oggi allargata con Francesco, amico di lunga data, ed Ezio, persona simpatica e cordiale .
escursione più impegnativa del previsto visto la lunghezza del percorso e la neve fresca , capanna accogliente, ma purtroppo difficile da scaldare, questo però lo sapevamo benissimo prima di partire, visto che eravamo già stati
nel periodo invernale.
grazie a tutto il gruppo per la bella giornata, e a Paolo in particolare per la car mobile
Ciao alla prossima

Gimmy

  

 
 
   
 

            Vista da Francesco    (francesco)

 

Se vuoi andar per monti in compagnia quando piove e le chance di bel tempo sono nulle????
......"Girovagando" :
F:  Ciao Giorgio,domenica dove andate a prender neve???
G: ....bla..bla...bla... Se hai qualche proposta, è gradita.....
F: un fiume in piena .....di proposte:: 
G: Quasi tutte bocciate: non c'è la chiave,la stufa non funziona c'è il vetro rotto, riapriamo tra una settimana e la chiave non la diamo a nessuno, la strada per arrivare è tanta e bisogna alzarsi almeno un'ora prima.

Pian D'Alpe,meno male che ci sei !!!

Sono sintetico: Passeggiare con i Girovagando è sempre una grande gita, ciao raga, alla prox.

 

 
 
     
 
Percorso Totale : 14,4 Km totali, 8h:30m totali, 6:30m di cammino
Andata : 7,3 Km, 4:40 lorde, 20m soste
Ritorno : 7,1 Km, 2:25 lorde, 15m soste
Dislivello : 820mt di assoluto , 950 mt di relativo
Libro di vetta: SI in capanna
Copertura cellulare: Buona sul percorso, in capanna buona ricezione sulla porta d'ingresso
Partecipanti :

Giorgio, Paolo, Gimmy, Roberto,  Angelo, Francesco, Ezio

 
 
   
 

Altre foto, diario, tracce sul nostro sito     

www.girovagando.net        escursione # 186

  

 

 
 



Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window

T2
4 Jan 15
Capanna Pian d'Alpe · Amedeo
T3
T3 WT3
T2
10 May 15
Matro · Angelo63
T2

Comments (18)


Post a comment

Sent 25 March 2014, 13h59
Roby cantavi o eri in trans.......
Wiva il nuovo Facchinetti
ciao

roberto59 says: RE:
Sent 25 March 2014, 14h44
...meglio essere in trans che essere UN trans...........comunque grazie .....andrò a "the voice" come suor Cristina ciao

Sent 25 March 2014, 14h03
Ragazzi,ma non c'era un bidone di lamiera,da metterci un po' di legna,ed accendere in mezzo a voi,forse vi scaldavate di più.
ciao e bravissimi a tutti

roberto59 says: RE:
Sent 25 March 2014, 15h48
.....osti bella idea ma così magari oltre a battere la neve qualcuno avrebbe pensato che battevamo e basta...........

Amedeo says:
Sent 25 March 2014, 14h05
Prossima volta ci sono anch'io.....se mi volete ancora!!??
Ciao
Amedeo

Francesco says: RE:
Sent 25 March 2014, 15h17
..A condizione che porti qualche donna del tuo arem..eh..eh..eh... !!!

Amedeo says: RE:
Sent 25 March 2014, 15h34
Non ho nessun harem, al limite posso andare arem.......engo!

zar says:
Sent 26 March 2014, 07h50
...te pareva!!! Si muovono loro e la meteo si ribella...
Dalla relazione, questa volta, mi siete sembrati la compagnia del "fam, fum e frec" (Legnanesi docunt)...
Ciao grandiiiiiii
Luca

Sent 26 March 2014, 08h09
hai ragione anche l'armonica aveva freddo. Franci si e' trovato in difficolta' all'inizio , ma dopo i primi gorgheggi dell'alpino si e' fusa ...
Ciao Paolo

Francesco says: RE:
Sent 26 March 2014, 16h15
..Povera mia Hohner, l'ho dovuta smontare e pulire,il fumo ha intriso le ance ,le valvole e anche il mio diaframma. sarà al top per la prox gita.

roberto59 says: RE:
Sent 26 March 2014, 17h19
ciao Luca.........spero a presto un'uscita halles zusammen....ciao

zar says: RE:
Sent 26 March 2014, 17h43
...jawohl herr kommandant !!!
Alle zusammen an der Spitze mit Vergnügen...
Hallo...
Luca

roberto59 says: RE:
Sent 26 March 2014, 17h53
höher und höher, so lange ich kann ..

Laura. says:
Sent 26 March 2014, 08h51
verrebbe da dire un gruppo di folli...ma...chi è senza peccato...
ciao, mitici

Sent 26 March 2014, 08h59
Ha-Ha-Ha
Laura non mi pare che tu sia rimasta in pantofole domenica a casuccia sul divano ...
Ciao !

roberto59 says: RE:
Sent 26 March 2014, 17h19
Ciao a te...........tu sei mitica minga nun.....saludi ul rubert

gbal says:
Sent 26 March 2014, 15h08
Oh! Ad una prima distratta lettura avevo intravisto un waypoint che mi ha lasciato sbigottito; con i neuroni finalmente ben accesi ho capito che era un mini-Sosto e non il celebre di Olivone e sono tornato in me.
Equivoco a parte mi sembra che ve la siate spassata ben bene come è costume delle riunioni della Girovagando e affiliati.
Bravi!

Sent 26 March 2014, 15h22
Cosa mi tocca fare ... per attirare la tua attenzione :)
Purtroppo è un caso di omonimia, ma quello vero ... mi piacerebbe proprio.
Sicuramente non è impossibile, bisogna "solo" trovare il verso giusto per prenderlo (e sto parlando di salita al mio livello, senza imbraghi e pannoloni ...), e se sbagli qualcosa ... beh meglio non sbagliare. Son tornati indietro "ben più bravi e preparati di me" !


Post a comment»