Anello dei 3 passi al Gran San Bernardo


Publiziert von paoloski Pro , 22. Februar 2014 um 10:12.

Region: Welt » Schweiz » Wallis » Unterwallis
Tour Datum:18 Juni 2000
Wandern Schwierigkeit: T3 - anspruchsvolles Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-VS   I 
Zeitbedarf: 7:00
Aufstieg: 1100 m
Abstieg: 1100 m
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Autostrada A26, poi Milano - Torino fino a Santhià, raccordo per la Torino - Aosta, autostrada per Aosta, uscire ad Aosta Est e seguire le indicazioni per il Colle del Gran San Bernardo. Parcheggio nei pressi dell'Ospizio.
Zufahrt zum Ankunftspunkt:Gita ad anello.
Kartennummer:CNS 292 Courmayeur

Una parte del piacere di andare in montagna consiste anche nello studio di cartine e relazioni per sognare future salite ed escursioni. In uno dei tanti viaggi per recarmi alla Fondazione Gianadda a Martigny, invece di passare come di solito per il Sempione, avevo scelto di percorrere il valico del Gran San Bernardo rimanendo colpito dalla bellezza della zona.
Così mi ero ripromesso di tornarci per un'escursione, detto fatto: studio carte e relazioni e decido di coinvolgere un po' di amici per una gita con partenza dall'Ospizio del passo.
Le relazioni parlano tutte della scarsa consistenza delle montagne della zona, più adatte a salite scialpinistiche, per cui scarto a priori l'idea dell'ascensione ad una vetta, però in zona vi sono dei bei sentieri, altrettanto panoramici, che con un dislivello modesto ripartito in vari saliscendi ci permetteranno di fare una gran gita.
Siamo in otto oggi con un accompagnatore speciale: il simpaticissimo Spino, il cane di Michela.
Partiamo dall'Ospizio del Gran San Bernardo, percorriamo pochi metri in direzione Nord Est lungo la strada del passo e poi deviamo per il ben indicato Col des Chevaux (su alcune carte indicato come Pas des Chevaux, c'è una certa confusione nei nomi in questa zona, io comunque decido di adottare la toponomastica delle carte svizzere).
Il sentiero sale in direzione Nord, supera una cresta alla quota di 2572 metri e poi con un bel traverso ascendente arriva al Col des Chevaux. Da qui scendiamo verso Nord Ovest puntando alla conca dove si trova il Petit Lè, ancora ghiacciato da cui risaliamo al Col du Bastillon, fino a qui il panorama era stato piacevole ma comunque non eclatante ma quando valichiamo questo colle ci si apre davanti una vista mozzafiato: sotto di noi ci sono i Lacs de Fenetre sopra cui spiccano le Grandes Jorasses e, più lontano, il Monte Bianco.
Scendiamo ai laghi, ancora in parte ghiacciati ma che riflettono anche gli squarci di azzurro del cielo.
Facciamo la nostra sosta pranzo a fianco degli specchi d'acqua e poi affrontiamo la salita dell'ultimo colle: la Fenetre de Ferret, da cui diamo un ultimo sguardo al massiccio del Monte Bianco prima di scendere verso Sud e raggiungere Montagna Baus, un alpeggio lungo la strada per il Passo del Gran San Bernardo a circa un chilometro prima di questo.

Questo è veramente un giro di quelli che si ricordano: non difficile ma in grado di offrire delle viste superbe sulle montagne intorno. Ad inizio stagione vi può essere ancora molta neve in certi passaggi. Consigliabile la piccozza

Tourengänger: paoloski


Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentar hinzufügen»