Kurzbericht 

Alla ricerca delle trincee tra Masciago e il Sass della Rossera- Valcuvia


Publiziert von morgan , 28. November 2013 um 18:40.

Region: Welt » Italien » Lombardei
Tour Datum:24 November 2013
Wandern Schwierigkeit: T2 - Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Zeitbedarf: 3:30
Aufstieg: 250 m
Abstieg: 250 m

Breve escursione in Valcuvia alla ricerca della trincee e delle fortificazioni del progetto "Occupazione Avanzata Frontiera Nord", più noto come Linea Cadorna, sistema difensivo costruito durante la prima guerra mondiale. Dopo le numerose visite nelle trincee sul percorso che da Cassano porta a Valalta e quindi al Monte San Martino, questa volta andiamo alla scoperta delle postazioni situate sul versante opposto della valle. Lasciamo la macchina al ponte del Rio Sarese, lungo la strada secondaria che da Rancio porta a Ferrera. Ci inoltriamo nel bosco, senza sentiero, in direzione del fondovalle. Troviamo subito delle trincee che collegano varie postazioni da cui si domina la strada principale della Valcuvia. Queste trincee sono prive di manutenzione e sono quasi riempite dai detriti. Ci spostiamo in direzione di Rancio e troviamo altre postazioni, alcune ben tenute poichè in terreno privato. Scendiamo alla quota del fondovalle, quindi risaliamo in località Ronchetto, dove torniamo sulla strada. Percorriamo la strada che fiancheggia il campo di addestramento per cani, tornando verso il punto di partenza. Svoltiamo a destra salendo nel bosco su una traccia non segnata. Raggiungiamo brevemente un colle con varie postazioni e trincee ben manutenute. Dopo un giro attorno al colle troviamo la pista di accesso che proviene dalla strada asfaltata. Dopo un breve tratto di asfalto svoltiamo a destra su una pista che sale nel bosco. Incontriamo il sentiero 319, che da Masciago conduce a Cunardo, lo percorriamo per un breve tratto, quindi lo lasciamo seguendo i segnali della Linea Cadorna. Proseguiamo sulla pista che porta al colle del Sass della Rossera, dove visitiamo varie gallerie e fortificazioni. Arriviamo sulla strada al nucleo di Riano. Dopo una deviazione in cerca di una via di discesa, torniamo sui nostri passi e, sulla strada, arriviamo presso la pista di sci di fondo a Cunardo. Prendiamo la strada per Ferrera quindi svoltiamo a sinistra su una via seguendo i cartelli di sentiero. Siamo sul sentiero 319 del Parco Campo dei Fiori, che da Cunardo porta a Masciago e quindi a Rancio e lo seguiamo fedelmente. La via diventa sentiero e quindi acciottolato ed attraversa il borgo di Masciago Primo. Proseguiamo la discesa verso Rancio facendo una breve deviazione per vedere la cascata del Ronco. Troviamo la strada alla "fabbrica dei gelati" e torniamo al punto di partenza.
Partecipanti: Dario, Andrea.
Tempi di percorrenza: 3h32' tutto il giro.
Lunghezza del percorso: 11,7km.
Meteo: nuvole e sole, limpido.

Tourengänger: morgan


Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen

T1
26 Feb 12
Trincee Bedero Valcuvia · sauzerdead
T2