Anello al Motton (2739m) in Val Calanca


Published by gbal , 7 August 2013, 15h56.

Region: World » Switzerland » Grisons » Misox
Date of the hike: 6 August 2013
Hiking grading: T6 - Difficult High-level Alpine hike
Mountaineering grading: PD
Climbing grading: II (UIAA Grading System)
Waypoints:
Geo-Tags: Gruppo Torrone Alto   CH-GR   CH-TI 
Time: 9:15
Height gain: 1855 m 6084 ft.
Height loss: 1855 m 6084 ft.
Route:14.3 km
Access to start point:Varese-Mendrisio-A2-Roveredo-Santa Domenica
Maps:Svizzera Mobile

Oggi ho finalmente pagato il debito che avevo contratto 6 anni fa con questa cima che allora non ero riuscito a raggiungere. Recentemente era apparso su Hikr un report su questa stessa gita ad opera di Varoza (relazione Varoza) che, evidentemente atleta di grandi possibiltà, aveva raggiunto Motton e poi Piz da Termin da Santa Domenica via Bocchetta di Vedrign il tutto in 4h20’. Dicevo atleta perché è salito al ritmo di 465m/h in totale e di 500m/h fino al Motton…..beati i giovani! Visto che era l’unica relazione in italiano su Hikr speravo di avere da lui qualche suggerimento a seguito del mio commento ma deve esserci stato qualche disguido.

Tornando ai meno giovani, cioè a me, ho preferito salire come nel 2007 sfiorando la costiera che separa la Gagna del Motton dal Pianon de Piöv anzichè dirigermi verso la Bocchetta di Vedrign. Inoltre, dopo la località denominata Scaleta salivo direttamente nel bosco a sx intuendone la possibilità per evitare di arrivare fino a Scorsö. Qui apro una parentesi: ho riscontrato che qui in Grigioni la manutenzione dei sentieri da me percorsi è del tutto assente se si eccettua il tratto Santa Domenica- Scorsö. Anche le segnalazioni sono limitate ad un cartello che cita Scandalasc e ad un altro che cita Alp de Naucal. Volendoci scherzare potremmo fondare una sottocomunità “Grigioni selvaggio” per assonanza con “Ticino selvaggio”; non volendo scherzare invece, evidentemente l’abbandono del territorio mostra qui il suo volto peggiore piuttosto che la noncuranza dei locali, cui mi rifiuto di credere. Detto questo, dopo una battaglia epica con la salita nel bosco, sbuco ai piedi della sequenza di risalti trasversali (ca.1850m) che si oppongono strenuamente ad essere valicati per conquistare con un percorso su pietraia i 2300m posti sotto la lunga salita che porta in vetta. Questa, frutto della mia scelta, in opposizione a quella che si percorre da Vedrign mediamente del 22%, ha una pendenza assassina del 49.2% per gli ultimi 450m e…..è proprio dura! Ho alternato tratti su erbetta, quando c’era, a quelli su pietrame o su neve residua ma in tutti i casi era davvero difficile stare in piedi e occorreva essere pronti al prossimo cedimento del terreno o delle pietre. Solo all’ultimo ho capito che stavolta non avrei abbandonato malgrado il tempo esagerato che stavo impiegando; giunto a 80m dalla vetta mi sono divertito ad arrampicare le facili roccette che conducevano alla sommità. Giunto in vetta ho guardato con un po’ di amarezza la cresta che conduceva dapprima al Piz da Termin (ancora 45’) e poi al Torent Alto ma non avevo più né tempo né energie. Da lassù ho optato per la discesa via Bocchetta di Vedrign per evitare di tornare via roccette e via china “terribilis” poiché la discesa verso Vedrign sembrava molto più agevole. Questo è un eufemismo detto in rapporto a quella percorsa in salita perché il percorso si svolge esclusivamente su pietraia e quindi percorrerlo in salita (o in discesa) non si può proprio definire una “passeggiata”. E’ incredibile come le pietraie ci diano la misura e la portata del disfacimento continuo delle nostre montagne ma….è così, nel processo naturale delle cose. Giunto alla Bocchetta di Vedrign l’ho varcata e sono disceso nel vallone sottostante dove con altro percorso guidato “solo” dal mio GPS (meno male!) tornavo a Scaleta con innumerevole scivolate tra erba fino al ginocchio e rododendri sperando sempre che lì sotto non ci fosse qualche “strisciante”. Di lì all’auto finalmente un ottimo ritorno.

Al di là di ogni fatica che si deve fare da queste parti riconosco che la Val Calanca con i suoi monti selvaggi ha un fascino particolare che da anni mi attira laggiù.

 

Nota: La gradazione T6 va considerata per tutto il tratto da Scaleta alla vetta e ritorno nella stessa località. Santa Domenica – Scaleta lo gradarei T2.

 

I tempi:

 

Località

Tempo parziale

Progressivo

Parcheggio

0

0

Scandalasc

0:50

0:50

Scaleta (q.1690)

0:41

1:30

fuori dal Bosco (q.1860)

0:30

2:00

Inizio china finale 48.5% (q.2300)

1:44

3:45

Vetta Motton (2739m)

1:54

5:39

Bocchetta di Vedrign

1:42

7:21

Scaleta

1:26

8:46

Parcheggio

1:00

9:46

 

 

 

Pillole….del giretto:

 

Dislivello                       1855 m

Lunghezza totale        14,3 km

Tempo totale lordo          9h46’

Soste totali                            30’

Tempo totale netto   9h16’


Hike partners: gbal


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Geodata
 17232.gpx La traccia

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window

T5- F
T5- F I
T5 AD+ IV
24 Aug 16
Rund um das Val Pontirone · lorenzo
T5- II
27 Aug 11
Termin mit dem Termin · Polder
T6+ III

Comments (36)


Post a comment

rochi says: Il ritorno
Sent 7 August 2013, 17h13
Dopo un certo periodo di assenza dalle scene (cominciavo a preoccuparmi) ecco il ritorno: di classe e in perfetto stile gbal, come si addice alle star.
Complimenti, ciao!!

gbal says: RE:Il ritorno
Sent 7 August 2013, 18h10
Grazie Rocco. In realtà un po' di impegni e il grande caldo (che pure mi sono cuccato lo stesso) sono la ragione della mia assenza.
Poi sono stato impegnato anche a leggere le tue avventure mirabolanti.....altro che montagnette! :):):)
Ciao

Amedeo says:
Sent 7 August 2013, 17h13
All'insegna di "L'importante è esagerare: http://www.youtube.com/watch?v=W68kG1PptPY
Col passare degli anni uno di solito diventa più saggio, dicono, di solito.......per te Giulio i tuoi 35 anni sono troppo pochi per mettere giudizio!! 1855 m di dislivello, quasi 10 ore di cammino, T6 e poi ...da solo!! Devi mettere sul tuo profilo la canzone di Jannacci come tuo inno!!
Alla faccia..della fatica!!
Ti consiglio di comprare un libro di un luinese "Montagne di ricordi" di Giancarlo Colla.....potresti trarne degli spunti!!
Ciao scatenato....!!
Amedeo

p.s.: attraversare da solo a piedi il deserto del Gobi no??

gbal says: RE:
Sent 7 August 2013, 18h22
L'emozione di ricevere così bei complimenti senza essere una delle Stelline di Hikr mi fa arrossire Amedeo!
Grazie davvero. Sono/siamo d'accordo col compianto Iannacci che vorrebbe ancora "esagerare" lui che non può più, ahimè.
Quanto ai miei da te gentilmente offerti 35 anni mi accontenterei di poterli leggere al contrario. Quanto al libro e al Gobi......mai dire mai. Chissà dove ci porta il vento.....
Ciao

Amedeo says: RE:
Sent 8 August 2013, 10h18
..si però......fammi un piccolo favore....non andare da solo......di scatenati come te in hikr ce ne sono, tanti.....io non appartengo alla categoria, io se posso metto dei limiti alle mie escursioni...anche perchè devo continuare...... a lavorare!!
Sicuro di essere almeno letto.....
ciao scatenato
Amedeo

gbal says: RE:
Sent 8 August 2013, 10h27
Che dirti Amedeo, anche a me fa piacere la compagnia di qualcuno che oltretutto è una sicurezza. Però quando questa non c'è e la scelta è tra stare a casa o andare scelgo quest'ultima pur con le mille cautele suggerite dai miei 35 (!) anni.
Grazie per la premura, chissà se qualche volta ci faremo reciprocamente da compagni!
Giulio

Amedeo says: RE:
Sent 8 August 2013, 10h48
Potrebbe succedere. Anch'io qualche volta vado da solo (molto meno dopo l'incidente, visto cosa può succedere per un piccolo volo), ma cerco itinerari non troppo lunghi e ben tracciati o conosciuti....... ma ognuno fa le sue scelte. Mi è capitato di girare su sentiero o fuori sentiero da solo per lavoro e ho imparato che la minima distrazione può causare seri problemi. Hai citato varoza, l'ho in contrato l'anno scorso al Mezzodì, noi salivamo lui scendeva già......va come un missile......i suoi tempi non sono i ...miei!!
Wilderness è bello, ma meglio in due.
Ciao
Amedeo

grandemago says: RE:
Sent 9 August 2013, 09h47
Ciao Giulio,
per noi 35enni sei un mito.......Per la saggezza ci sarà tempo dopo i 40!

Aldo

gbal says: RE:
Sent 9 August 2013, 09h53
Ciao Aldo, se la saggezza significa "divano" aspettiamo pure gli 80. Intanto prendiamo quello che c'è!
Grazie Aldo

igor says: big gbal!
Sent 7 August 2013, 17h42
bella vetta cmq concordo che quelle montagne sia dal ticino che adesso vedendo la relazione posso dire anche dai grigioni sono belle difficili e belle selvaggie.
Difatti tra Torent alto-Termin-Strega Ramulazz bisogna cmq trovare la via piu'facile se cosi si puo chiamare e bisogna conoscere anche la zona.

Certo che la pendenza anche qui non scherza!alla faccia!

Grande Gbal prepara lo strega che m ercoledi 14 sono a casa e anche il 15 e il 16

Igor

gbal says: RE:big gbal!
Sent 7 August 2013, 18h27
Grazie Igor.
Hai visto? Pensa che se alla Scaleta non mi fossi sentito troppo in forma avevo pensato di arrivare al Passo Giumela (dopo la Bocchetta di Vedrign) e magari salire il Piz Giumela proprio per vedere la situazione x la Strega.
Cmq secondo me questa è la via da seguire: da Rossa 3 ore al passo (da Santa Domenica qualcosa in più).
Come vedi i sentieri non li perdi solo tu; col GPS me la sono cavata alla faccia dell'assenza di segnalazioni e della non conoscenza dei luoghi.
Per la Strega.....forza Igor & Ueli; io non potrò esserci fino a fine mese.
In bocca al lupo.

zar says:
Sent 7 August 2013, 18h23
...ed eccolo qua il colpo del ko !!!
Credo che non siano molti i giovanotti che ti potrebbero pestare la coda...quando esperienza fa rima con veemenza non c'entra l'età ma la potenza...
Bravissimo Giulio...
Ciao
Luca

gbal says: RE:
Sent 7 August 2013, 18h31
Grazie Luca.
Giovanotti sì, giovanotti no qui se va avanti così devo cominciare a portarmi dietro la frontale anche con le giornate lunghe!
Chissà che non sia cominciato tutto salendo il Canalone del Groppera? :):):)
It's up to you, now!
Ciaoooo

ivanbutti says:
Sent 7 August 2013, 18h30
Bravo Giulio, davvero una bella conquista della quale fregiarsi, anche se certamente destinata solo agli intenditori.

Ciao, Ivan

gbal says: RE:
Sent 7 August 2013, 18h34
Grazie Ivan,
solo coloro che hanno il masochistico piacere di camminare con la lingua sotto gli scarponi:):):)
Scherzi a parte, uno degli intenditori che citi sei proprio tu. Parecchie mie cose anche recenti me le hai suggerite tu o mi hai consigliato per il meglio.
Ciao

beppe says: Complimenti
Sent 7 August 2013, 18h41
Giulio un escursione coi fiocchi bravo
Ciao
Beppe

gbal says: RE:Complimenti
Sent 7 August 2013, 18h45
Grazie Beppe. Detto da te che magari parli poco ma di fatti ne fai tanti....è un ottimo complimento.
Ciao

Poncione says:
Sent 7 August 2013, 21h18
Grande Giulio,
davvero una volontà di ferro la tua, tenendo conto dei vari fattori che hai elencato con non troppo compiacimento. Quella zona mi sembra anche a me, oltrechè "selvaggia" di suo, anche un po' abbandonata e misconosciuta dai locali stessi. Strano.

Ciao

gbal says: RE:
Sent 7 August 2013, 21h44
Grazie mille Emiliano.
Sì è sorprendente constatare quella situazione anche perchè sinceramente non ne avevo pari ricordo quando tentai il Motton nel 2007.
Mah! Forse anche la sentieristica è trascurata per motivi di non ricaduta monetaria, chissà. O forse è davvero perchè i locali ormai vivono in basso e trovano il loro reddito in occupazioni lontani dalle loro abitazioni.
Si può capire ma è sconsolante.

bigblue says:
Sent 7 August 2013, 22h07
...............ebbravo questo ragazzo......ragazzo Giulio....solo, solo, zitto, zitto sempre in zone selvagge se ne va......complimenti, non è da tutti.......come vedi anche lo "strisciante" (ahah! anch' io lo chiamo così :-))) ti ha riconosciuto come "autoctono".....
Complimenti, un saluto
Pia

p.s. presto rispondo.....sono stata un po in giro:-))) vagabonda!

gbal says: RE:
Sent 7 August 2013, 22h16
Cosa vuoi farci Pia? Le zone un po' sconosciute (a me) mi attirano; gioco ai Giovani Esploratori.
Grazie e.....ci conto (fai bene a fare la vagabonda)
Un saluto dal ragazzo Giulio

bigblue says: RE:
Sent 7 August 2013, 22h21
.............anche a me......per questo seguo le avventure di questo ragazzo inarrestabile!
Ciao
Pia

gbal says: RE:
Sent 7 August 2013, 22h25
Grazie della tua attenzione.
Quanto all'inarrestabile come si dice......finchè dura, diamoci dentro!

numbers says: Compliments!
Sent 8 August 2013, 13h49
Grande Giulio!
La verità è che tutti qui vorremmo arrivare alla tua giovane età di 35 (!) anni..............ed avere ancora la voglia, l'energia fisica e mentale, e quel pizzico di sana "follia" x tentare, magari da soli, queste avventure!!!
Ciao.

gbal says: RE:Compliments!
Sent 8 August 2013, 14h24
Grazie Mario,
le cose che dici mi fanno molto piacere e io auguro a tutti una buona salute, forza e tanta fiducia in se stessi. Purtroppo ci sono al mondo tante realtà molto più sfortunate per cui.....teniamo duro!
Ciao

veget says:
Sent 8 August 2013, 21h12
Caro Giulio , un itinerario di questo genere Solo soletto ( come piace a me) non è facilmente realizzabile....... Tu c'e l'hai fatta,.... i progetti o i sogni attuati danno un piacere indiscrivibile. Veramente invidiabile il Tuo Stato.....Complimenti!!!
Sarà dura Starti alle calcagna
Ciao
Eugenio

gbal says: RE:
Sent 8 August 2013, 21h35
Eh caro Eu avevo gia' rinunciato nel 2007. Stavolta non volevo mollare. Quanto a starmi dietro mi sembra che quando siamo stati assieme eravamo ben allineati!
Grazie Eugenio

tignoelino says: 10 ore
Sent 8 August 2013, 21h28
ieri sera, gran temporale, ho dovuto chiudere.
Dovevi avere un buon campo per il telefono!!
Alla prossima, non voglio avere scuse.
Grande, G

gbal says: RE:10 ore
Sent 8 August 2013, 21h38
Di campo non ce n'e' quasi per nulla....in linea con i luoghi selvaggi! Le scuse.....non le ho capite Roby.

Amadeus says:
Sent 9 August 2013, 19h12
In ritardo per le peripezie che leggerai, debbo solo farti gli ennesimi complimenti fratello, lascia perdere gli atleti; da parte tua sei veramente "tosto". Gut!

gbal says: RE:
Sent 9 August 2013, 21h44
Grazie Alex, attendo di leggere quel che vi è capitato.
Per il resto ti ringrazio ma qualche anno in meno aiuterebbe :-) :-)
Ciaoooo

Pippo76 says:
Sent 11 August 2013, 16h02
Complimenti per la tenacia! Il dislivello, la pendenza, la durata, l' ambiente selvaggio, tutto in solitaria. Chapeau!

Ciao
Giancarlo

gbal says: RE:
Sent 11 August 2013, 16h15
Grazie Giancarlo. mi sono accorto solo ora del vostro Malvaglia Tour (a nome stellino) che ho appena gustato e di fronte al quale il mio giretto.....è proprio un giretto.
Se le tue/vostre vacanze sono così mi aspetto mirabilie.
Ciao

Simone86 says:
Sent 21 August 2013, 10h47
Bel giro in bella zona selvaggia! complimenti come sempre per accuratezza descrittiva e dislivello!
Simone

gbal says: RE:
Sent 21 August 2013, 19h12
Grazie Simone.
E' un po' che non ti sento, devi aver proprio fatto una bella vacanza :-):-):-)
Ciao

Simone86 says: RE:
Sent 25 August 2013, 10h43
eheh qualcosina qua e là, più che altro niente internet per giorni e giorni :(


Post a comment»