Quota 3040 Piz Lischana


Publiziert von turistalpi Pro , 26. Juli 2013 um 18:15.

Region: Welt » Schweiz » Graubünden » Unterengadin
Tour Datum:25 Juli 2013
Wandern Schwierigkeit: T3 - anspruchsvolles Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: Lischana Gruppe   CH-GR 
Zeitbedarf: 9:00
Aufstieg: 1600 m
Abstieg: 1600 m
Strecke:Parkplatz Lischana-Chamanna Lischana-Forca da Rims-Quota 3040 Piz Lischana e ritorno per la stessa via

Nel 2007 sono andato con Pinuccia alla forca da Rims ed oggi solo ci rivado...pensando forse di salire al piz d'Immez o di fare qualche lungo giro in zona. Parto dal parkplatz libero per la capanna Lischana poco prima di San Jon. Il lungo e largo sentiero nel bosco è un pochino monotono ma poi attraversato un riale su un ponticello malfermo (in discesa ho attraversato direttamente senza salire il ponte) la valle si allarga ed il cammino nei giovani pini, larici e moltissimi mughi diventa piacevole. Si attraversano altre due colate di sassi ed acqua e poi con gli ultimi numerosi tornanti si arriva alla capanna posta su un caratteristico cocuzzolo in mezzo alla valle ed il tutto attorniato dai picchi dolomitici del piz San Jon e del piz Lischana. Siamo chiaramente nelle dolomiti engadinesi. Sosto alla capanna e parlo con il gestore che ricordo parla italiano e riandando alla mia prima venuta di anni fa lui si ricorda perfettamente (!) del fatto che Pinuccia si era fermata alla capanna mentre io andavo alla forca.Infatti l'appuntamento era alla capanna ma quando io tornai Pinuccia non c'era più ed era già in discesa,però mi ha fatto notare Heinz che aveva lasciato detto(che memoria).....Riparto per il passo e rispetto al passato la neve è molto meno quasi inesistente. Al passo arrivo alle 14,30 e noto che il piz d'Immez è distante almeno ancora ore 1,30 e per di più sull'altopiano c'è neve... Per cui decido invece, dopo la doverosa sosta fotografica,  di salire verso il piz Lischana senza arrivare in cima ma solo alla spalla di quota 3040 per vedere il sentiero verso la cima. E il sentiero mi sembra piuttosto scivoloso ed esposto....ed ormai sono le 15,15 ed è meglio che ritorni per lo stesso percorso dell'andata e si perchè i vari giri che avevo in mente sono molto lunghi e mi necessiterebbero di dormire fuori(Pinuccia mi aspetta in ansia a casa e....pazienza). Di ritorno al passo faccio conoscenza con due simpatiche signore tedesche provenienti dalla Sesvenna Hutte con sulle spalle in apposito zaino (americano marca Sherpani)  due bellissime bambine: Ninoqe 6 mesi e Sophi 10 mesi.Il loro sorridente visetto non posso dimenticarlo facilmente! Loro scendono subito ed io mi fermo ancora un poco, le ritroverò poi alla capanna in quanto loro dormiranno ivi. Il cielo se la mattina era sereno dopo le 11 si era rannuvolato innocuamente per poi tornare sereno dopo le 16. Giungo alla capanna e mi fermo a parlare con le tedesche conoscendo maggiormente Ninoqe e Sophi che mi salutano con le loro piccole manine. Poi riparto in discesa (ci sono 1000 metri di dislivello su sentiero sassoso...). In discesa la valle sembra non finire mai ma come sempre alla fine poi arriva il parcheggio. L'ambiente delle dolomiti engadinesi mi sembrra molto diverso da quello delle montagne dell'engadina alta e forse le salite partendo da più in basso mi risultano maggiormente faticose complici anche i sentieri che qui sono particolarmente sassosi. Stavolta non ho incontrato alcun animale. Ma è sempre Engadina!! I miei tempi odierni: salita ore 4-soste ore 0,30-sosta pranzo al passo ore 0,30-discesa ore 3-soste ore 1,00

Tourengänger: turistalpi


Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentar hinzufügen»