L'Agher o Prati d'Agra (Lago Maggiore)


Publiziert von adrimiglio , 17. Mai 2013 um 10:52. Text und Fotos von den Tourengängern

Region: Welt » Italien » Piemont
Tour Datum:12 Mai 2013
Wandern Schwierigkeit: T2 - Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Aufstieg: 800 m
Abstieg: 800 m
Strecke:Sentieri e mulattiere, ottima segnaletica
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Percorrere la S.S. n° 34 del Lago Maggiore fino a Rondonico.
Kartennummer:Swiss map Brissago n° 1332 1:25.000

adrimiglio

Oggi in compagnia di Eugenio veget, riprendiamo le "escursioni vista lago" che avevamo iniziato a novembre dell'anno scorso, e terminato subito a causa di forza maggiore.

Questa volta il luogo di partenza si trova a Rondonico, 3 Km dopo Cannobio in direzione Svizzera.
Dopo aver parcheggiato l'auto in un comodo spiazzo sulla statale, ci inoltriamo nei vicoletti che attraversano il piccolo borgo seguendo le generose indicazioni, in pochissimo tempo ci troviamo a salire nel bosco, oggi la copiosa comitiva è capeggiata da Giancarla che, spodestando il capo gita Eugenio trascina il gruppo alla bersagliera.
A quota 520 m. organizziamo una pausa in luogo ameno, contraddistinto da uno spiazzo con una chiesa di notevole interesse, singolare infatti trovare nel bosco in posizione isolata lontana dalle abitazioni, un luogo sacro di queste dimensioni, con annesso addirittura un camposanto, non a caso anticamente era particolarmente cara ai pastori in quanto qua avveniva la benedizione del bestiame, si tratta della chiesa romanica risalente al XIII sec. di San Bartolomeo in Montibus.                                                            
Varcato il ponticello sul rio, la nostra attenzione riguarda una cappelletta con un pregevolissimo ritratto che mi ricorda molto un dipinto di Filippo Lippi visto di recente alla galleria degli Uffizi. Svoltiamo a sx e riprendiamo la salita nel bosco, ora la bella mulattiera interamente lastricata della larghezza di un metro abbondante, serpeggia tra i castagni. Superiamo quel che rimane dell'Alpe Pizzocca e dopo 300 metri di dislivello sbuchiamo nella radura di L'Agher (prati d'Agra), dove riceviamo la graditissima telefonata di tapio siccome ha saputo che siamo nella sua zona, ci manda i saluti, purtroppo non ci può raggiungere per impegni familiari.
La nostra meta odierna è un autentico balcone sul Lago Maggiore, qua incontriamo una giovane famiglia che alleva un cospicuo numero di capre e produce un ottimo formaggio, grazie alla loro ospitalità decidiamo di fermarci per banchettare, intanto dall'alto il Monte Faierone ci controlla, gradirebbe la nostra compagnia, ma nessuno di noi ha intenzione di proseguire, per oggi può bastare.


veget

Finalmente  Adry !!!!!l 
Oggi Ti abbiamo rivisto con grande piacere in azione, anche se il tracciato è facile , mai banale, su sentiero con forte pendenza....parecchio scalinato, mettendo  alla prova la  guarigione,dall' incidente subito tempo fà.......
Al contrario hai scarpinato,con disinvoltura come se nulla fosse successo. ....Il gruppetto dei  partecipanti
(eravamo in nove) come in altre occasioni,ben affiatato e collaudato, è onorato di essere in compagnia ,di escursionisti giovani, con i Quali non si sente a disagio, Anzi!!!!!! ..... All' arrivo in Agher , sono stato favorevolmente stupito, della  presenza quassù ,di una 
giovane coppia e famiglia,che si dedica all'allevamento di capre, (razza Verzaschese)...... La quale richiede  grande passione, e con spirito di sacrificio ha intrapreso un 'attività , professionalmente parlando, delicata .La  produzione di formaggi di alta qualità!!!!! Tutti abbiamo subito il fascino dalla spiegazione,dell'impegno che richiede questa Arte. Senza dimenticare che quanto sopra ,viene svolta dalla Signora!!!!!!  Tutto ciò per dire che , difficilmente viene scelto  come stile di vita, dalla maggioranza di noi(io compreso quando  avevo la loro età). Fortunatamente,la tecnologia facilita.(...è..un.. eufemismo!!!!!!)  con pannelli solari,da  cui l'energia elettrica per il collegamento  a internet via parabola,     (info@caprechindemi.it)         WWW.caprechindemi.it

 

 

Lemme lemme......, dopo la pausa pranzo,  con assagi dei  loro formaggi , e annesso caffè,  allietata dalla compagnia della loro splendida e simpaticissima bambina ( vedi foto di Rolando con le mani legate da lei, dimostrandosi esperta nei nodi)  invitandoci ad essere presenti quando lei munge le capre (quelle bianche, perchè senza corna). Iniziamo il ritorno, e come  altre occasioni,soddisfatti, compreso il comportamento del meteo ( che u fà cul qu  vor). Visto quello che è in atto questa settimana. Grazie a Tutti in modo particolare ai domesi e ad Amelia e Rolando, che si sono  sobbarcati parecchi kilometri  per arrivare ad uno degli estremi  confini della nostra Provincia. Dimenticavo, la stessa era  degnamente rappresentata da escursionisti di tutto il territorio del  VCO

A Presto
Eugenio
 
Dati GPS: Sviluppo planimetrico A/R 8 Km / dislivello 800 m.

Tourengänger: adrimiglio, veget

Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Geodaten
 15893.gpx L'Agher

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (14)


Kommentar hinzufügen

tapio hat gesagt:
Gesendet am 17. Mai 2013 um 15:35
Ciao a tutti!
L'Agher è una bellissima meta, che, nonostante il nome, ispira tranquillità e pace. I recenti sviluppi contribuiscono a mantenere vitale una zona che altrimenti subirebbe la triste sorte toccata a tanti posti stupendi delle nostre Alpi, e la vostra visita è uno stimolo in più per il visitatore-camminatore che si trovi in zona. Ottima scelta!
Ciao, Fabio

adrimiglio hat gesagt: RE:
Gesendet am 17. Mai 2013 um 16:22
Ciao Fabio

grazie dell'intervento e della telefonata, a proposito del toponimo, tu lo sai sicuramente: ci siamo chiesti da cose derivasse il nome Agher, forse è una derivaziona da Acero come Agarina nel comune di Montecrestese, sta di fatto che lì gli aceri ci sono eccome, mentre qua non se ne vedono, a dire il vero ne ho scorto solamente uno nella parte alta, oppure ha un altro significato?

Adry

tapio hat gesagt: RE:
Gesendet am 17. Mai 2013 um 16:56
La certezza al 100% non c'è, ma penso che "Prati d'Agro" (così l'ho sempre sentito, ...ma ultimamente ho sentito anche Agra) si riferisca, come da te ben evidenziato, agli aceri. Come del resto il nome della Val d'Agro, in Val Verzasca, ha la stessa origine.
Ciao, Fabio

veget hat gesagt: RE:
Gesendet am 18. Mai 2013 um 15:01
Ciao Fabio. avevamo sperato di vederti.......La presenza della bella realtà(l'agriturismo), a rivitalizzato l'alpe......e vista la posizione privilegiata rispetto al panorama,come dici Tu stimola il visitatore,a sostare con piacere, anche più del previsto.....Questa era una giornata di quelle...
Grazie
Eugenio

tignoelino hat gesagt:
Gesendet am 17. Mai 2013 um 18:20
Aspettavo la relazione: gran bei panorami
da quelle parti. Bravi!!
roby

veget hat gesagt: RE:
Gesendet am 18. Mai 2013 um 15:24
Avevamo lo stesso panorama!!! o no? Magari sarebbe piaciuto esserci anche a Voi.?????..... Chissà!!!!! A presto.
Ciao Roby
Eu.

adrimiglio hat gesagt:
Gesendet am 17. Mai 2013 um 19:10
Ciao Roby

abbiamo avuto qualche problemino logistico per stilare la doppia relazione...a parte questo devo dire che Eugenio ha scelto veramente una bella zona, la "vista lago" come da me richiesta è stata ampiamente soddisfatta.

Adry.

gbal hat gesagt:
Gesendet am 17. Mai 2013 um 21:51
Complimenti a tutto il drappello di gitanti.
Il sole è un grandissimo protagonista ma se poi c'è la mano di un ottimo adrimiglio le foto vengono fuori bellissime!
Un saluto a tutti. Ciao Eugenio

veget hat gesagt: RE:
Gesendet am 18. Mai 2013 um 15:17
Grazie Giulio,
Da tutta la compagnia, alcuni leggono i commenti e le relazioni direttamente,e ne avranno piacere!!!! Oggi con un professore delle foto, la relazione passa in secondo piano......Presentare la gita con belle foto, aumenta parecchio il valore della relazione, Come ben Tu sai
A presto
Ciao
Eugenio

adrimiglio hat gesagt: RE:
Gesendet am 18. Mai 2013 um 15:58
Ciao Giulio

potrei anche arrossire per quello che scrivi...sai benissimo anche tu che quando hai scenari alpini di questa qualità, le foto belle le fanno tutti, non dimentichiamo che buona parte del merito è della fotocamera, guarda come esempio la foto scattata all'interno della chiesa, se non avessi avuto uno strumento di qualità non sarebbe uscito niente di buono.

Grazie

Adry

gbal hat gesagt: RE:
Gesendet am 18. Mai 2013 um 16:01
No, non arrossire Adry. E' come in un buon matrimonio: si concorre in due. Nel tuo caso il tuo "occhio" e la tua "fotocamera".
P.S.: Peccato per la fotocamera di Eugenio.....persa chissà dove nella ns. gita!

adrimiglio hat gesagt: RE:
Gesendet am 18. Mai 2013 um 16:22
Ho saputo dell'incidente...un vero peccato, vorrà dire che gliene venderò io una di qualità superiore, così potrà competere con i migliori fotografi hikeriani.

ciolly hat gesagt:
Gesendet am 18. Mai 2013 um 20:14
Ottima scelta... Un valido percorso, su sentieri storici, tra pace, relax e tranquillità... quello che un po' tutti spererebbero di trovare durante le escursioni sulle nostre montagne...
Ciao,
Ciolly

veget hat gesagt: RE:
Gesendet am 18. Mai 2013 um 21:24
Ciao Ciolly,e Grazie!!!
E facile proporre le gite in questi meravigliosi angoli del nostro territorio, sopratutto chi non li ha mai visti....
Spero tu li conosca, altrimenti t'invito a fare una visita....anche i dislivelli
diventano interessanti,se si parte dalla S.S.e qualche tratto non è propio banale.( Scusa il pistolotto, se la zona la conosci)
Buona continuazione
Eugenio.


Kommentar hinzufügen»