Cascata Pesegh- Campo dei Fiori


Publiziert von morgan , 4. Mai 2013 um 00:53.

Region: Welt » Italien » Lombardei
Tour Datum: 1 Mai 2013
Wandern Schwierigkeit: T2 - Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Zeitbedarf: 3:30
Aufstieg: 600 m
Abstieg: 600 m
Strecke:Cuveglio (286)- Cavona (290)- Valcanasca- AV- Cascina Coletti (364)- Cascata del Pesegh (480)- sent.318- San Francesco- Rancio (302)- ciclabile- Cuveglio

Escursione nella verde Valcuvia nel primo giorno di bel tempo dopo le abbondanti piogge primaverili.
Parto direttamente da casa mia a Cuveglio (286) e prendo la strada tra campi coltivati che porta alla frazione di Cavona. Nella piazzetta del paese incontro il percorso dell'Anulare Valcuviano (AV). Prendo la stradina sterrata che porta a Rancio. La strada è completamente allagata e la seguo fino ad un bivio. Abbandono l'AV, che sale nel bosco per tenere la destra sulla via della Valcanasca, da dove proviene l'acqua. Più che una strada è un torrente vero e proprio. Risalgo lungo la strada fino ad un pianoro allagato. La via piega a sinistra verso Rancio, la abbandono svoltando a destra. Senza sentiero risalgo il ripido pendio fino ad immettermi sul percorso dell'AV.  Dopo un tratto pianeggiante il sentiero scende decisamente fino a dei prati dove trovo la pista sterrata che risale a Cabiaglio. Lascio anche questa via svoltando a sinistra sulla strada che scende all'ampio piano della Cascina Coletti (364). Attraverso il ponte sulla Rancina, quindi svolto a destra su un evidente tracciato, non segnato, che sale su un fondo di granito rosso. Il percorso sbuca sulla provinciale per Brinzio. Procedo sulla strada in direzione di Brinzio poi svolto a destra sul sentiero che scende verso la cascata del Pesech. Arrivo alla terrazza affacciata alla cascata corredata di cartellone didattico. Proseguo sul sentiero che scende tra i ruderi della filanda e arrivo al fiume. Districandomi tra alberi caduti, su terreno instabile e scivoloso risalgo lungo il fiume fino alla pozza alla base della cascata. 

La cascata del Pesegh sul Torrente Valmolina è uno degli otto monumenti naturali del Parco del Campo dei Fiori. Alta 27m è particolarmente spettacolare dopo piogge intense. L'acqua, un tempo, era canalizzata e usata come forza motrice della filanda Ronchet.

Mi inerpico sul pendio franoso fino a tornare sulla terrazza. Tornato sulla strada, la seguo in direzione di Rancio. Lascio la strada salendo a destra su un pendio boschivo. Procedo alla ricerca del sentiero 318 che scende da Brinzio a Rancio. Raggiungo una pista forestale, supero vari bivi e, quando mi ritrovo su strada che svolta nella direzione non voluta, la abbandono. Fuori sentiero scendo un ripido pendio che mi porta sul sentiero 318. Arrivo sulla provinciale all'altezza del bivio per Bedero, nei pressi della cappella di San Francesco. Seguendo il sentiero proseguo in discesa sulla strada poi svolto a destra su una mulattiera che aggira il Sass Maree. Tornato sulla strada, lascio il sentiero, e scendo a Rancio (302). Attraverso il paese e prendo la strada asfaltata per Cavona. Prima di Cavona svolto a destra scendendo al Molino Galli. Svolto a sinistra sulla pista ciclabile lungo il Rio Boesio. Arrivato sulla strada ritrovo il percorso dell'andata che mi riconduce a casa.
Partecipanti: Dario.
Tempi di percorrenza: 3h31' tutto il giro.
Lunghezza del percorso: 15,5km.
Meteo: Variabile, senza pioggia.

Tourengänger: morgan

Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (2)


Kommentar hinzufügen

Poncione hat gesagt:
Gesendet am 4. Mai 2013 um 19:28
Splendido giro e splendide foto!
Anche le escursioni a quote più basse sono spesso in grado di regalare emozioni e soddisfazioni grandissime, quali immagino avrai provato percorrendo questi sentieri.
Saluti.

morgan hat gesagt: RE:
Gesendet am 7. Mai 2013 um 17:38
Grazie! Fare un'escursione partendo direttamente da casa e scoprire diversi punti di vista sui luoghi che abitiamo mi da sempre una grande soddisfazione. Ciao.
Dario


Kommentar hinzufügen»